Aprilia, Anno scolastico al via l’Amministrazione incontra i dirigenti degli istituti cittadini

Questa mattina, presso l’ufficio del Sindaco, sede municipale di Piazza Roma, ha avuto luogo un incontro dell’Amministrazione Comunale con tutti i dirigenti degli istituti scolastici comprensivi della Città di Aprilia.

Questa mattina, presso l’ufficio del Sindaco, sede municipale di Piazza Roma, ha avuto luogo un incontro dell’Amministrazione Comunale con tutti i dirigenti degli istituti scolastici comprensivi della Città di Aprilia.

Alla riunione, presieduta dal Sindaco Antonio Terra, ha preso parte anche l’Assessore delegato Francesca Barbaliscia e i tecnici del settore comunale.

L’incontro odierno ha rappresentato l’occasione per un confronto diretto sulle eventuali problematiche di natura tecnica dei diversi plessi scolastici, laddove va anche evidenziato che, allo stato, fatti salvi i lavori di manutenzione ordinaria attualmente in corso e che normalmente precedono il ritorno delle scolaresche nelle aule per l’avvio delle lezioni, non sono stati rilevati particolari problemi.

Contestualmente, gli interlocutori si sono confrontati sui progetti culturali didattici ed extracurriculari che i dirigenti vorranno mettere in campo nel corso della prossima stagione scolastica e che l’Amministrazione intende sostenere, anche in concomitanza con il programma celebrativo dell’80esimo Anniversario della Fondazione di Aprilia, ricadente il 25 aprile del 2016.

A margine della riunione odierna, il Sindaco Antonio Terra, anche in rappresentanza dell’Amministrazione tutta, ha colto l’occasione per esprimere ai dirigenti, e per loro tramite a tutto il personale docente e non docente, ai studenti e alle loro famiglie, i migliori auspici per l’anno scolastico che sta per iniziare.

CARI STUDENTI- SCRIVE L’ASSESSORE ALLA PUBBLICA ISTRUZIONE BARBALISCIA:

Eccoci pronti ad iniziare insieme un nuovo anno scolastico. Sembra ieri quando come assessore mi affacciavo nel vostro mondo, quello di bambini e ragazzi che stanno costruendo il proprio futuro. Sono certa che con queste vacanze avrete accumulato le energie necessarie per questo nuovo anno: i bei ricordi, le giornate passate in compagnia della famiglia, i viaggi o le semplici passeggiate fatte in città con gli amici, devono essere lo stimolo per affrontare con i migliori presupposti l’impegno scolastico.

Stiamo crescendo insieme. In questi tre anni come assessore alla Pubblica Istruzione ho visto bambini passare dell'asilo alla scuola primaria, studenti che, dalla scuola primaria oggi si ritrovano alle scuole medie, e così via fino alle superiori, oppure ragazzi chiamati a scegliere del proprio avvenire al termine del ciclo della scuola dell'obbligo.

In questo stupendo viaggio, al vostro fianco avrete dirigenti ed insegnanti validi, sempre attenti a capire le vostre esigenze ed a rendere interessante quello che potrebbe risultare di difficile comprensione. Anche per me, sarà importante confrontarmi con loro per comprendere insieme in quale modo si possano migliorare gli strumenti per il vostro apprendimento.

Il rendimento scolastico e l’instancabile succedersi di attività e progetti, sempre stimolanti ed appaganti, sono la soddisfazione più grande, non solo per me e per gli insegnanti, ma soprattutto per le vostre famiglie. Studiate tutte le materie - anche quelle che ora vi sembrano poco importanti - con la stessa energia ed attenzione, perché tutte faranno parte del vostro bagaglio culturale. Mostrate interesse verso ciò che vi ruota intorno, siate sempre curiosi e assetati di sapere. Fate in modo di sentirvi orgogliosi di voi stessi. Voi siete la speranza per un futuro più umano.

Ritengo di avere un grosso privilegio: assaporare per una seconda volta le esperienze già fatte alla vostra età, con la possibilità di interagire - seppur con occhi da adulto - con il mondo dei giovani e comprenderne i cambiamenti.

Auguro a tutti, docenti, personale non docente, ma soprattutto a voi studenti, un anno ricco di soddisfazioni.

Francesca Barbaliscia - Assessore alla Pubblica Istruzione

FESTA PATRONALE DI SAN MICHELE ARCANGELO, LAVORI IN CORSO PER IL PROGRAMMA DEI FESTEGGIAMENTI

Nel corso della seduta convocata ieri, la Giunta Comunale ha approvato la deliberazione relativa al bilancio preventivo dei costi della festa patronale di San Michele Arcangelo, così come presentato dal Comitato Grandi Eventi del Comune di Aprilia, presieduto da Roberto Tomei.

I festeggiamenti per il Santo Patrono della Città di Aprilia avranno luogo da sabato 26 a martedì 29 settembre, giorno durante il quale avrà luogo anche la tradizionale processione della statua di San Michele per le vie cittadine.

L’Amministrazione Comunale e il Comitato Grandi Eventi, in questi giorni, sono impegnati per la definizione di un programma dei festeggiamenti che, pur nel contenimento generale delle spese, sappia anche rispondere al grande pubblico grazie alla presenza di artisti di diverse generazioni e spettacoli di qualità.

A fronte di un bilancio di spesa preventivo per la festa patronale pari a 71 mila euro, l’Amministrazione riconosce al Comitato Grandi Eventi un contributo pari a 35 mila euro, al fine di garantire una delle ricorrenze tradizionali più importanti per la Città di Aprilia. Le altre entrate previste per la copertura dei costi relativi all’organizzazione del programma dei festeggiamenti sono quelle provenienti dagli introiti per la vendita dei biglietti della lotteria, le sponsorizzazioni delle aziende e quelle spontanee dei privati cittadini. All’uopo, si ricorda che i volontari incaricati dal Comitato per la raccolta di fondi sono identificabili attraverso apposito tesserino di riconoscimento

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto di lusso importate dall'estero, truffati politici e calciatori di caratura nazionale. 9 arresti in Ciociaria

  • Ecco il primo Burger King a Frosinone, apertura entro fine novembre

  • Cassino, schianto tra due tir lungo la superstrada, gravissimo un'autista

  • Incontra in un parco la nuova compagna del marito, la picchia e le procura un aborto

  • Sora, poliziotti presi a pugni e feriti durante un posto di blocco

  • Dopo 36 anni, niente rinnovo del passaporto per una multa da 50 mila lire

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento