Albano, scoperta serra di "maria" gestita da una coppia

I Carabinieri della Stazione di Castel Gandolfo, a seguito di un’attività investigativa, hanno arrestato due cittadini italiani, due uomini di 48 anni, uno già conosciuto alle forze dell’ordine, e denunciato una donna di 48 anni, moglie di uno dei...

I Carabinieri della Stazione di Castel Gandolfo, a seguito di un’attività investigativa, hanno arrestato due cittadini italiani, due uomini di 48 anni, uno già conosciuto alle forze dell’ordine, e denunciato una donna di 48 anni, moglie di uno dei due, tutti residenti ad Albano Laziale, con l’accusa di coltivazione, produzione e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti del tipo marijuana.

I militari, indagando nel mondo degli stupefacenti, sono arrivati ad un terreno, situato in via Pistoia, nel comune di Albano Laziale, dove hanno rinvenuto 8 rigogliose piante di canapa indiana, di media grandezza, del peso totale di quasi un chilo. Le successive perquisizioni presso le abitazioni degli arrestati hanno permesso di rinvenire e sequestrare 12 panetti di marijuana, del peso di 50 grammi l’uno, oltre a tutto il materiale utile per coltivare e confezionare lo stupefacente. I coltivatori dal pollice verde, sono stati arrestati e condotti presso le proprie abitazioni agli arresti domiciliari, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, in attesa di essere sottoposti al rito direttissimo.
Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti