Cassino, il buon governo della Regione Lazio iniziativa con Buschini, Smeriglio e Pittiglio

Martedì 7 ottobre 2014 ore 18,00 presso la Sala Restagno del Comune di Cassino iniziativa sulle pratiche del buon Governo della Regione Lazio. Partecipano: Massimiliano Smeriglio – Vice Presidente Regione Lazio, Mauro Buschini – Consigliere...

Pittiglio- Buschini

Martedì 7 ottobre 2014 ore 18,00 presso la Sala Restagno del Comune di Cassino iniziativa sulle pratiche del buon Governo della Regione Lazio. Partecipano: Massimiliano Smeriglio – Vice Presidente Regione Lazio, Mauro Buschini – Consigliere Regionale, Presidente Commissione Bilancio, Enrico Pittiglio – Candidato alla Presidenza della Provincia di Frosinone ed i candidati della lista del PD al Consiglio Provinciale, i dirigenti provinciali del PD SEL PSI.

Spiega il segretario provinciale PD Simone Costanzo: “Una iniziativa nel rispetto del progetto e della linea politica messa in campo, che guarda al PD nel PSE, per costruire un nuovo centrosinistra in Provincia di Frosinone. Vogliamo valorizzare il buon governo della Regione Lazio, grazie a quanto di buono sta facendo l’amministrazione guidata da Nicola Zingaretti, per riproporlo anche in ottica provinciale, sostenendo con forza Enrico Pittiglio in modo che possa diventare Presidente della nostra provincia”. Anche il consigliere regionale Mauro Buschini è sulla

stessa linea: “E’ un’altra iniziativa importante di sostegno al candidato Presidente della Provincia Enrico Pittiglio, un sindaco giovane e che va nella direzione del rinnovamento portata avanti sia nel governo nazionale del Premier Matteo Renzi, sia in quello regionale del Presidente Nicola Zingaretti che guida un’amministrazione che sta rivoluzionando il Lazio grazie alla buona politica. In Italia le cose stanno cambiando grazie all’azione riformatrice messa in atto del segretario nazionale del Partito Democratico e, nel Lazio in particolare, stiamo portando avanti la più grande riorganizzazione amministrativa dal dopoguerra a oggi: in un anno e mezzo sono state eliminate oltre 500 poltrone e le risorse recuperate saranno investite nei territori, per l’occupazione, per un nuovo sviluppo economico ed i dati confermano la bontà del nostro lavoro. Far conoscere il buon governo è un aspetto fondamentale, perché vogliamo dimostrare con i fatti di essere affidabili ed è su questa affidabilità che chiediamo il sostegno al progetto che vede Pittiglio candidato Presidente della provincia di Frosinone”.

ELEZIONI PROVINCIALI, GENTILE: “LA PARTITA E’ APERTISSIMA. APPELLO AI VOTANTI PER NON CONSEGNARE LA PROVINCIA ALLA DESTRA”

Il Governo Renzi è un governo di emergenza, di transizione, e nasce per fare le riforme. É cosa molto diversa dall'ammucchiata messa in campo dal senatore Scalia a sostegno della candidatura del sindaco di Ferentino. Una scelta fatta fuori dagli organismi dirigenti.

Ed è proprio Renzi a ricordare che in direzione si dibatte, si discute e alla fine si decide e le decisioni vanno rispettate. A Frosinone, queste decisioni il senatore Scalia non le ha rispettate, promuovendo un accordo fuori dal Pd, fuori dalle regole e fuori dal naturale campo del centrosinistra. Peraltro, non è scritto da nessuna parte che la Legge Delrio giustifica simili scenari, tanto è vero che si presentano liste e simboli di Partito. Non è un caso se non c’è dirigente nazionale del Pd che abbia affermato la legittimazione di questa candidatura. Solo il Senatore Moscardelli si è avventurato in dichiarazioni sorprendenti, supportando qui a Frosinone una linea politica in palese contraddizione con quanto egli stesso afferma a Latina. La proposta di governance di cui Scalia è regista, consegna Pompeo al Centrodestra di Marino Fardelli, Alfredo Pallone e Mario Abruzzese, a proposito del quale l’Espresso di questi giorni lo ricorda come “Presidente del ConsiglioRegionale del Lazio nell’amministrazione degli scandali Polverini e sodale di batman Fiorito”.

E’ una proposta politica che tiene dentro evidenti contraddizioni e molte preoccupazioni: le prime si palesano a destra perché voteranno (?) un Sindaco Pd (!), ma,esploderanno quand’anche Pompeo dovesse essere eletto, perché egli dovrà, comunque,rispondere al Pd e alla sua ineludibile ricomposizione; le seconde hanno epicentro estivo sulla riorganizzazione del Cosilam e riguardano il punto di caduta che la spending review,pianificata dal Governo regionale, avrà sui centri di costo della nostra Provincia.

Un’eventuale vittoria vedrebbe costituire un Governo ultraconservatore di Centrodestra, camuffato da un Sindaco Pd a fare da pennacchio in un quadro ad agibilità politica già compromessa. A fugare ogni dubbio, sulla reale natura di questa proposta, ci ha pensato bene l’imbarazzante vicenda del Comune di Sora, dove l’attuale gruppo dirigente locale Pd, ha fatto da stampella all’Amministrazione Tersigni di Centrodestra, dopo che, persino Forza Italia ne aveva dichiarato il fallimento uscendo dalla maggioranza. Il Pd, l’intero CentroSinistra, invece, propone una linea riformatrice, consistente con quella del Governo Zingaretti.

Così, l’elezione a Presidente della SAF di Mauro Vicano, rappresenta discontinuità rispetto a vent’anni di monopolio ininterrotto. Così, votare Enrico Pittiglio Presidente della Provincia significa esprimersi a favore di una proposta di Governo della Provincia chiara, trasparente e libera. E’ il Sindaco più giovane della Provincia e, proprio perché Sindaco di un piccolo Comune, porterà, in dote nella prossima Amministrazione provinciale, la sensibilità e l’attenzione verso i piccoli Comuni(68 su 91) e tutto il tempo che occorrerà per curare i bisogni di tutti i Comuni della Provincia. Gli Amministratori di CentroSinistra sono maggioranza assoluta e i dati che il Pd ha elaborato in questi giorni fotografano una partita tutt’altro che chiusa: circa 42mila voti ponderati, solo una trentina di consiglieri separano Pittiglio dalla Presidenza della Provincia.

Ecco perché, fosse anche sulla base di nobili ragioni, non partecipare al voto significherebbe assumersi la corresponsabilità di consegnare la Provincia a Pallone e Abruzzese. A voi, Sindaci e Consiglieri, lanciamo l’appello per un voto libero per il buon governo della nostra Provincia.

Pittiglio a Piglio

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Roccasecca, la sua moto si scontra con un'auto e muore a ventotto anni

  • Auto di lusso importate dall'estero, truffati politici e calciatori di caratura nazionale. 9 arresti in Ciociaria

  • Tre quintali di carne, pesce e salumi sequestrati al mercato. Ambulanti ciociari si scagliano contro i vigili urbani

  • Ecco il primo Burger King a Frosinone, apertura entro fine novembre

  • Fiuggi, botte alla mamma. Due sorelline la salvano con una videochiamata alla nonna

  • Omicidio Morganti, concessi i domiciliari a Paolo Palmisani. Tornerà a casa con il bracciale elettronico

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento