Operazione “champagne”, la Finanza di Frosinone sequestra beni per 20 milioni di euro tra cui un albergo nel centro di Roma

Con il sequestro anticipato di quote societarie, aziende ed altri beni, per un importo complessivo di circa 20 milioni di euro, si è conclusa un’operazione del Nucleo Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Frosinone nei confronti di un...

Con il sequestro anticipato di quote societarie, aziende ed altri beni, per un importo complessivo di circa 20 milioni di euro, si è conclusa un’operazione del Nucleo Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Frosinone nei confronti di un imprenditore di origini venete, ma residente a Roma.

La sua posizione era emersa nel corso di una verifica fiscale delle Fiamme Gialle di Frosinone nei confronti di una società del capoluogo ciociaro operante nel settore del commercio all’ingrosso di elettrodomestici e prodotti hi-tech, nonché nei confronti dei soggetti economici che, in concorso con essa, hanno posto in essere attività illecite.

Era emerso, tra l’altro, che la compravendita di una struttura alberghiera era stata effettuata in modo anomalo, sia per l’interposizione sospetta di una società e sia per gli importi transati, non coerenti con i profili reddituali dei soggetti intervenuti.

La Guardia di Finanza ha continuato ad indagare ed a svolgere accertamenti patrimoniali, rilevando che l’imprenditore investigato era dedito al compimento di numerosi reati di natura patrimoniale e tributaria e che le sue proprietà erano sproporzionate ai redditi dichiarati, per cui è stata richiesta l’applicazione di una misura di prevenzione patrimoniale.

Questa mattina il Nucleo Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Frosinone ha dato esecuzione al provvedimento emanato dal Tribunale capitolino che, in accoglimento alla proposta della Procura della Repubblica di Roma, ha disposto il sequestro del patrimonio dell’imprenditore.

Tra i beni sequestrati un lussuoso albergo della capitale, sito nelle immediate adiacenze di Piazza di Spagna ed un’elegante champagneria ad esso attigua.

Decisive, per il buon esito delle operazioni, le indagini finanziarie e gli accertamenti di polizia tributaria sul conto dell’imprenditore investigato, un 63enne titolare di numerose partecipazioni societarie, dall’elevato tenore di vita e con l’hobby delle corse automobilistiche (ex pilota di rally e formula 3), ma anche attinto da numerose condanne per bancarotta fraudolenta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cassino, fiumi di droga dagli appartamenti Ater al resto della città. Ecco chi sono i sei arrestati (foto e video)

  • Bimbo di tre anni precipita dal secondo piano mentre gioca con una sedia (video)

  • Arpino, i genitori 'alzano la voce' sulle scelte della dirigente scolastica: "Vogliamo tutelare i diritti dei nostri figli"

  • Omicidio Mollicone, le struggenti parole del militare-poeta

  • Simone Maini esce di strada con l’auto e muore tra le lamiere

  • Morte di Simone Maini, indagati un ingegnere e i due agricoltori. Oggi l'ultimo saluto

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento