Aprilia, una rappresentanza di studenti alla xx edizione della giornata nazionale della memoria e dell'impegno in ricordo delle vittime della mafia

Si terrà il prossimo 21 marzo a Bologna la ventesima edizione della Giornata Nazionale della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime della mafia, manifestazione promossa da Libera e da Avviso Pubblico.

Si terrà il prossimo 21 marzo a Bologna la ventesima edizione della Giornata Nazionale della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime della mafia, manifestazione promossa da Libera e da Avviso Pubblico.

L’anno scorso, come noto, la manifestazione si è tenuta a Latina. Anche nella ventesima edizione il Comune di Aprilia vi prenderà parte ufficialmente e, in rappresentanza della cittadinanza, sfilerà in corteo a Bologna una delegazione del liceo “Antonio Meucci”.

L’Amministrazione, anche in riferimento al rinnovo per il sesto anno consecutivo dell’adesione dell’ente comunale ad Avviso Pubblico, ha concesso un contributo all’istituto “Meucci” pari a 780 euro per partecipare alle spese di trasporto ferroviario della delegazione di studenti.

UNA FREQUENZA DEDICATA ESCLUSIVAMENTE ALLA GESTIONE DELLE EMERGENZE, CONSEGNATE LE RICETRASMITTENTI IN DOTAZIONE ALLA POLIZIA LOCALE E ALLA PROTEZIONE CIVILE

Sono state consegnate nei giorni scorsi le ricetrasmittenti utili per dare attuazione al Piano Comunale di Protezione Civile, utilizzabili dai componenti del Coc (il Centro Operativo Comunale) attraverso una frequenza radio dedicata.

I nuovi strumenti in dotazione, pertanto, consentiranno all’Amministrazione, alla Polizia Locale, agli uffici comunali ognuno per quanto di competenza, nonché ai volontari della protezione civile di meglio gestire tutte le eventuali emergenze.

Le ricetrasmittenti sono state consegnate al Sindaco di Aprilia Antonio Terra, all’Assessore delegato alla Protezione Civile Francesca Barbaliscia, al comandante della Polizia Locale Massimo Marini, nonché (quattro in dotazione per ogni associazione) ad Anc, Alfa e Cb Rondine.

INCONTRO CON IL CAMPIONE”, ALLA SCUOLA MEDIA “GIOVANNI PASCOLI” LA VISITA DELLA CANOISTA AZZURRA ALESSANDRA GALIOTTO

Questa mattina, nell’ambito degli incontri con i campioni di sport e fair play promossi dall’istituto comprensivo “Giovanni Pascoli”, gli studenti della scuola media di Via delle Palme hanno incontrato la campionessa azzurra di canoa Alessandra Galiotto.

Alla giornata hanno preso parte il dirigente scolastico professor Giovanni Giusfredi, gli Assessori Vittorio Marchitti e Francesca Barbaliscia, il Consigliere Pasquale De Maio, nonché l’allenatore e i colleghi della Marina Militare della Galiotto. Quest’ultima, proveniente dal Garda, nel 2013 si è laureata campionessa italiana nel k2 5000 a Sabaudia, gareggiando nel Lago di Paola. L'atleta bardolinese, tra l'altro, ha al suo attivo il titolo mondiale K1 500, la partecipazione ai Giochi di Pechino nel K4 500 e la Coppa del mondo K2 500.

PRESSO L’UFFICIO DEL SINDACO DI APRILIA, HA AVUTO LUOGO UN INCONTRO TRA L’AMMINISTRAZIONE COMUNALE E I VERTICI DELLA FIDAL, LA FEDERAZIONE ITALIANA DI ATLETICA LEGGERA.

L’incontro, informale e cordiale, ha fornito agli interlocutori l’occasione per dialogare sullo stato delle attrezzature sportive dedicate alle discipline olimpiche e per acquisire, da parte dall’Amministrazione, un progetto di massima sulla realizzazione di un nuovo spazio polivalente per l’atletica.

Al tavolo hanno preso parte il Sindaco Antonio Terra, l’Assessore Vittorio Marchitti, il Consigliere delegato allo Sport Pasquale De Maio, il Presidente e il Segretario nazionale di Fidal Alfio Giomi e Fabio Pagliara, il presidente e il vicepresidente dell’associazione sportiva apriliana Runforever Renzo Traballoni e Giovanni Greco, l’ingegnere redattore del progetto Gianluigi Bianchini e il promotore di “Atletica è Salute” Alessandro Tempesta per la società Novo Nordisk.

I rappresentanti dell’Amministrazione hanno condiviso l’opportunità di incrementare sul territorio di Aprilia il numero degli spazi attrezzati per l’atletica e, nei riguardi del progetto presentato dall’ingegnere Bianchini, il Sindaco Antonio Terra ha espresso la volontà di convocare una Conferenza di Servizi con i funzionari comunali per valutarne la fattibilità e avviare un iter progettuale tale da stabilire costi e tempi di intervento.

PRENDE VITA LA FAVOLA DI BECCO DI RAME, IL VETERINARIO ALBERTO BRIGANTI INCONTRA GLI STUDENTI DELLA SCUOLA MARCONI

Presso la scuola elementare Marconi di Aprilia, Facente parte dell'istituto Comprensivo Gramsci, gli alunni hanno incontrato Ottorino, l’oca ribattezzata Becco di Rame (per via dell’installazione sul suo becco di una protesi a seguito di un intervento chirurgico unico nel suo genere) protagonista tra l’altro della più recente edizione del Carnevale Apriliano.

L’animale è stato trasportato ad Aprilia sotto la supervisione del veterinario Alberto Briganti, colui che ha ideato il becco in rame che gli ha permesso di riprendere ad alimentarsi autonomamente a seguito del ferimento da parte di una volpe. Dalla storia vera, come noto, è tratto il libro “Becco di Rame”, scritto dallo stesso Briganti, che ha arricchito la biblioteca comunale “Giacomo Manzù” e le biblioteche scolastiche della Città di Aprilia. All’incontro tra il veterinario Briganti e gli alunni hanno preso parte, in rappresentanza della scuola, il dirigente scolastico dottoressa Maria Nostro e, in rappresentanza dell’Amministrazione, l’Assessore alla Pubblica Istruzione Francesca Barbaliscia.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Roccasecca, la sua moto si scontra con un'auto e muore a ventotto anni

  • Auto di lusso importate dall'estero, truffati politici e calciatori di caratura nazionale. 9 arresti in Ciociaria

  • Tre quintali di carne, pesce e salumi sequestrati al mercato. Ambulanti ciociari si scagliano contro i vigili urbani

  • Ecco il primo Burger King a Frosinone, apertura entro fine novembre

  • Fiuggi, botte alla mamma. Due sorelline la salvano con una videochiamata alla nonna

  • Omicidio Morganti, concessi i domiciliari a Paolo Palmisani. Tornerà a casa con il bracciale elettronico

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento