Consiglio Regionale Lazio, ok in commissione al rendiconto 2012 della regione

Parere favorevole anche per il conto consuntivo del Consiglio regionale 2012. Discussione generale sulla manovra 2014-2016: perplessità dalle opposizioni sulla politica fiscale

Lazio, spending review: via libera da commissione bilancio. Ricerca, costruire presto piano strategico

Parere favorevole anche per il conto consuntivo del Consiglio regionale 2012. Discussione generale sulla manovra 2014-2016: perplessità dalle opposizioni sulla politica fiscale

La IVcommissione Bilancio, partecipazione, demanio e patrimonio, programmazione economico-finanziaria, presieduta da Mauro Buschini (Pd), ha dato parere favorevole, a maggioranza, al conto consuntivo del Consiglio regionale del Lazio per l’esercizio finanziario 2012 (proposta di deliberazione consiliare n. 17) e al rendiconto generale della Regione Lazio per lo stesso anno (proposta di legge regionale n. 105).

Il consuntivo 2012, approvato nei giorni scorsi dall’Ufficio di presidenza, era stato illustrato ieri ai membri della IV commissione dal presidente del Consiglio regionale, Daniele Leodori. Invece, il rendiconto generale della Regione (che contiene anche il consuntivo del Consiglio) è stato illustrato dall’assessore al Bilancio, Alessandra Sartore.

Sia il rendiconto generale sia il consuntivo del Consiglio per la prima volta sono stati parificati dalla Corte dei Conti, come prescritto dal decreto legge 174/2012 in materia di finanza e funzionamento degli enti territoriali. Approvato dalla Giunta una prima volta la scorsa estate, il rendiconto generale è stato poi appunto modificato in seguito ai rilievi della Sezione regionale per il Lazio della Corte dei Conti. Al 31 dicembre 2012 risultavano entrate complessive accertate per 28.325 milioni di euro, spese complessive impegnate per 32.787 milioni, con un disavanzo di 4.462 milioni di euro.

Il voto sul consuntivo del Consiglio e sul rendiconto della Regione è arrivato al termine della discussione generale sulla manovra di bilancio. Francesco Storace (la Destra) si è detto certo che l’aumento dell’addizionale Irpef, che va ad aggiungersi ad altri aumenti nell’imposizione fiscale di Stato e comuni, “darà strumenti polemici fortissimi ai nemici delle regioni”. Perplessità sono state espresse da Valentina Corrado (M5S) sulla diminuzione dell’imposta regionale sulle emissioni sonore degli aeromobili (Iresa) prevista dalla legge di stabilità, a fronte dell’aumento dell’Irpef, mentre Giancarlo Righini (Fratelli d’Italia) ha auspicato l’allargamento della fascia di esenzione dell’aumento dello 0,6% dell’addizionale Irpef che, secondo i piani della Giunta, interesserà i percettori di redditi inferiori ai 15.000 euro.

I lavori della IV commissione riprenderanno domani, giovedì 19 dicembre alle ore 11,30, per giungere alla votazione dei provvedimenti che costituiscono la manovra di bilancio: il “Documento di economia e finanza 2014-2016”(proposta di deliberazione consiliare n. 22), il bilancio della Regione (PL 107), la legge di stabilità regionale (PL 106), e il bilancio di previsione del Consiglio per l’esercizio 2014 (proposta di deliberazione consiliare n. 24). Una volta ottenuto il parere favorevole dalla IV commissione, l’intero pacchetto di provvedimenti approderà nell’Aula per l’approvazione da parte del Consiglio regionale che è stato all’uopo convocato per sabato 21 dicembre alle ore 11. All’ordine del giorno della seduta del Consiglio c’è anchela PL112 relativa all’anticipazione della stagione dei saldi al 4 gennaio

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colleferro, al via le assunzioni a Leroy Merlin. Ecco come fare a candidarsi

  • Cassino, 'piove' un chilo di droga dal controsoffitto del centro commerciale

  • Scopre il marito con l'amante e con l'auto sfonda parte di un'attività commerciale

  • Bimba di dieci mesi rischia di soffocare al centro commerciale, salvata da un infermiere

  • E' morto Tonino Cianfarani, l'assassino di Samanta Fava

  • Scontro tra tir in A1 tra Arezzo e Valdarno, ferito un 39enne di Frosinone

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento