Aprilia, studio ambientale sull’elettrosmog presentati i dati in Commissione Urbanistica

Presso l’Aula Consiliare del Comune di Aprilia, è stata convocata la I Commissione Consiliare Competente, Urbanistica, con all’ordine del giorno la presentazione dei risultati dello studio ambientale finalizzato a monitorare l’inquinamento delle...

Presso l’Aula Consiliare del Comune di Aprilia, è stata convocata la I Commissione Consiliare Competente, Urbanistica, con all’ordine del giorno la presentazione dei risultati dello studio ambientale finalizzato a monitorare l’inquinamento delle onde elettromagnetiche generate da frequenze di impianti di telecomunicazione presenti sul territorio comunale.Allo stato, gli impianti di trasmissione e ripetizione installati sul territorio sono 61. Alla seduta, presieduta dal Consigliere Mario Forconi, hanno preso parte il Vicesindaco con deleghe all’Urbanistica Franco Gabriele e l’Assessore all’Ambiente Alessandra Lombardi, nonché il tecnico incaricato dal Comune che ha effettuato lo studio, l’architetto Valentina Lo Zupone.

Il lavoro effettuato ha permesso una prima ricognizione e monitoraggio del livello di inquinamento provocato da elettrosmog in prossimità di siti sensibili e delle zone con alta concentrazione residenziale. Le operazioni di misurazione si sono svolte in due fasi distinte: la prima riguardante le rilevazioni dei dati nel centro urbano (1035 misurazioni sul campo) e, successivamente, la seconda nelle aree periferiche (395 misurazioni).

Stante i valori massimi stabiliti dalla normativa vigente (20 V/m come limite di esposizione e 6 V/m come valore di attenzione), i rilievi effettuati sul territorio comunale hanno fornito dei risultati al di sotto dei parametri di allarme previsti dalla normativa di riferimento sull’inquinamento elettromagnetico. Più nello specifico, nessuno dei valori misurati supera il livello di attenzione di 6 V/m e solo in cinque casi (pari allo 0,35% del rilievo statistico) sono stati riscontrati valori compresi tra 3 e 6 V/m (con il massimo valore misurato pari a 4,12 V/m, rilevato nella zona di Piazza dei Bersaglieri).

In 15 casi (1,05% dei rilievi), le misurazioni hanno dato valori tra 2 e 2,99 V/m, mentre 72 misurazioni (il 5,03%) hanno dato valori compresi tra 1 e 1,99 V/m.

200 misurazioni (13,99% del totale) hanno valori compresi tra 0,50 e 0,99 V/m, mentre la maggior parte dei rilievi, 1138 misurazioni pari al 79,58% del totale, hanno valori compresi tra 0 e 0,49 V/m.

Va osservato come tutti i valori al di sopra di 1 V/m sono stati rilevati in prossimità dei ripetitori di telefonia mobile.

“I risultati di questa prima fase di analisi – ha commentato l’Assessore all’Ambiente Lombardi – sono soddisfacenti ma già in Commissione è emersa la nostra volontà di proseguire in modo costante con il monitoraggio. Altrimenti non avremmo acquistato il Microrad Nht 310, strumento misuratore di campi elettromagnetici prodotto dalla società Lepacom, sul quale in modo infondato si sono concentrate alcune pretestuose polemiche da parte dell’opposizione. Allo strumento è infatti allegato il certificato di taratura che lo rende idoneo alle analisi dell’elettrosmog, emesso in data 14 luglio 2014. Il prossimo step di misurazioni, dopo quelle presentate oggi in Commissione, riguarderà i livelli atmosferici superiori al piano strada”.

Nona edizione del Premio Paniccia, l'inaugurazione della mostra di mosaico in biblioteca

E' stata inaugurata ieri pomeriggio, presso la sala espositiva della biblioteca comunale "Giacomo Manzù" di Aprilia, la nona edizione del Premio Marco Paniccia. Lì è stata allestita la mostra con le opere finaliste tra i partecipanti al concorso di mosaico, stessa specialità dell'artista apriliano scomparso prematuramente.

Il Premio Paniccia è patrocinato dal Comune di Aprilia, dalla Regione Lazio, dalla Provincia di Latina, nonché dalla Camera di Commercio e dalla Confederazione Nazionale dell'Artigianato e della Piccola e Media Impresa.

In rappresentanza dell'Amministrazione Comunale sono intervenuti il Sindaco Antonio Terra e gli Assessori Francesca Barbaliscia e Alessandra Lombardi.

La mostra sarà aperta al pubblico, ad ingresso libero, fino al prossimo 23 aprile.

OPPOSIZIONE ALLO STATO PASSIVO DI TRIBUTI ITALIA, IL TRIBUNALE DI ROMA ACCOGLIE PARZIALMENTE LA DOMANDA DEL COMUNE DI APRILIA

Il Tribunale di Roma si è pronunciato in merito all’opposizione allo stato passivo di Tributi Italia (R.G. 76575/2012) accogliendo parzialmente la domanda del Comune di Aprilia.

Nello specifico, il Tribunale ha dichiarato risolti di diritto la Convenzione del 6 agosto 1999 e l’Addendum del 12 aprile 2007; ha riconosciuto il privilegio ex art. 2752, comma 4, c.c. sugli importi già ammessi dal Giudice Delegato (con il decreto del 26 settembre 2012) per mancati riversamenti relativi alle annualità 2006/2009 (20 milioni 117 mila 617 euro) e all’annualità 2010 (210 mila 429 euro), nonché ha ammesso i seguenti ulteriori crediti: 293 mila 994 euro, a titolo di restituzione dell’aggio percepito nel periodo successivo alla risoluzione, e un milione 510 mila 431 euro, corrispondente all’addizionale provinciale Tarsu dovuta alla Provincia di Latina, ancorché tale ultimo importo sia stato ammesso con riserva e in via chirografaria.

L’Amministrazione Comunale ha preso atto della decisione della Sezione Fallimentare del Tribunale di Roma, depositata in cancelleria il 27 marzo scorso, che ha tra l’altro confermato la bontà della risoluzione della Convenzione e dell’Addendum con Aser e Tributi Italia per inadempienze.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto di lusso importate dall'estero, truffati politici e calciatori di caratura nazionale. 9 arresti in Ciociaria

  • Tre quintali di carne, pesce e salumi sequestrati al mercato. Ambulanti ciociari si scagliano contro i vigili urbani

  • Ecco il primo Burger King a Frosinone, apertura entro fine novembre

  • Fiuggi, botte alla mamma. Due sorelline la salvano con una videochiamata alla nonna

  • Omicidio Morganti, concessi i domiciliari a Paolo Palmisani. Tornerà a casa con il bracciale elettronico

  • Cassino, è Antonio Pecchia il disabile trovato morto in casa (foto e video)

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento