Cassino, Unindustria Papa: “Soddisfatti per parole di Marchionne su Fiat Piedimonte San Germano”: Interventi di: Valente, Bianchi e Scalia

"Apprendiamo con soddisfazione quanto dichiarato da Marchionne che il progetto di rilancio dell'Alfa Romeo parta proprio dallo stabilimento Fiat di Cassino.

"Apprendiamo con soddisfazione quanto dichiarato da Marchionne che il progetto di rilancio dell'Alfa Romeo parta proprio dallo stabilimento Fiat di Cassino.

Ci fa inoltre particolarmente piacere che finalmente per i lavoratori del sito frusinate possa terminare la fase di cassa integrazione”. Ad intervenire è il Vice Presidente di Unindustria e Presidente di Unindustria Frosinone Davide Papa in merito alle dichiarazioni rilasciate da Marchionne in un’intervista rilasciata oggi.

“Quanto affermato dall’Ad di Fiat – continua Papa – non fa altro che confermare il nostro ottimismo espresso in più occasioni circa la bontà e l’assoluta eccellenza che riveste il sito di Cassino per il gruppo Fiat. Siamo sicuri che il piano industriale che verrà presentato andrà a dare nuova linfa vitale a tutto l’indotto che ruota intorno allo stabilimento creando nuove condizioni per la competitività delle aziende e l’attrazione di nuovi investimenti”.

VALENTE, ‘NOTIZIE POSITIVE PER I 4MILA LAVORATORI DI PIEDIMONTE SAN GERMANO’

“Buone notizie per i circa 4mila lavoratori dello stabilimento Fiat di Piedimonte San Germano e per tutti i lavoratori dell’indotto arrivano dalle parole di Marchionne. Non solo possiamo accogliere con favore che il progetto di rilancio dell’Alfa Romeo parta proprio da Cassino che – come ha dichiarato lo stesso Marchionne – rimane strutturalmente e per capacità produttiva lo stabilimento più adatto, ma anche perché finalmente per tutti i lavoratori del sito nel Cassinate finisce la Cassa integrazione e ognuno di loro potrà tornare a lavorare a pieno regime. Ora attendiamo la presentazione del nuovo piano industriale da parte dell’AD di Fiat e siamo pronti a fare la nostra parte per adottare misure che consentano la crescita occupazionale del sito di Cassino che rimane cruciale come polo produttivo e occupazionale per l’economia della nostra Regione”. Lo afferma in una nota l’assessore al Lavoro della Regione Lazio, Lucia Valente.

BIANCHI (PL): REGIONE HA FATTO LA SUA PARTE. ORA TOCCA ALLA CASA TORINESE DIMOSTRARE DI CREDERE NEL SISTEMA ITALIA LA REGIONE STANZIERA’ 4 MILIONI DI EURO PER LO STABILIMENTO DI CASSINO

-Le parole di Marchione lasciano ben sperare per il rilancio dello stabilimento di Cassino, ma la Regione in questi mesi non è rimasta a guardare. Si è tornati a credere ed investire nel settore dell’automotive Cassinate con uno stanziamento complessivo che potrebbe arrivare a circa 4 milioni di euro nei prossimi tre anni. Sicuramente questo, insieme alle politiche di sviluppo messe in campo per la provincia di Frosinone, sta riconsegnato credibilità ad un territorio che sembrava averla smarrita. Processi cosi importanti, infatti, vanno guidati e gestiti con obiettivi di lungo respiro che solo l’azione Politica può disegnare. - A dichiararlo è Daniela Bianchi, consigliera regionale del gruppo “Per il Lazio”

-Resta comunque d’obbligo la prudenza, anche considerando che lo stesso presidente Zingaretti, nello scorso mese di agosto, ha chiesto un incontro con l’AD della Fiat per poter visionare il piano di investimenti sullo stabilimento.

-In attesa di vedere il piano, continueremo a lavorare per ricostruire l’attrattività e le potenzialità di una terra che ha tutte le carte in regola per competere a livello internazionale e che nel corso di questi anni ha accumulato uno straordinario capitale umano. Se davvero la Fiat punterà su Cassino per la produzione di auto di alta qualità per nicchie di mercato, questo sarà un fattore imprescindibile. Ora però tocca alla casa torinese dimostrare di credere con azioni concrete nel sistema Italia e , in particolare, nel sistema Lazio.-

SCALIA(PD): “PAROLE DI MARCHIONNE CONFERMANO L’OBIETTIVO DI RILANCIARE LO STABILIMENTO DI CASSINO”

“Le parole di Marchionne confermano l’obiettivo di rilanciare la produzione dello stabilimento Fiat di Cassino, una buona notizia per i lavoratori e per l’intero territorio perché rilanciare la produzione dello stabilimento significa rilanciare un intero territorio”. Così il Senatore del Partito Democratico commenta le dichiarazioni dell’AD Sergio Marchionne rilasciate al quotidiano Repubblica. “Lo stabilimento di Cassino – continua Scalia – diventerà uno dei siti strategici per il rilancio dell’Alfa Romeo, marchio storico del gruppo e tra i più apprezzati dal mercato statunitense. Impegnando la capacità produttiva dello stabilimento - conclude - si metterà finalmente fine alle ore di cassa integrazione che stanno penalizzando sia lavoratori diretti che quelli dell’indotto, formato per lo più da imprese monoforntrici di Fiat”.

LAZIO - CALENDARIO UNINDUSTRIA DAL 13 AL 18 GENNAIO 2014

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Mercoledì 15 gennaio 2014 ore 15.30 a Roma – Protocollo d’Intesa sull’apprendistato di alta formazione e ricerca tra Regione , Università e parti sociali – c/o Regione Lazio, via Cristoforo Colombo 212. – Partecipa Angelo Camilli Vicepresidente Unindustria e Presidente del Comitato Piccola Industria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, test rapidi per tutti: la Regione Lazio invoca un'unica strategia nazionale

  • Cassinate, esplode una bomba da guerra in un campo dove bruciavano sterpaglie

  • Coronavirus, infermiera positiva 'evade' dalla quarantena e torna al lavoro in ospedale

  • Coronavirus, trend dei contagi stabile in Ciociaria. Una 15enne trasferita da Frosinone al Bambino Gesù

  • Coronavirus, contagi raddoppiati in poche ore a Valmontone

  • Coronavirus, la storia di Pina, Vigile del Fuoco discontinuo che sta combattendo per la vita

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento