Aprilia, incendio Eco X, aggiornamento dell’Arpa Lazio sui dati rilevati dalle centraline di monitoraggio della qualità dell’aria

Con riferimento all’incendio di vaste dimensioni divampato venerdì 5 maggio 2017 presso il sito industriale Eco X di Via Pontina Vecchia sul territorio comunale di Pomezia, si rende noto che l’Arpa Lazio sezione di Latina ha trasmesso al Sindaco...

IMG-20170505-WA0012

Con riferimento all’incendio di vaste dimensioni divampato venerdì 5 maggio 2017 presso il sito industriale Eco X di Via Pontina Vecchia sul territorio comunale di Pomezia, si rende noto che l’Arpa Lazio sezione di Latina ha trasmesso al Sindaco di Aprilia le ultime due comunicazioni dell’Arpa Lazio sezione di Roma (del 10 e del 12 maggio u.s.), ove vengono riportati gli esiti delle ulteriori misurazioni effettuate con campionatori specificatamente installati nelle immediate vicinanze dell’incendio stesso.

Analogamente alle stazioni situate nel territorio provinciale di Roma, anche per le stazioni della Rete Regionale della Qualità dell’Aria situate sui territori comunali di Aprilia e Latina, nelle giornate immediatamente successive a quelle già comunicate (9,10 e 11 maggio), si continuano a registrare livelli di concentrazione degli inquinanti in linea con la tendenza del periodo e che rientrano nei limiti di legge.

Tali livelli sono consultabili direttamente sul sito internet del Centro Regionale della Qualità dell’Aria dell’Arpa all’indirizzo web www.arpalazio.net/main/aria/.

Si segnala inoltre che il Servizio Tecnico della stessa Arpa ha trasmesso alla sezione di Latina l’elaborazione della simulazione modellistica dell’evento nella quale sono state valutate e rappresentate le aree di potenziale massima ricaduta degli inquinanti prodotti dall’incendio. Dal suddetto elaborato è stato possibile riscontrare che, nell’ambito della provincia di Latina, tra le aree di potenziale massima ricaduta degli inquinanti sono comprese alcune piccole porzioni di territorio appartenenti esclusivamente al Comune di Aprilia. In corrispondenza di tale aree la sezione provinciale dell’Arpa ha effettuato alcuni campionamenti di suolo allo scopo di verificare l’eventuale presenza di inquinanti e gli esiti analitici verranno comunicati appena disponibili.

AGRICOLTORI COLPITI DALL’ONDATA DI MALTEMPO DEI GIORNI 19-22 APRILE, LE MISURE DI SOSTEGNO APPROVATE IN CONSIGLIO COMUNALE

Si è chiusa nel pomeriggio di giovedì 11 maggio 2017 la seduta di Consiglio Comunale convocata dal Presidente Bruno Di Marcantonio alle ore 9.30 presso Culturaprilia.

In avvio di seduta, il Sindaco Antonio Terra ha riferito sulle attività messe in campo dall’Amministrazione relativamente all’incendio divampato nella zona industriale di Pomezia, in Via Pontina Vecchia, presso l’azienda Eco X.

Tra i punti all’ordine del giorno, è stato approvato il rendiconto di gestione 2016.

Al termine dell’assemblea, il Consiglio ha discusso le proposte di ordine del giorno e le mozioni presentate in avvio dei lavori. Tra di esse, la mozione presentata dal capogruppo del PD Vincenzo Giovannini e l’analoga proposta di Ordine del Giorno presentata dal capogruppo del Forum Pasquale De Maio, riferite all’ondata di gelo straordinario che nei giorni dal 19 al 22 aprile ha colpito la provincia pontina con pesanti ripercussioni in agricoltura. Il maltempo fuori stagione, in particolare, ha causato gravi danni ai settori dell’uva e del kiwi.

Al termine di un confronto costruttivo tra i gruppi consiliari di maggioranza e opposizione, è stata approvata la proposta di ordine del giorno, integrandola con alcuni contenuti della prima mozione.

La deliberazione, nell’esprimere vicinanza e solidarietà agli agricoltori colpiti dall’evento meteorologico avverso, approva le azioni che l’Amministrazione dovrà portare a compimento, sostenendo la proposta sottoscritta dall’Assessorato Regionale in un recente vertice con le Associazioni di categoria: richiesta di deroga alle legge quadro nazionale (Dlgs 102/2004) che non prevede indennizzo per le coltivazioni assicurabili, quelle cioè che potrebbero essere coperte dalle assicurazioni private; defiscalizzazione e blocco rate dei mutui per gli agricoltori; modifica della normativa che regole le assicurazioni sulle attività agricole ritenuta eccessivamente onerosa; immediato pagamento a carica di AGEA dei danni pregressi risalenti alle annualità 2014/2015 e 2016; coinvolgimento di Arsial per uno studio dettagliato sulla correlazione tra andamento climatico e i danni intercorsi nelle zone colpite; mappatura completa delle aree interessate secondo la modulistica prevista dalla Regione Lazio.

A tal proposito, l’Amministrazione riconvocherà gli agricoltori e le associazioni di categoria in assemblea pubblica al termine della ricognizione, per aggiornamenti circa lo stato di avanzamento dei sopralluoghi da parte degli organi regionali competenti atti a certificare i danni.

LETTURE AD ALTA VOCE PER BAMBINI DA 6 MESI A SEI ANNI, IL PROGETTO FA TAPPA IN BIBLIOTECA COMUNALE

Si è tenuto lo scorso 10 maggio, presso la Biblioteca Comunale “Giacomo Manzù” di Aprilia, l’incontro con i volontari del gruppo locale “Nati per Leggere”, inserito all’interno del Maggio dei Libri ed organizzato in collaborazione con la Biblioteca Comunale di Cisterna.

In rappresentanza dell’Amministrazione Comunale è intervenuta l’Assessora alla Pubblica Istruzione Francesca Barbaliscia.

Il Programma nazionale Nati per Leggere è volto alla promozione della lettura ad alta voce ai bambini di età compresa tra i sei mesi e i sei anni. Recenti ricerche scientifiche dimostrano infatti come il leggere con una certa continuità ai bambini abbia un’influenza positiva sia dal punto di vista relazionale (è un’opportunità di relazione tra bambino e genitori), che cognitivo (si sviluppano meglio e più precocemente la comprensione del linguaggio e la capacità di lettura). Inoltre, si consolida nel bambino l’abitudine a leggere che si protrae nelle età successive grazie all’approccio legato alla relazione.

Hanno partecipato all’incontro una classe della Scuola di Campo del Fico (istituto comprensivo Garibaldi) ed una classe della Scuola di Campo di Carne (istituto comprensivo Zona Leda), tutti bambini tra i 3 e i 5 anni di età accompagnati da insegnanti e genitori.

Durante le letture è stato riscontrato molto interesse per il progetto e molta attenzione da parte dei bambini verso le letture, risultando essere allo stesso tempo un’esperienza ludica e formativa.

SUCCESSO PRESSO LA CHIESA DI SAN MICHELE ARCANGELO E SANTA MARIA GORETTI PER IL RITORNO DELLA MANIFESTAZIONE POLIPHONICA

È tornata nel panorama culturale della Città di Aprilia, dopo tre anni di assenza, l’importante manifestazione musicale “Poliphonica”, promossa dall’Associazione Coro Laeta Corda con il Patrocinio del Comune di Aprilia e della ARCL (Associazione Regionale Cori Lazio).

L’evento coristico ha avuto luogo sabato scorso, 14 maggio, presso la Chiesa Arcipretale di San Michele Arcangelo e Santa Maria Goretti, con un ottimo riscontro di pubblico.

Nel corso della manifestazione coristica si sono esibiti il Coro Laeta Corda diretto dal Maestro Cristian Alderete, la Corale Paulus di Roma diretta dal Maestro Josep Solé Coll, i Rutuli Cantores di Ardea diretti dal Maestro Costantino Savelloni.

Il concerto non ha rappresentato soltanto l’occasione per uno scambio culturale tra i musicisti di diverse realtà, ma anche per rafforzare i valori di solidarietà e amicizia tra persone di diverse provenienze e culture. L’iniziativa ha avuto anche il merito di promuovere il progetto “Una mensa per i poveri della Città di Aprilia” della Fondazione Come Noi Onlus.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Roccasecca, la sua moto si scontra con un'auto e muore a ventotto anni

  • Weekend in Ciociaria, cosa fare sabato 12 e domenica 13 ottobre

  • Giovane vola giù dal balcone in piena notte e muore sul colpo

  • Scappa di casa con la figlioletta. Torna, la lascia con il padre e se va dal suo nuovo amore conosciuto in rete

  • Incidente sul lavoro, falegname si amputa tre dita di una mano, è grave

  • Alatri, l'ultimo e straziante saluto a Marco Cialone

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento