Frosinone, l’ANCE ciociara promuove l’internazionalizzazione per l’Industria delle costruzioni

Dal convegno nel Palazzo della Provincia "l’industria delle Costruzioni, nuovi scenari di Mercato ed Internazionalizzazione delle PMI" è emersa la bontà delle aziende ciociare che operano soprattutto all’estero con molta professionalità.

Dal convegno nel Palazzo della Provincia "l’industria delle Costruzioni, nuovi scenari di Mercato ed Internazionalizzazione delle PMI" è emersa la bontà delle aziende ciociare che operano soprattutto all’estero con molta professionalità.

Lo ha rilevato anche il rappresentante del Ministero degli affari Esteri per la Cooperazione Massimo Rustico, Ministro plenipotenziario, che ha tracciato le nuove linee dell’internazionalizzazione che guarda all’Europa centrale che ha bisogno di sviluppo ed a paesi come: Polonia, Romania, Slovacchia, Ungheria e Serbia ma soprattutto a Cuba che deve rinnovare tutto. Al Messico e Dubai dove deve nascere il nuovo aeroporto che vuole accogliere 250 milioni di utenti l’anno. Queste in sintesi le sollecitazioni del Dott. Rustico.

La giornata aperta dai saluti del Presidente provinciale Domenico Paglia che ha parlato della logica delle filiari, invitando gli iscritti all’ANCE ad essere più uniti perchè "bisogna cambiare l’approccio verso l’internazionalizzazione". Ha evidenziato le difficoltà in Italia del settore perché mancano investimenti pubblici ed i pagamenti sono troppo dilazionati.

Nel dibattito è intervenuto anche il Presidente Aspiin Genesio Rocca che da tempo lavora per l’internazionalizzazione. Flavio Monosilio della Direzione Affari Economici e centro Studi ANCE sulla competitività delle aziende italiane all’estero. Qualificazione della filiera del made in Italy in edilizia. Antonio Romeo, Direzione Area Qualità e normativa tecnica del Consorzio per l’innovazione tecnologica di Unioncamere ed ha concluso Gerardo Biancofiore Presidente Gruppo PMI Internazionale Ance. Poi sono intervenuti anche il Presidente Pompeo che ha parlato anche come sindaco di Ferentino: “Il settore dell’edilizia, da sempre, rappresenta una delle vocazioni più importanti della nostra economia. Una tradizione fatta di manualità, di lavoro, di impegno, di crescita e di sviluppo che ha fatto della Ciociaria un territorio leader in questo ambito. Un settore, purtroppo, che più di altri ha vissuto gli effetti della crisi economica di questi ultimi anni. Se il settore dell’edilizia si risolleverà, come tutti auspichiamo, a trarne beneficio sarà l’intero Paese e la nostra provincia in particolare, anche per l’importante indotto che ruota attorno a tale comparto. Per rilanciarsi c’è bisogno anche di conoscenze utili a competere nel mercato globale, in cui le nostre imprese devono trovare il loro ambito di azione. Dove si investe in internazionalizazione, in nuove tecnologie, c’è un ritorno immediato in termini di crescita. L’evento organizzato oggi nel nostro salone va proprio in tale direzione. La Provincia è vicina al mondo delle piccole e medie imprese e, pur in un momento di trasformazione dell’Ente, vuole continuare ad essere un punto di riferimento per il territorio. Un sentito apprezzamento dunque agli organizzatori, in particolare al presidente Paglia e un ringraziamento all’illustre ospite, il ministro plenipotenziario Rustico”.

Anche il Consigliere Amata ha portato il saluto della Provincia di Frosinone a questo evento con il quale l’Ance territoriale accende i riflettori su un tema di grande attualità, interesse e dai possibili risvolti positivi sul nostro territorio.

"Il connubio tra industria delle costruzioni e internazionalizzazione delle imprese apre scenari di sviluppo che vanno colti al volo. Di questo scatto in avanti ha bisogno il nostro territorio e le nostre imprese. Ecco perché sono importanti anche questi momenti seminariali, perché consentono una crescita e una circolazione delle informazioni, uno scambio di buone pratiche, insomma il know how, o meglio il carburante per alimentare il motore delle nostre aziende, in particolare del Pmi”.

Giancarlo Flavi (foto e servizio)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cassinate, muore a quarant'anni mentre guarda la tv

  • Due carabinieri investiti da una macchina che ha forzato il posto di blocco

  • Coronavirus a Colleferro, una giornata di allarmismi ingiustificati. Ecco cosa è successo

  • Coronavirus, dallo "Spallanzani'' azzerano per ora anche i presunti casi di Frosinone

  • Cassinate, nonna Teresa muore di crepacuore a distanza di poche ore dall'adorato nipote

  • Cassino, cade in un tombino lasciato aperto e si rompe la faccia

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento