Aprilia, promozione della lettura, l’appuntamento presso la biblioteca comunale “Giacomo Manzù”

Ha avuto luogo sabato scorso, presso la biblioteca comunale “Giacomo Manzù”, il secondo appuntamento facente parte del progetto di promozione alla lettura promosso dalla Scuola dell’Infanzia Arcobaleno. Protagonista dell’iniziativa destinata ai...

Libreria-2

Ha avuto luogo sabato scorso, presso la biblioteca comunale “Giacomo Manzù”, il secondo appuntamento facente parte del progetto di promozione alla lettura promosso dalla Scuola dell’Infanzia Arcobaleno. Protagonista dell’iniziativa destinata ai giovanissimi scolari uno dei personaggi di fantasia più amati da più generazioni, la Pimpa.

Il progetto è patrocinato e sostenuto dal Comune di Aprilia. In rappresentanza dell’Amministrazione è intervenuto l’Assessore alla Pubblica Istruzione Francesca Barbaliscia. Promotrici dell’appuntamento le insegnanti Enza Catanzaro, Maria Tremonte, Ida Fusco e Gisella Sorrentino.

L’iniziativa ha anche rappresentato l’occasione per anticipare idealmente la ricorrenza del prossimo 23 aprile, in cui ricorre la Giornata Mondiale del Libro e del Diritto d’Autore. MARCIA DELLA CONCORDIA FRA I POPOLI, IL COMUNE DI APRILIA CONFERMA LA PROPRIA ADESIONE ALL’INIZIATIVA Questa mattina, presso l’Ufficio del Sindaco, ha avuto luogo l’incontro ufficiale dell’Amministrazione con il Signor Michele Maddalena, idealmente incaricato dall’intera comunità dell’Agro Pontino per la Marcia della Concordia fra i Popoli. In rappresentanza dell’Amministrazione sono intervenuti il Sindaco Antonio Terra e il Consigliere Pasquale De Maio. Il Comune di Aprilia vi aveva aderito già nell’occasione del 2011, per la ricorrenza del 150esimo Anniversario della Proclamazione d’Unità d’Italia. Quest’anno, l’iniziativa è sostenuta dalla Provincia di Latina, dai Comuni di Aprilia, Pontinia, Latina, Sabaudia, Terracina, San Felice Circeo, dall’istituto scolastico “Enrico Fermi” di Formia, dai rappresentanti dei diversi borghi del capoluogo di provincia, nonché dal Museo Piana delle Orme e dall’Associazione Friuli nel Mondo. “Dalla terra di bonifica, nata dalle ceneri della prima guerra mondiale, redenta dal sudore dei reduci e dalla ferrea volontà di riscatto delle nostre genti, unite nel ricordo dei padri che, profughi di terra natia, col dignitoso e onesto lavoro seppero creare una nuova vita – si legge nel manifesto sottoscritto da tutti i promotori firmatari – si leva un messaggio di pace e concordia fra i popoli, nell’imperituro ricordo di quanti immolarono gioventù e vita sui campi di battaglia, eternati nel nome dei nostri borghi”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Roccasecca, la sua moto si scontra con un'auto e muore a ventotto anni

  • Weekend in Ciociaria, cosa fare sabato 12 e domenica 13 ottobre

  • Giovane vola giù dal balcone in piena notte e muore sul colpo

  • Scappa di casa con la figlioletta. Torna, la lascia con il padre e se va dal suo nuovo amore conosciuto in rete

  • Alatri, l'ultimo e straziante saluto a Marco Cialone

  • Fiuggi, botte alla mamma. Due sorelline la salvano con una videochiamata alla nonna

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento