Frosinone, Amata scrive al presidente del Coni Malagò: “coinvolgere anche le province per le olimpiadi roma 2024,”

Gentile Presidente, la candidatura di Roma come sede dei Giochi Olimpici del 2024 rappresenta una grande opportunità per l’Italia, che necessita di un lavoro congiunto e sinergico da parte di tutte le Istituzioni, nazionali e locali, affinché...

aldo mattia-3

Gentile Presidente, la candidatura di Roma come sede dei Giochi Olimpici del 2024 rappresenta una grande opportunità per l’Italia, che necessita di un lavoro congiunto e sinergico da parte di tutte le Istituzioni, nazionali e locali, affinché possa essere concretizzata. Con la presente, pertanto, Le chiedo di valutare l’opportunità di allargare il tavolo di lavoro di “Roma 2024” alle quattro province del Lazio: Frosinone, Latina, Rieti e Viterbo”.

E’ quanto scrive in una nota indirizzata al Presidente del Coni Giovanni Malagò dal vicepresidente della Provincia di Frosinone, Andrea Amata.

“Con la possibilità di ospitare i Giochi, il nostro paese non solo avrebbe l’onore di essere sede delle manifestazioni sportive, ma benefici effetti si genererebbero anche sull’economia reale, sulla produzione, sul turismo. Insomma, si creerebbe un indotto virtuoso, che non potrebbe che fare bene al sistema Italia. Ecco perché ritengo fondamentale che tale possibilità venga perseguita in maniera decisa e, per meglio strutturarla e organizzarla, ritengo utile che vengano coinvolte anche le altre province del Lazio. Non solo come sedi di avvenimenti sportivi, ma anche per quanto concerne l’accoglienza e l’indotto turistico relativo”.

"Per quanto riguarda Frosinone – argomenta Amata - esistono realtà già attrezzate per ospitare discipline come il nuoto, la pallanuoto, l’atletica, il tiro al piattello, il ciclismo, il basket, la pallavolo e, naturalmente, anche il calcio. Senza contare il qualificato sistema ricettivo e turistico, come sta dimostrando il Giubileo della Misericordia, soprattutto per quanto concerne i Cammini: dalla via Francigena alla via Benedicti”.

“Pieno sostegno dunque alla candidatura di “Roma 2024” da parte della Provincia di Frosinone e, nel contempo, - conclude Andrea Amata - richiesta di apertura di un canale di dialogo e di confronto per “partecipare” questa opportunità all’intero sistema “Lazio”, anche per quanto concerne la programmazione di investimenti infrastrutturali da destinare alle province affinché non si sentano protesi estranee ad un evento che logisticamente non si può concentrare esclusivamente nella Città.

AMBIENTE, DALLA PROVINCIA IMPORTANTI RISORSE PER LA RACCOLTA DIFFERENZIATA

Con la rimodulazione del programma da parte della Provincia, sbloccati i fondi del bando 2014.

La Provincia di Frosinone investe sul potenziamento della raccolta differenziata. Si tratta delle risorse relative al bando rivolto ai Comuni e alle Unione dei Comuni “Bando per la presentazione di candidature per la progettazione e la realizzazione di servizi innovativi per il potenziamento della raccolta differenziata dei rifiuti urbani”, la cui graduatoria fu pubblicata nel settembre 2014.

Grazie alla rimodulazione della programmazione degli interventi presentata con decreto n°55/2015 a firma del Presidente Pompeo, la Regione Lazio ha finalmente autorizzato l’utilizzo dei fondi e nei giorni scorsi gli uffici del settore Ambiente hanno inoltrato a tutti i Comuni assegnatari dei finanziamenti lo schema di convenzione da sottoscrivere. Un passaggio preliminare per poter ottenere i fondi.

Attraverso queste risorse sarà possibile per i Comuni e le Unioni dei Comuni implementare progetti riguardanti la prevenzione e riutilizzo dei rifiuti urbani ed il potenziamento della Raccolta Differenziata; la realizzazione di campagne informative e di sensibilizzazione.

Sempre attraverso la rimodulazione autorizzata dalla Regione Lazio, la Provincia di Frosinone sarà in grado nelle prossime settimane di procedere alla pubblicazione di ulteriori bandi per il potenziamento del servizio di raccolta differenziata utilizzando risorse sia in parte capitale che corrente. In particolare è stato già approvato lo schema di bando per l’utilizzazione di risorse in parte capitale destinate alla realizzazione di ecocentri e acquisto di mezzi e attrezzature (come campane, contenitori, compattatori fissi e mobili, automezzi destinati alla raccolta differenziata).

“La tutela dell’ambiente – dichiara il Presidente Pompeo - passa necessariamente attraverso l’aumento della raccolta differenziata. Più materiale riciclato significa meno rifiuti da conferire in discarica, ecco perché occorre sfruttare tutte le opportunità che contribuiscono a questo obiettivo recuperando anche il ritardo accumulato dal nostro territorio. Come Provincia stiamo per mettere a disposizione dei nostri Comuni importanti strumenti non solo per sensibilizzare i cittadini, ma soprattutto per creare quelle strutture utili ad un servizio di raccolta differenziata efficace. Un obiettivo da cogliere in sinergia con la Regione Lazio, in particolare con la direzione Area Ciclo Rifiuti, come dimostrato con la rimodulazione delle risorse delle annualità precedenti. Nell’ottica di questa collaborazione colgo l’occasione per ricordare a tutti i Sindaci della provincia di Frosinone, l’importante incontro di mercoledì 24 alle ore 15.30 in Provincia in previsione dell’elaborazione del nuovo Piano regionale dei rifiuti, alla presenza dei rappresentanti dell’Area Ciclo integrato dei rifiuti della Regione Lazio”.

“Il servizio di raccolta differenziata – ha aggiunto il consigliere con delega all’ambiente Germano Caperna – è un servizio di civiltà, nell’ottica di una tutela efficace ed efficiente del nostro ecosistema. La Provincia di Frosinone vuole essere protagonista di un percorso di collaborazione con i Comuni per implementare tale servizio, attraverso un dialogo costante con la Regione Lazio”.

A conclusione della riunione sul Piano regionale dei Rifiuti, il Presidente Pompeo ha richiesto ai Sindaci di incontrare una delegazione della Vertenza frusinate per esporre la loro situazione e le loro proposte al fine di sollecitare azioni da parte delle Istituzioni competenti. Questi i Comuni assegnatari dei finanziamenti del bando raccolta differenziata 2014:

COMUNE DI ACUTO 17.723,98

COMUNE DI ALATRI 270.000,00

COMUNE DI ANAGNI 198.927,48

COMUNE DI ARCE 53.000,00

COMUNE DI ARPINO 68.263,68

COMUNE DI ATINA 41.398,00

COMUNE DI BOVILLE ERNICA 83.139,52

COMUNE DI CASSINO 312.346,24

COMUNE DI CASTELNUOVO PARANO 8.370,56

COMUNE DI CASTRO DEI VOLSCI 45.499,84

COMUNE DI CASTROCIELO 36.832,32

COMUNE DI CECCANO 214.349,44

COMUNE DI CEPRANO 81.107,20

COMUNE DI CERVARO 67.261,44

COMUNE DI COLFELICE 17.195,84

COMUNE DI CORENO AUSONIO 15.506,88

COMUNE DI ESPERIA 36.219,84

COMUNE DI FERENTINO 197.274,24

COMUNE DI FIUGGI 89.500,00

COMUNE DI FONTANA LIRI 27.802,88

COMUNE DI FROSINONE 432.902,72

COMUNE DI FUMONE 20.666,00

COMUNE DI GIULIANO DI ROMA 21.743,00

COMUNE DI GUARCINO 15.386,00

COMUNE DI ISOLA DEL LIRI 45.650,00

COMUNE DI MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO 118.848,96

COMUNE DI MOROLO 30.317,76

COMUNE DI PALIANO 75.437,12

COMUNE DI PATRICA 28.619,52

COMUNE DI PICO 27.877,12

COMUNE DI PIGLIO 41.528,00

COMUNE DI POFI 40.275,20

COMUNE DI PONTECORVO 122.542,39

COMUNE DI RIPI 50.047,04

COMUNE DI ROCCASECCA 69.878,40

COMUNE DI SAN VITTORE DEL LAZIO

24.861,12

COMUNE DI SANT’AMBROGIO SUL GARIGLIANO

9.057,28

COMUNE DI SANT’ANDREA DEL GARIGLIANO

14.439,68

COMUNE DI SANT’APOLLINARE

17.752,64

COMUNE DI SANTOPADRE 13.196,16

COMUNE DI SERRONE 28.480,32

COMUNE DI SGURGOLA 24.322,88

COMUNE DI SORA

247.553,28

COMUNE DI STRANGOLAGALLI 23.227,84

COMUNE DI SUPINO 45.407,04

COMUNE DI TORRE CAJETANI 12.932,00

COMUNE DI TORRICE 42.817,92

COMUNE DI TREVI NEL LAZIO 16.277,12

COMUNE DI VALLECORSA 25.984,00

COMUNE DI VEROLI 192.912,64

COMUNE DI VICO NEL LAZIO 21.200,00

COMUNE DI VILLA S.STEFANO 15.878,08

UNIONE DEI COMUNI "DEL LACERNO E DEL FIBRENO" 80.500,00

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
UNIONE DI COMUNI "ANTICA TERRA DI LAVORO" 45.694,72

UNIONE DEI COMUNI "VALLE DI COMINO" 72.450,00

UNIONE DEI COMUNI CINQUECITTA 160.367,68

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Donna rom occupa appartamento di un anziano deceduto, i vicini si ribellano: scoppia la baraonda

  • Lotta alla prostituzione sullo stradone Asi. Multe a meretrici e “papponi”

  • Cade in dirupo sui monti di Terelle, corsa contro il tempo dei soccorritori

  • Cassinate, schianto lungo la Casilina, un'auto ribaltata e un furgone distrutto (foto)

  • Centraline per auto contraffatte, azienda ciociara nei guai: 29 denunciati

  • Maxi operazione anticamorra, un arresto in provincia di Frosinone

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento