Carceri, scalia (pd): negato diritto allo studio a un ragazzo, interrogazione urgente a Cancellieri

"E' grave e inaccettabile che a un detenuto, nel carcere di Frosinone a 32 anni,  sia stato negato il permesso a discutere la tesi alla facoltà di Scienze politiche di un'università telematica romana.

"E' grave e inaccettabile che a un detenuto, nel carcere di Frosinone a 32 anni, sia stato negato il permesso a discutere la tesi alla facoltà di Scienze politiche di un'università telematica romana. E' una palese violazione del diritto allo studio sulla quale non possiamo fare finta di niente. E' per questo che presenterò un'interrogazione urgente al ministro della Giustizia, Annamaria Cancellieri, per capire quali sono le motivazioni che hanno spinto il giudice di sorveglianza del tribunale di Frosinone a negare uno dei diritti fondamentali per la crescita di un ragazzo. Il 32enne aveva già sostenuto otto esami in carcere ed era a un passo dalla laurea. Negargli il permesso di laurearsi, davanti alla commissione dell'Università, accompagnato anche dalla scorta, è davvero molto grave". Lo dichiara Francesco Scalia, senatore del Partito Democratico in merito alla notizia apparsa questa mattina su alcuni quotidiani.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, la nuova mappa del contagio ridisegnata dalla Prefettura di Frosinone

  • Coronavirus, test rapidi per tutti: la Regione Lazio invoca un'unica strategia nazionale

  • Coronavirus, infermiera positiva 'evade' dalla quarantena e torna al lavoro in ospedale

  • Cassinate, esplode una bomba da guerra in un campo dove bruciavano sterpaglie

  • Coronavirus, trend dei contagi stabile in Ciociaria. Una 15enne trasferita da Frosinone al Bambino Gesù

  • Coronavirus, contagi raddoppiati in poche ore a Valmontone

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento