Forte Colleferro , Paolo Forte: “ci attende una settimana decisiva. voglio dodici leoni!”

Gara emblematica quella di oggi al Palaromboli. La squadra pontina alla Terza di andata aveva battuto i Leoni a Pomezia, facendoli sprofondare nelle sabbie mobili del fondo classifica.

Gara emblematica quella di oggi al Palaromboli. La squadra pontina alla Terza di andata aveva battuto i Leoni a Pomezia, facendoli sprofondare nelle sabbie mobili del fondo classifica.

Ma la Forte di quei giorni non c’è più. Le tre sconfitte nelle prime quattro giornate anziché prostrare l’ambiente colleferrino, sono servite all’Allenatore e al suo Staff per stimolare i ragazzi e, facendo leva sul loro orgoglio, tirare fuori dal gruppo quel carattere, quella determinazione e quella mentalità vincente che è servita per risalire la china e portarsi in vista della vetta. Due squadre di fronte che possono e devono chiedere ancora molto al Campionato. La classifica è cortissima e lo dimostra l’incredibile rimonta della Forte. I tre punti lancerebbero in alto i lepini o permetterebbero ai pometini di non perdere il treno play off. Una sfida, quindi, tutta da vedere e, calcisticamente, da godere.

PRIMO TEMPO. Forte deve dire addio a Colaceci. Stagione da dimenticare quella del “Bomber” romano. L’ennesimo infortunio lo costringe ai box a tempo indeterminato. Fuori anche il lungodegente Stefano Felici (ancora almeno quattro le settimane di stop per il pivot) e lo squalificato Tetti. Il tecnico recupera invece Mario Graziani. “Ciccio” parte in compagnia di Tantari, Forte, Hamazawa e Navarra. Gara che mostra il clichet di sempre, qui al Palaromboli. La Forte fa possesso, è padrona del campo, fa girare la palla ad altissima velocità, così come vuole il Mister. La Penta ha preparato il match in maniera speculare. Squadra chiusa che si affida ai lanci sul pivot e spera nelle ripartenze. Il fortino pontino “tiene” per metà del Primo Tempo, salvandosi grazie ad un paio di strepitosi interventi del proprio portiere su Stefano Forte e Federico Valenzi. Ma poi è la Forte che con un micidiale uno-due mette il sigillo sul match. Federico Valenzi, tornato ai suoi livelli, sblocca il risultato e Giorgio Mosti (prova da applauso quella del numero 7) raddoppia. Poi è Hamazawa che spegne definitivamente le velleità degli ospiti, scaricando in rete la palla del 3 a 0 che chiude la prima frazione di gioco.

SECONDO TEMPO. La ripresa inizia con il Pomezia che riapre l’incontro. Valenza, dalla distanza, beffa Tantari distratto, e fa 1 a 3. Ma passa solo il tempo di centrare la palla e, sulla giocata iniziale è “Bomberino” Navarra che spiega ai ragazzini della Scuola Calcio presenti in tribuna, i fondamentali del Futsal. Palla scaricata sul secondo palo e taglio perfetto del pivot che “brucia” il portiere avversario e riporta il vantaggio dei padroni di casa a +3. Il gol di Fabio Navarra piega le gambe agli ospiti che, ormai, non credono più nella possibilità di riagguantare il risultato ormai compromesso. Ne scaturisce un Secondo Tempo non entusiasmante, con la Forte che fa possesso e Pomezia che si affida alle fiammate individuali dei suoi uomini migliori. Ci pensa Capitan Forte a chiudere definitivamente la pratica, insaccando imparabilmente la “libera” (è un avvenimento da queste parti) concessa per il sesto fallo degli ospiti. 5 a 1 e testa agli impegni della prossima settimana che sarà veramente di fuoco per i ragazzi di Paolo Forte.

IL COMMENTO. Gara interpretata alla perfezione da tutta la squadra, con un Giorgio Mosti protagonista che strappa i complimenti a fine gara anche al Mister. Più il tempo passa e più aumentano i giocatori in grado di dare un apporto significativo al gruppo. A Marino era stato Favale a guadagnarsi la palma di “man of the match”, oggi la bella prova di Mosti e di uno scatenato Federico Valenzi.

Paolo Forte carica i suoi e già pensa alla settimana terribile che attende i suoi ragazzi: “Ottima prova quella di stasera, contro un avversario difficile che all’andata, a Pomezia, ci aveva battuto. I ragazzi hanno fatto quello che avevo chiesto loro e hanno virtualmente chiuso la gara già nel primo tempo. Ma adesso ci attende una settimana di fuoco. Martedì a Latina avremo davanti un’ottima squadra, quella del Podgora, che vorrà a tutti i costi passare il turno di Coppa davanti al pubblico amico e il 2 a 0 dell’andata non è chiaramente sufficiente per metterci al sicuro da brutte sorprese. Poi Sabato prossimo ci giocheremo a Ciampino un vero e proprio spareggio per il terzo posto. Due gare fondamentali per il proseguo della stagione. Voglio dai miei giocatori il massimo che possono dare. Voglio vedere in campo dodici Leoni, forti, compatti, affamati di vittoria. E sono sicuro che saranno in grado di fare l’impresa che tutti noi ci aspettiamo da loro.”

Tra sette giorni sapremo se la Forte è tornata ad essere protagonista assoluta in questa sua prima stagione di C2. In bocca al lupo, Leoni!

FORTE COLLEFERRO – PENTA POMEZIA 5 - 1

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Marco Giustinelli

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ceccano, arrestati ‘Sandokan’ e due familiari. Hanno aggredito Morello, troupe di ‘Striscia la notizia’ e Carabinieri

  • Cassinate, terribile schianto nella notte: grave coppia di fidanzati

  • Cassino, coltello in pugno crea il panico all'ufficio postale (video)

  • Coronavirus, bollettino 27 maggio: risultato positivo un medico della provincia di Frosinone

  • Coronavirus in Ciociaria, bollettino 25 maggio: nessun contagio ma, dopo 8 giorni, un altro decesso

  • Coronavirus, anche a Valmontone i casi dei positivi raggiungono la doppia cifra

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento