Colleferro, consegnati dal sindaco Cacciotti due defibrillatori al Comando della polizia locale (foto e video)

27 Settembre 2013, una data importante da ricordare per Colleferro. I vigili urbani da oggi avranno a disposizione uno strumento in più per la sicurezza cittadina. È alle ore 12.00 di questa mattina che ha avuto luogo la cerimonia di presentazione...

27 Settembre 2013, una data importante da ricordare per Colleferro. I vigili urbani da oggi avranno a disposizione uno strumento in più per la sicurezza cittadina. È alle ore 12.00 di questa mattina che ha avuto luogo la cerimonia di presentazione delle apparecchiature, in aula consiliare presso il Comune di

Colleferro, alla presenza del sindaco Mario Cacciotti che ha consegnato i due defibrillatori alla Polizia municipale spiegandone le annesse ‘motivazioni’. Il corpo di intervento è stato così dotato di un ulteriore strumento a tutela della popolazione in caso di necessità, per la prima volta l’utilizzo del medesimo apparecchio è stato consentito in merito alla Legge n. 120 del 2001 poi rivisitata nel 2004, che ha consentito tale utilizzazione al di fuori della sede extra-ospedaliera anche ad un personale sanitario non medico, nonché al personale non sanitario che abbia ricevuto una formazione specifica nell’attività di rianimazione cardio-polmonare. A tal proposito sono stati consegnati durante la presentazione, i diplomi di conseguimento corso ‘Basic Life Support Defibrillation’, necessario per l’utilizzo del defibrillatore, ai primi sei vigili che lo hanno sostenuto: Franco Parenti, Ornella Morgia, Fabio Turco, Maurizio Ascenzi, Massimiliano Terrinoni e Claudio Desideri. Si è trattato di una cerimonia breve ma esplicativa, alla presenza del sindaco, la comandante del Comando di polizia locale Antonella Pacella, la quale ha spiegato anche il funzionamento di tali apparecchiature, gli assessori Vitiello e Necci, i consiglieri comunali Paniccia, Iannucci, Ceccarelli, Trulli e Sanna. Il compito dei vigili urbani negli anni si è trasformato, dal far repressione, multe o quant’altro il loro compito si estende anche ad altro, in questo caso nello svolgere funzioni ‘umanitarie’ e di salvaguardia della vita cittadine. Ed è stato con i ringraziamenti della comandante Pacella rivolta all’Amministrazione per l’ennesima dotazione di cui il corpo viene provvisto, che si è concluso l’evento celebrativo, ricordando come i defibrillatori fossero in un certo senso, la perfetta chiusura del progetto ‘Colleferro città sicura’, che ha visto tra le altre cose, l’avvio del sistema di videosorveglianza nei punti sensibili della città di Colleferro, con il consolidamento della presenza degli agenti urbani in particolari periodi dell’anno, oltre l’orario usuale di servizio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Clarissa Guerrieri

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le tolgono i figli, va in Comune e tenta di strangolare l'assistente sociale

  • Gratta un biglietto 'miliardario' e vince 500 mila euro

  • Tragico incidente nella notte, muore un 37 enne di Colleferro

  • Colpaccio della Polizia, imprenditore arrestato con un chilo di cocaina e una pistola

  • Dipendente comunale per dieci anni usufruisce della Legge 104 riservata agli invalidi ma era tutto falso

  • Coronavirus, chiusa un’azienda che lavora il ferro a Morolo

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento