Frosinone, urbanistica: programmi integrati in alternativa all’articolo 18

L’amministrazione  comunale di Frosinone ha disposto una delibera quadro, fortemente voluta dal sindaco Nicola Ottaviani, per evitare problematiche interpretative, relativamente all’applicazione della recente sentenza del Tar di Latina,

L’amministrazione comunale di Frosinone ha disposto una delibera quadro, fortemente voluta dal sindaco Nicola Ottaviani, per evitare problematiche interpretative, relativamente all’applicazione della recente sentenza del Tar di Latina, che ha annullato un intervento edilizio del lontano 2007, all’epoca approvato nelle forme dell’articolo 18 delle norme tecniche di attuazione del Prg. Con la nuova delibera quadro, che sarà portata all’approvazione del consiglio comunale del 29 ottobre, l’Ufficio tecnico avrà la possibilità di trasformare le proposte attualmente in giacenza, di edificazione diretta ex articolo 18 Nta, in programmi integrati e complessi, riguardanti le zone B , sia nella parte bassa che in quella alta del capoluogo.

In buona sostanza, attraverso lo strumento della cessione minima di aree pari al 22,50% del lotto, in favore dell’amministrazione comunale, i privati potranno realizzare nuovi interventi edilizi, con gli stessi indici di fabbricabilità previsti per l’articolo 18 delle norme tecniche di attuazione, in funzione della realizzazione dell’interesse pubblico, connesso agli standard di piazze, viabilità ed arredo, rendendo possibile la fruizione delle infrastrutture anche da parte della collettività.

IL MUSEO PER CONOSCERE. ITINERARI CITTÀ E TERRITORIO SABATO 18 OTTOBRE, ORE 16.30 DALLA TOMBA S. ANGELO AL LACUS DI MANIANO

Sabato pomeriggio proseguono gli appuntamenti mensili organizzati nell’ambito dell’iniziativa IL MUSEO PER CONOSCERE. Itinerari Città e territorio. Il percorso di ottobre inizia con il monumento funerario di età romana situato in località S. Angelo, protetto da un decreto di vincolo negli anni Venti del secolo scorso. Già all’epoca le condizioni di conservazione del monumento dovevano essere molto precarie poiché, nella lettera di notifica del vincolo, risalente al 31 maggio del 1927, se ne raccomandava «vivamente l’esproprio» e il «restauro delle parti più deteriorate» e si sottolineava che, nel frattempo, «Sarebbe bene … che il proprietario del terreno demolisse il forno e la capanna che vi sono addossati per evitare ulteriori danni».

L’antica e importante struttura ancora oggi emergente, rimasta nel tempo in stato di totale abbandono e solo a stento individuabile, risale al II secolo d.C. ed è attribuibile ad una famiglia di ceto abbiente che scelse di situare il proprio monumento funerario forse in un fundus di proprietà, distante dal centro urbano ma comunque visibile a molti in quanto verosimilmente connesso con un tracciato stradale.

L’itinerario si conclude al Lago di Maniano, invaso naturale oggetto di consistenti interventi di bonifica e sistemazione negli scorsi anni 2000, situato al centro di un’area boscata di particolare pregio naturalistico, sia dal punto di vista della flora che della fauna, oltre che luogo di ritrovamenti archeologici segnalati nel 1968 in sede di Piano Regolatore Generale che proteggeva la zona del lago sottoponendola a vincolo assoluto di inedificabilità.

L’appuntamento è alle 16.30 in via V. Ferrarelli (presso incrocio con via Colle).

AVVISO AI GESTORI DI STRUTTURE RESIDENZIALI PER MINORI

Considerato che l’ambito territoriale del Comune di Frosinone è investito da un flusso straordinario di minori stranieri non accompagnati, ai quali è necessario garantire un’adeguata accoglienza, si richiede ai gestori di strutture residenziali per minori, site nella Regione Lazio ed autorizzate ai sensi della l.r. 41/2003, così come vigente, di manifestare la propria disponibilità ad ospitare tali minori.

Tutti gli interessati possono presentare dichiarazione di disponibilità della struttura, utilizzando la modulistica appositamente predisposta dal Comune di Frosinone e allegando:

- la carta dei servizi;

- l’autorizzazione all’esercizio dell’attività;

- il costo pro-capite e pro die previsti.

La dichiarazione, corredata dalla documentazione richiesta, dovrà essere inviata all’Ufficio Protocollo tramite e-mail al seguente indirizzo: protocollo@comune.frosinone.it

COMPLETATO IL RIFACIMENTO DEL PRIMO TRATTO DEI MARCIAPIEDI DI VIA MÀRIA

Sono stati completati nel pieno rispetto dei tempi i lavori di rifacimento, adeguamento e messa in sicurezza del primo tratto dei marciapiedi di via Mària. Un progetto sicuramente necessario per il quartiere, sia in termini di sicurezza che di ornato e decoro urbano.

Come è noto il progetto esecutivo, che ha un costo complessivo di 400.000 euro, prevede il completo restyling dell’esistente.

Più nello specifico i lavori consistono: nella posa in opera della nuova pavimentazione del marciapiede ad un solo lato in cubetti di porfido, per una lunghezza totale di quasi un chilometro e mezzo e per una larghezza di un metro e mezzo, nella realizzazione di un nuovo impianto di illuminazione pubblica ed inoltre passi carrabili, esistenti alla stessa quota del marciapiede, con ciglio frontale inclinato e cigli di raccordo sagomati a quarto di cerchio.

In più per migliorare la sicurezza della strada a tutto vantaggio dei pedoni in primis, ma anche degli altri utenti, verranno installati dissuasori di traffico, in corrispondenza dei passi carrabili.

“Con i lavori di rifacimento, adeguamento e messa in sicurezza dei marciapiedi – ha dichiarato l’assessore ai Lavori Pubblici Fabio Tagliaferri – via Mària avrà la giusta funzionalità e sicurezza e un aspetto estetico di una certa eleganza. Il completamento dei lavori del primo tratto è un segnale preciso di come vengono rispettati i tempi previsti e di come l’amministrazione Ottaviani realizzi nuove opere infrastrutturali, anche con l’esiguità delle risorse a disposizione. Ora si prosegue speditamente per portare a compimento nel più breve tempo possibile il programma dei lavori”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Anagni, 15enne muore durante l' elitrasporto al Bambino Gesù

  • Sora, muore a soli 35 anni l'autotrasportatore Gianluca Caschera

  • Anagni - Colleferro, brutto incidente in A1. Lunghe code in direzione nord

  • Villa Santa Lucia, va da un concessionario per acquistare una nuova auto e muore

  • Cassino, raccapricciante scritta nei confronti del segretario della Lega giovani

  • Incidente alla stazione di Ceccano, una persona finisce sotto al treno

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento