Labico, Cambiare e Vivere: “Via gli aumenti a mensa e scuolabus!”

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO: Nello Tulli, consigliere comunale dell'opposizione labicana “Cambiare e Vivere Labico”, ha presentato una mozione consiliare per eliminare gli aumenti del 18 e 22 per cento delle tariffe di mensa e scuolabus decisi dalla...

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO: Nello Tulli, consigliere comunale dell'opposizione labicana “Cambiare e Vivere Labico”, ha presentato una mozione consiliare per eliminare gli aumenti del 18 e 22 per cento delle tariffe di mensa e scuolabus decisi dalla Giunta Galli.

“In un periodo di crisi nera come questo, se c'è qualcuno da non toccare, questi sono i bambini ed i costi dei servizi a loro dedicati, in primis la scuola! - dichiara Tulli – Per questo ci siamo fortemente opposti a questi aumenti decisi in Giunta. Con la nostra mozione vogliamo che l'Amministrazione arrivi in Consiglio per il bilancio 2013 con le tariffe ai valori dell'anno passato, certo non bassi!”

“La misura è risultata così odiosa alle famiglie, che sono molte quelle che stanno pensando di iscrivere i figli non più alle classi a tempo pieno, ma a quelle antimeridiane, riducendo così il tempo scuola dei bambini, lo spazio ed il tempo di socializzazione ed educazione!”

La proposta del gruppo “Cambiare e Vivere Labico” prende le risorse da maggiori accertamenti per l'i.c.i. dei terreni interessati dalla variante generale al Piano Regolatore adottata nel 2007. Infatti, sempre il gruppo consiliare di Nello Tulli ha fatto emergere che somme per 74.000 euro non sono state accertate negli anni passati e che, se fatto celermente quest'anno, potranno essere iscritte al bilancio come maggiori entrate.

La proposta del gruppo di Tulli è quindi di utilizzare queste risorse per coprire i 35.000 euro in più derivanti dall'aumento delle tariffe deciso da Galli e Ricci, eliminandolo, e per sostenere le almeno 40 famiglie labicane che rischiano di avere i propri figli fuori dalla scuola dell'infanzia per l'anno scolastico 2013 – 2014.

“Con questa mozione dimostriamo che siamo una opposizione pronta a governare, più capace dell'attuale maggioranza che si fa sfuggire 74.000 euro nonostante una nostra interrogazione del dicembre 2012! Per noi la scuola ed i bambini, in un comune che ha il primato per tasso demografico ed età media in Provincia di Roma, è la priorità.”

“Oltre alle tariffe – sottolinea Tulli - non dimentichiamo l'assoluta emergenza della carenza di spazi adatti ad ospitare i bambini che da qui a tre anni avranno diritto ad andare alla scuola elementare, mentre già oggi mancano quelli per la scuola dell'infanzia. Abbiamo presentato a marzo una interrogazione, speriamo che arrivi una risposta, non a noi, ma ai cittadini!”

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Roccasecca, la sua moto si scontra con un'auto e muore a ventotto anni

  • Weekend in Ciociaria, cosa fare sabato 12 e domenica 13 ottobre

  • Giovane vola giù dal balcone in piena notte e muore sul colpo

  • Scappa di casa con la figlioletta. Torna, la lascia con il padre e se va dal suo nuovo amore conosciuto in rete

  • Incidente sul lavoro, falegname si amputa tre dita di una mano, è grave

  • Anagni, prima la pedina e poi la costringe a manovre pericolose con la sua auto. Arrestato stalker

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento