Ostia, il tenente colonnello Alessandro Nervi è il nuovo comandante del gruppo carabinieri. Accordo con AMA 

Il Tenente Colonnello Alessandro NERVI è il nuovo Comandante del Gruppo Carabinieri di Ostia da cui dipendono le compagnie di Bracciano, Civitavecchia, Monterotondo, Roma-Cassia, Roma-Ostia e Aeroporti di Roma. La carica era stata lasciata dal...

Ten. Col. Nervi

Il Tenente Colonnello Alessandro NERVI è il nuovo Comandante del Gruppo Carabinieri di Ostia da cui dipendono le compagnie di Bracciano, Civitavecchia, Monterotondo, Roma-Cassia, Roma-Ostia e Aeroporti di Roma. La carica era stata lasciata dal Colonnello Giovanni ADAMO che ha assunto l’incarico di Comandante Provinciale di Sassari.

Il Tenente Colonnello Alessandro NERVI nato a Varese il 9 giugno 1971, è coniugato, ha due figli, ha intrapreso la carriera militare nel 1991, frequentando i corsi dell’Accademia Militare di Modena e della Scuola di Applicazione Carabinieri in Roma.

È laureato in Giurisprudenza, Scienze Politiche e in Scienze della Sicurezza Interna ed Esterna.

Da Ufficiale Inferiore, dopo una prima esperienza quale Comandante - in sede vacante - della 2^ Compagnia Motorizzata del 3° Battaglione Carabinieri “Lombardia” di Milano, ha ricoperto l’incarico di Comandante del Nucleo Operativo della Compagnia di Milano Porta Monforte e retto le Compagnie di S. Agata di Militello (ME) e Acireale (CT).

Da Ufficiale Superiore, dopo un’esperienza quale Comandante di Sezione alla Scuola Ufficiali, ha ricoperto vari incarichi presso gli uffici del personale del Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri in Roma.

ANZIO – SERVIZI ANTIDROGA DEI CARABINIERI DI ANZIO. DUE FRATELLI IN MANETTE

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Anzio, a conclusione di un’articolata attività di osservazione, pedinamento e controllo, nel corso dell’ennesima operazione antidroga eseguita nella serata di ieri hanno arrestato due fratelli del luogo con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. I militari, già da tempo avevano notato che i due uomini, un 32enne ed un 45enne entrambi con precedenti penali, avevano messo in atto un redditizio spaccio di sostanza stupefacente nei confronti dei vari “clienti” che, soprattutto in orario notturno, si recavano da loro per acquistarla. Data la situazione, dopo qualche giorno di appostamento, gli operanti hanno deciso di far scattare il blitz.

Anzio La droga sequestrata dai Carabinieri

In particolare nel corso della perquisizione personale e domiciliare i militari, nonostante il primo tentativo dei due fratelli di disfarsi dello stupefacente, hanno rinvenuto e sequestrato poco più di 700 gr. di Marijuana, in parte già suddivisa in dosi, ben nascosta in diversi punti dell’abitazione, nonché materiale vario per la pesatura d il confezionamento della sostanza. Una volta esperite le formalità di rito, i due arrestati sono stati trattenuti presso le camere di sicurezza della caserma di Anzio su disposizione dell’Autorità Giudiziaria per essere poi tradotti presso il Tribunale di Velletri per il giudizio direttissimo.

ROMA. CON UN TUBO IN FERRO INFRANGONO I VETRI DI TRE AUTO PER RUBARE ALL’INTERNO. ARRESTATI DA POLIZIA E CARABINIERI.

Un equipaggio della Stazione dei Carabinieri di Frascati ed una pattuglia del Reparto Volanti della Polizia di Stato hanno messo fine, nella notte appena trascorsa, ad un raid compiuto in via Casilina da due uomini che, con una spranga di ferro, avevano già infranto i vetri di tre autovetture per impossessarsi degli oggetti contenuti all’interno.

Le segnalazioni giunte ad entrambe le sale operative hanno riferito di quanto stava accadendo ed in breve tempo le pattuglie di Polizia e Carabinieri sono giunte sul posto, individuando i due uomini, poi identificati per L.A., italiano di 21 anni e A.A., romeno della stessa età.

Alla vista delle forze dell’ordine i due hanno fatto scivolare in terra il tubo di ferro in loro possesso, che è stato subito recuperato.

Individuate le tre auto danneggiate, da un controllo effettuato i due sono stati trovati in possesso di alcuni oggetti prelevati da una di esse, mentre le altre due sono risultate solo rovistate, non contenendo nulla di appetibile per i ladri.

Al termine, pertanto, i due sono stati arrestati per rispondere di furto aggravato.

TOR PIGNATTARA – MARITO VIOLENTO ARRESTATO DAI CARABINIERI.

I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Casilina hanno arrestato un 42enne, cittadino peruviano, già noto alle forze dell’ordine, dopo aver picchiato la moglie, coetanea e connazionale, ieri pomeriggio, all’interno della loro abitazione di via Palli, in zona Tor Pignattara. A seguito di un banale litigio, l’uomo ha picchiato la donna, colpendola a calci e pugni al volto e provocandole lesioni giudicate guaribili in 8 giorni dai sanitari del Policlinico Casilino dove la donna è stata soccorsa.

I Carabinieri sono intervenuti a seguito di una segnalazione giunta al “112” da parte dei vicini di casa, allarmati dalle urla provenienti dall’appartamento.

Arrivati sul posto, i militari hanno arrestato il 42enne che è stato poi associato presso carcere di Regina Coeli. La vittima ha riferito ai Carabinieri che già in passato aveva subito analoghe violenze dal marito però mai denunciate.

PIAZZA VENEZIA - CARABINIERI ARRESTANO DUE PERSONE SORPRESE MENTRE “RITIRANO” APPARECCHIATURE PER CLONARE CARTE DA UNO SPORTELLO BANCOMAT.

Stavano smontando uno skimmer e una telecamera, che servono per catturare i dati delle carte di pagamento, da uno sportello bancomat in piazza Venezia ma i Carabinieri della Stazione Roma San Lorenzo in Lucina li hanno bloccati e arrestati.

Si tratta di due cittadini bulgari, di 36 e 38 anni, entrambi senza fissa dimora e già noti alle forze dell’ordine. I militari, nel corso di un servizio di controllo nel centro storico, hanno intercettato e pedinato i due stranieri fino a quando, giunti a piazza Venezia, li hanno visti smontare l’apparecchiatura.

Con i dati carpiti i due avrebbero poi potuto clonare le carte e i bancomat di tantissimi utenti che avevano utilizzato quello sportello, ignari della presenza dell’apparecchiatura elettronica. I due impostori sono stati arrestati ed accompagnati in caserma e trattenuti a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, in attesa di essere sottoposti al rito direttissimo.

AMA-CARABINIERI: AL VIA LA RACCOLTA DIFFERENZIATA NELLE 80 SEDI DI ROMA

E’ stato firmato oggi il protocollo sperimentale d’intesa tra Ama e il Comando Provinciale dei Carabinieri di Roma per l’attivazione del servizio di raccolta differenziata. L’accordo, siglato presso la sede legale del Comando in Piazza San Lorenzo in Lucina 6 dal Comandante Provinciale dell’Arma, Colonnello Salvatore Luongo e dal Presidente di Ama, Daniele Fortini, alla presenza dell’assessore all’Ambiente di Roma Capitale, Estella Marino, ha una durata di 24 mesi ed è rinnovabile dalle parti.

I responsabili operativi della raccolta differenziata presso le grandi utenze di Ama hanno provveduto a fornire al Comando Provinciale dei Carabinieri di Roma 460 eco-box: 230 con coperchio bianco destinati alla raccolta di carta e cartone; 230 con coperchio blu per il conferimento del multimateriale (contenitori in plastica, vetro e metallo). Gli eco-box sono stati posizionati presso 80 sedi dei Carabinieri che fanno capo al Comando Provinciale di Roma.

Con la stipula del Protocollo sarà avviata una campagna di comunicazione per diffondere, tra il personale e gli utenti, le corrette pratiche di differenziazione e conferimento dei rifiuti e saranno realizzati incontri periodici di formazione tra i tecnici Ama e il personale addetto alla pulizia dei locali interessati.

Ama effettuerà un’attività di monitoraggio per stabilire la corretta differenziazione dei materiali. Questo controllo di qualità sul conferimento differenziato sarà attuato anche attraverso un “Rating ecologico” di certificazione. Questo sistema di valutazione qualitativa e quantitativa della raccolta differenziata prevede i seguenti punteggi: 6/7 (Singola R), 8/9 (Doppia R), 10 (Tripla R), nel caso in cui tutte le fasi della raccolta differenziata, dalla comunicazione al conferimento, siano effettuate correttamente.

“Con la sigla del protocollo di oggi – ha dichiarato il Comandante Provinciale dei Carabinieri, Colonnello Salvatore Luongo - continuiamo un percorso già iniziato da tempo nelle nostre caserme, a testimonianza della sensibilità dell’Arma dei Carabinieri nei confronti del rispetto dell’ambiente a tutela di primari interessi dei cittadini”

Il protocollo firmato oggi prosegue l’impegno dell’Amministrazione e di Ama nella diffusione della raccolta differenziata in tutta la città – dichiara l’Assessore all’Ambiente, Agroalimentare e Rifiuti di Roma Capitale, Estella Marino -. Roma Capitale sta affrontando un grande cambiamento nella politica di gestione dei rifiuti, questo comporta anche un cambiamento delle abitudini per i cittadini. La diffusione della raccolta differenziata anche nei luoghi di lavoro o di alta affluenza di pubblico è fondamentale per aumentare la sensibilizzazione e la formazione dei cittadini. Solo l’impegno congiunto di Istituzioni, AMA e cittadini, appunto, ha permesso di raggiungere quasi il 40% di raccolta differenziata a dicembre 2013 e ci permetterà di arrivare al 50%, previsto dal Patto per Roma, a fine 2014 estendendo il modello a più di 1,8 mln di utenze domestiche”.

La firma del protocollo – ha dichiarato il Presidente di AMA, Daniele Fortini - rientra nelle azioni messe in campo da Ama per promuovere e sviluppare la raccolta differenziata nei luoghi di lavoro. Attualmente il servizio è attivo in circa 950 grandi utenze, all’interno delle quali sono stati posizionati oltre 170.000 ecobox. Stimiamo in oltre 450mila gli abitanti equivalenti raggiunti da questo servizio che, con una media pari al 65% di materiali avviati al recupero, incide per circa il 4% sulla raccolta differenziata capitolina”.

Nella mattinata odierna in Ferentino i militari della locale Stazione traevano in arresto la 43enne B.D.A., in esecuzione di specifico ordine di carcerazione emesso dal Tribunale di Frosinone, dovendo scontare una pena residua a seguito del reato di rapina.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Arce, 42enne trovato privo di vita in un'auto. Ecco chi è la vittima

  • Bomba d’acqua nel nord della Ciociaria e tra Colleferro e Valmontone (video)

  • Cassino, è Guido Luciano il giovane trovato morto in un appartamento di via Garigliano

  • Mercoledì i funerali del camionista Francesco Spaziani, morto mentre si trovava in Francia

  • Ceccano, riprende la moglie con una telecamera mentre fa sesso con un altro, incriminato per stalking

  • Cassino, il video virale del rapper nigeriano che 'vola' mentre canta le bellezze della città

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento