Commercio, Abbruzzese (pdl): servono interventi normativi per il rilancio delle attività commerciali del Lazio

"L’occasione dei saldi rappresenterà ovviamente una opportunità, sia per chi vende, che per chi compra a prezzi scontati, ma chiaramente questa non può costituire l’unica occasione di guadagno nell’arco dell’anno,  per chi opera nel settore.

"L’occasione dei saldi rappresenterà ovviamente una opportunità, sia per chi vende, che per chi compra a prezzi scontati, ma chiaramente questa non può costituire l’unica occasione di guadagno nell’arco dell’anno, per chi opera nel settore.

Le stime, infatti, parlano comunque di un trend negativo per i saldi imminenti, dove solo il 47% dei cittadini potrà approfittare delle promozioni, contro il 55% dell’anno scorso, mentre lo scontrino medio stimato sarà di 70/80 euro.

Con queste previsioni, sommate ad una profonda e perdurante crisi del settore del commercio, con oltre il 30 % delle realtà esistenti a rischio chiusura e con l’accesso al credito sempre più difficile per tutti, diventano quanto mai urgenti e necessari interventi normativi, da parte della Regione Lazio, finalizzati al sostegno e al rilancio delle attività commerciali, sia in sede fissa che in sede su aree pubbliche". Lo ha dichiarato Mario Abbruzzese, Vice presidente della Commissione Sviluppo conomico, PMI, Lavoro commercio artigianato ed agricoltura in una lettera indirizzata all'Assessore alle attività produttive, Guido Fabiani e per conoscenza ai presidenti di Confcommercio e Confesercenti della Provincia di Frosinone rispettivamente, Florindo Buffardi e Fiorino Tolassi.

"Penso ad Esempio a Linee di credito agevolato, - ha detto Abbruzzese - attingendo risorse dai fondi europei, per coloro che vogliono aprire realtà commerciali nei centri storici, oppure sostegni per coloro che desiderano ristrutturare le attività esistenti, prevedendo magari degli sgravi fiscali per chi procede anche all’assunzione di nuovo personale.

Si tratta chiaramente, come detto, solo di esempi. Occorre quindi una politica commerciale coordinata e sinergica, concertata con le Associazioni di categoria che ben conoscono le situazioni territoriali e possono fornire validi contributi alla soluzione, seppur parziale, di molti problemi legati al commercio.

A tal fine, accolgo con estremo favore l’iniziativa di attivare, da parte della Regione, un tavolo di concertazione con le Associazioni di categoria per predisporre la bozza del Testo Unico del Commercio. Per questo, mi rendo fin da subito disponibile verso le autorevoli Associazioni di categoria della provincia di Frosinone, che mi leggono in copia, per recepire istanze, suggerimenti e ogni altra iniziativa che si riterrà utile sottoporre al tavolo regionale ai fini del rilancio del settore del commercio". Ha concluso Abbruzzese.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pontecorvo, incidente di via Leuciana, perde la vita l'autotrasportatore Tommaso Pulcini

  • Due carabinieri investiti da una macchina che ha forzato il posto di blocco

  • Il Magicland pronto per la nuova stagione ma scompare la parola Valmontone, una sconfitta della classe politica locale

  • Pontecorvo, dopo lo schianto di ieri sera in via Leuciana muore anche Luca Forte

  • Cassino, cade in un tombino lasciato aperto e si rompe la faccia

  • Sora, incidente all'alba, distrutta la fontana di piazza Garibaldi

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento