Frosinone, arrestato un trentenne già in regime di detenzione domiciliare

A Frosinone, i Carabinieri della Stazione di Frosinone Scalo, traevano in arresto per il reato “di detenzione di sostanze stupefacenti e resistenza a pubblico ufficiale” un 30enne del luogo,

A Frosinone, i Carabinieri della Stazione di Frosinone Scalo, traevano in arresto per il reato “di detenzione di sostanze stupefacenti e resistenza a pubblico ufficiale” un 30enne del luogo, già in regime di detenzione domiciliare. Lo stesso, accortosi della presenza dei militari che si erano recati presso la sua abitazione per i dovuti controlli, opponeva resistenza richiudendo immediatamente la porta. Nonostante tale tentativo i militari operanti riuscivano comunque ad entrare in casa ed a recuperare alcune dosi che il soggetto aveva cercato di gettare nel water al fine di disfarsene. L’operazione permetteva di sequestrare 3 involucri contenenti sostanza stupefacente del tipo “cocaina” per un peso complessivo di gr.0,60. L’arrestato al termine del giudizio direttissimo veniva sottoposto nuovamente al regime di detenzione domiciliare;

CASTRO DEI VOLSCI DENUNCIATO UOMO DI 53 ANNI PER PORTO ABUSIVO DI ARMI

A Castro Dei Volsci, i militari della locale Stazione, nel corso di servizio di controllo del territorio, deferivano in stato di libertà un 53enne del luogo per “porto abusivo di armi”. Lo stesso, controllato nei pressi del locale Ufficio Postale, veniva trovato in possesso a seguito di perquisizione personale di un coltello di grosse dimensioni. La successiva perquisizione, estesa anche alla propria autovettura, permetteva inoltre il rinvenimento nel vano porta oggetti di una pistola scacciacani priva del tappo rosso e con il colpo in canna. Arma e coltello, venivano posti sotto sequestro.

CASSINO, DENUNCIATI DUE 22ENNI PER RICETTAZIONE

nell’ambito di predisposti servizi tesi a prevenire reati in genere, I carabinieri della Compagnia di Cassino, a conclusione di indagini intraprese a seguito della denuncia di furto di utensili sporta da un imprenditore locale, deferivano in stato di libertà per il reato di “ricettazione” due 22enni residenti nel cassinate. I predetti, nel corso di un controllo, venivano trovati in possesso di un miscelatore/impastatore per colla, di due flex e di una taglia mattonelle di cui non fornivano alcuna plausibile giustificazione circa la loro provenienza. Gli attrezzi da lavoro rinvenuti, usati dal piastrellista dell’impresa, erano stati asportati dall’interno di un cantiere edile sito in Cassino di proprietà del denunciante. Il tutto, previo riconoscimento, veniva restituito al legittimo proprietario;

MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO, DENUNCIATO UN 58 DI FROSINONE PER FURTO AGGRAVATO

A Monte San Giovanni Campano, i militari della locale Stazione, a conclusione indagini deferivano in stato di libertà un 58enne di questo Capoluogo per “furto aggravato”. Lo stesso nello scorso mese di febbraio sottraeva, dall’interno di due autovetture in sosta, nr. 2 borse contenenti documenti personali, nr. 3 telefoni cellulare e somma in contante di euro 150,00;

ISOLA DEL LIRI, EMESSO FOGLIO DI VIA OBBLIGATORIO

Isola del Liri, i militari della locale Stazione, nel corso di servizi di controllo del territorio finalizzati al contrasto dei reati contro il patrimonio, intercettavano e controllavano una cittadina rumena domiciliata a Roma e già censita, mentre si aggirava con fare sospetto nei pressi di obiettivi sensibili di quel Centro. Ricorrendone i presupposti di legge, la stessa veniva proposta per l’irrogazione del Foglio di Via Obbligatorio con divieto di ritorno in quel Comune per anni tre.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Arce, 42enne trovato privo di vita in un'auto. Ecco chi è la vittima

  • Cassino, è Guido Luciano il giovane trovato morto in un appartamento di via Garigliano

  • Bomba d’acqua nel nord della Ciociaria e tra Colleferro e Valmontone (video)

  • Mercoledì i funerali del camionista Francesco Spaziani, morto mentre si trovava in Francia

  • Mette due camionisti in cassa integrazione per assumerne altri in nero, imprenditore ciociaro sotto processo

  • Finti posti di lavoro per truffare lo Stato, nuovamente arrestati Marco e Marcello Perfili

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento