Frosinone, il Commissario Patrizi lascia la Provincia, senza società satelliti e con 4 Mln di accantonamento

In attesa di conoscere il nuovo presidente della Provincia che verrà eletto domenica 12 ottobre e che probabilmente uscirà dagli schieramenti capeggiati da Antonio Pompeo  (PD) appoggiato da tre liste anche con il supporto del centro destra ed...

Giuseppe Patrizi-3

In attesa di conoscere il nuovo presidente della Provincia che verrà eletto domenica 12 ottobre e che probabilmente uscirà dagli schieramenti capeggiati da Antonio Pompeo (PD) appoggiato da tre liste anche con il supporto del centro destra ed Enrico Piglio (PD) lista ufficiale,

il Commissario Straordinario Giuseppe Patrizi, per due anni reggente dell’Ente, ha presentato alla stampa i risultati di quanto fatto basato sempre sul risparmio, tanto che è riuscito a mettere da parte circa quattro milioni di euro. Inoltre, la provincia deve riscuoterne altri 75 dalla Regione e 40 dal Ministero dell’Interno.

In conferenza stampa Patrizi affiancato da tutti i dirigenti e dalla segreteria particolare che ha ringraziato calorosamente, come ha ringraziato tutto il personale, ha tenuto rimarcare i buonissimi rapporti intercorsi con tutti i sindaci. “Sono state fatte cose ferme da ben 15 anni”. Poi è passato a criticare la riforma Delrio: “E’ una riforma nata male e finita peggio, anche perché non si capisce cosa sia la provincia, poi ho visto un accanimento politico troppo acceso che mi ha spaventato”.

Inoltre, il commissario ha rivendicato l’Accordo di Programma siglato con il Ministro Zanonato che permetterà a due aziende del posto di reinvestire sul territorio, per riassorbire in parte gli operai licenziati dalla Videocon e dalle altre aziende.

"C'è stata una riduzione dei fitti con un’azione sinergica a cominciare dalle società Aeroporto, Ciociaria Sviluppo, Interporto che sono sparite e in questo modo sono stati risparmiati oltre 4 milioni di euro. Sono stati stabilizzati gli LSU. Il Bilancio è stato presentato ad Aprile. E’ vero ci sono problemi con la multiservizi. Però è stato realizzato per loro un piano industriale serio ed io sono stato delegato a seguire la vicenda insieme ai comuni di Alatri e Frosinone, visto che ci sono 8 milioni di debiti e mi auguro di arrivare almeno all’80 percento della soluzione del problema. Questa amministrazione non ha mai licenziato nessuno e l’agenzia di Formazione è stata tenuta in piedi ed ho tenuto tavoli sempre aperti con le aziende, insieme ad un’azione sinergica coi il Prefetto di Frosinone. Per quanto riguarda l’edilizia scolastica - ha aggiunto Patrizi- sono stati investiti sette milioni di euro ad Anagni e Ferentino. E'stato fatto il protocollo d’intesa con IPIA di Arpino e sono stati spesi circa 6 milioni di euro per la cosidetta strada del Tracciolino che consente un collegamento più veloce nella Valle del Melfa. E’ stato firmato l’accordo per il contratto di fiume per il Cosa tra Guarcino e Ceccano ed ho sempre tenuto un contatto diretto con il Presidente Zingaretti, con gli assessori Fabiani e Sartore, che ringrazio per la loro collaborazione. E’ stato redatto un piano faunistico, l’altro giorno abbiamo firmato l’accordo per il piano provinciale della Protezione Civile”.

Ringraziamo il Dott. Patrizi per quanto fatto sempre con la massima serietà e professionalità la stessa con la quale ha tenuto buonissimi rapporti con i rappresentanti della stampa.

Il saluto della Politica

MARIA SPILABOTTE E FRANCESCO DE ANGELIS RINGRAZIANO IL COMMISSARIO GIUSEPPE PATRIZI

"Mi sento di ringraziare personalmente Giuseppe Patrizi per il lavoro profuso per questa esperienza da Commissario provinciale. Abbiamo apprezzato il suo atteggiamento equidistante, da uomo delle istituzioni, rispettoso di tutte le parti politiche. E' stato un punto di riferimento importante, sempre disponibile, che si è speso per supportare gli amministratori locali e gli eletti. Adesso, con la nuova legge Delrio, si aprirà una nuova stagione che ci auguriamo possa portare benefici al nostro territorio". Queste le parole della Senatrice Maria Spilabotte che commenta la conferenza stampa di chiusura dell'esperienza da Commissario di Giuseppe Patrizi alla provincia di Frosinone. Anche Francesco De Angelis, responsabile enti locali della segreteria provinciale PD, commenta: "Voglio ringraziare il Commissario Patrizi per aver guidato con esperienza, impegno ed equilibrio l'ente provinciale in questa difficile fase di transizione. E' stato un vero uomo delle istituzioni, super partes come questa delicata fase imponeva, sempre disponibile al dialogo ed al confronto con tutti, perseguendo l'unico obiettivo di aiutare il nostro territorio a risalire la china. Domenica però si vota per le provinciali, per la prima volta con il voto indiretto: si uscirà dal commissariamento e l'amministrazione provinciale tornerà ad essere un ente che avrà una guida politica. Siamo certi che il progetto messo in campo dal PD con Enrico Pittiglio potrà dare le giuste risposte che aspetta la nostra provincia e per questo sta riscuotendo un grande consenso tra gli amministratori chiamati al voto".

Foto e Servizio Giancarlo Flavi

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto di lusso importate dall'estero, truffati politici e calciatori di caratura nazionale. 9 arresti in Ciociaria

  • Tre quintali di carne, pesce e salumi sequestrati al mercato. Ambulanti ciociari si scagliano contro i vigili urbani

  • Ecco il primo Burger King a Frosinone, apertura entro fine novembre

  • Omicidio Morganti, concessi i domiciliari a Paolo Palmisani. Tornerà a casa con il bracciale elettronico

  • Sora, poliziotti presi a pugni e feriti durante un posto di blocco

  • Dopo 36 anni, niente rinnovo del passaporto per una multa da 50 mila lire

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento