Frosinone, Asl e Federlazio insieme contro le liste d’attesa

Dalla prossima settimana le agende del privato convenzionato entrano nelle disponibilità del Recup

Dalla prossima settimana le agende del privato convenzionato entrano nelle disponibilità del Recup

Pienamente operativo il protocollo d’intesa tra Asl e Federlazio per abbattere le liste d’attesa: già dalla prossima settimana sarà possibile prenotare appuntamenti e visite nelle strutture private convenzionate aderenti a Federlazio che hanno messo a disposizione le proprie agende.

La sottoscrizione materiale dei primi contratti, giovedì scorso, ha permesso di completare l’iter di attivazione e di far partire l’innovativo “strumento in più” per andare all’attacco delle liste di attesa che, purtroppo, sono ancora troppo lunghe per visite specialistiche ambulatoriali ed esami diagnostici.

Con la firma di queste prime sei aziende – altre potranno aggiungersi nelle prossime settimane - entra nel vivo il Piano attuativo aziendale di governo delle liste di attesa messo a punto dalla Direzione Aziendale in armonia con il Piano e le azioni emanate dalla Regione Lazio.

“A partire dalla prossima settimana – ha spiegato il Direttore generale della Asl Isabella Mastrobuono – le disponibilità delle aziende private convenzionate firmatarie saranno inserite e messe a disposizione dei cittadini attraverso gli sportelli aziendali della Ausl Fr, visibili al sistema regionale ReCup. La comune azione con Federlazio rafforza il sistema di rete dei servizi ed è coerente con una logica di integrazione tra Istituzioni Pubbliche e Privato Accreditato improntate sulla flessibilità dell’offerta”.

“Voglio ringraziare la manager per la disponibilità – ha commentato il Presidente di Federlazio Alessandro Casinelli -. Un accordo di questo genere, che mostra una visione innovativa della sanità, è il primo nel Lazio e tra i primi nel centro Italia. Siamo onorati di far parte del progetto: crediamo che sia un primo importante passo, nell’ottica dell’integrazione pubblico-privato, che consentirà di risollevare le sorti della sanità nella nostra regione”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto di lusso importate dall'estero, truffati politici e calciatori di caratura nazionale. 9 arresti in Ciociaria

  • Tre quintali di carne, pesce e salumi sequestrati al mercato. Ambulanti ciociari si scagliano contro i vigili urbani

  • Ecco il primo Burger King a Frosinone, apertura entro fine novembre

  • Omicidio Morganti, concessi i domiciliari a Paolo Palmisani. Tornerà a casa con il bracciale elettronico

  • Sora, poliziotti presi a pugni e feriti durante un posto di blocco

  • Dopo 36 anni, niente rinnovo del passaporto per una multa da 50 mila lire

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento