I sindaci della Valle dell’Aniene incontrano Lena e chiedono il mantenimento del Distretto sanitario G4

Il giorno 11/07/2013 una delegazione dei sindaci dei comuni della valle dell’Aniene, composta dal Sindaco di Olevano Marco Mampieri, dall’Assessore alle politiche sociali Alessandro Cianca, dall’Assessore Politiche Sociali di Subiaco Enzo Timperi...

Il giorno 11/07/2013 una delegazione dei sindaci dei comuni della valle dell’Aniene, composta dal Sindaco di Olevano Marco Mampieri, dall’Assessore alle politiche sociali Alessandro Cianca, dall’Assessore Politiche Sociali di Subiaco Enzo Timperi, dal Sindaco di Cineto Romano Amedeo Latini, dal Sindaco di Roviano Laura Brancazi, dal Sindaco di Cervara Giovanni Mitelli, dal Sindaco di Camerata Nuova Settimio Liberati, dal Sindaco di Riofreddo Giorgio Caffari, dal Sindaco di Bellegra Domenico Moselli, dal Sindaco di Marano Equo Franco Tozzi,dal Sindaco di Rocca Santo Stefano Sandro Runieri, dal Sindaco di Roiate Patrizio Battisti, dal Sindaco di Canterano Pierluca Dionisi, dall’Assessore alle Politiche Sociali di Anticoli Corrado Mirella Manzalini, dal Presidente della Comunità Montana Luciano Romanzi, ha incontrato il Presidente della Commissione Politiche Sociali e Salute On. Rodolfo Lena.

Durante l’incontro gli amministratori a più voci hanno sottolineato che non è possibile per i cittadini della Valle dell'Aniene accettare la soppressione del Distretto G4, come si prevede nel Decreto del Commissario ad Acta del 28 maggio 2013, numero U00206, “Nuovo atto di indirizzo per l'adozione dell'atto di autonomia aziendale delle aziende sanitarie della Regione Lazio a seguito del recepimento degli "standard per l'individuazione di strutture semplici e complesse del S.N. ex art.12, comma 1 lettera b) patto per la salute 2010/12" elaborati dal Comitato L.E.A.

I sindaci hanno tenuto a specificare che sarebbe opportuno che si definisca l'individuazione della dimensione territoriale del distretto mediante il ripristino del precedente assetto territoriale che vedeva la coincidenza del Distretto Sanitario G4 con la X° Comunità Montana dell'Aniene, così come definito dall'art. 19 comma 3 e ss. della legge regionale n. 18 del 16/06/1994 recante Disposizioni per il riordino del servizio sanitario regionale...che stabilisce quanto segue: "c) nelle aree montane l'ambito territoriale del distretto deve coincidere, ove possibile, con quello dei territori delle comunità montane ricadenti nella medesima provincia".

Per quanto espresso i Sindaci dei comuni del Distretto Sanitario RMG/4 hanno esposto ferma richiesta del mantenimento della peculiarità specifica del Distretto di Subiaco quale ambito territoriale montano, al fine così di evitare ulteriori disagi alla popolazione della Valle dell'Aniene.

Il Presidente Lena si è dimostrato sensibile nel condividere le legittime istanze rappresentate dagli amministratori, specificando che le linee guida dovranno essere riviste per tener conto dei bisogni dei territori, di tutte le aree delle Regione, che nessuna zona, pur periferica, può essere penalizzata da tagli lineari che non tengano conto della qualità dei servizi socio sanitari di cui i cittadini hanno bisogno di usufruire.

Il Presidente Lena ha ragionevolmente condiviso che la Valle dell’Aniene, già penalizzata dalla vicenda dell’Ospedale Angelucci, non può subire un’ulteriore sottrazione o ridimensionamento di servizi in ambito sanitario e sociale, auspicando altresì che la stessa l'Azienda Sanitaria Locale RM/G in sede di redazione dell'atto aziendale lavori per garantire il mantenimento e la funzionalità del Distretto Sanitario RMG/4.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto di lusso importate dall'estero, truffati politici e calciatori di caratura nazionale. 9 arresti in Ciociaria

  • Tre quintali di carne, pesce e salumi sequestrati al mercato. Ambulanti ciociari si scagliano contro i vigili urbani

  • Ecco il primo Burger King a Frosinone, apertura entro fine novembre

  • Fiuggi, botte alla mamma. Due sorelline la salvano con una videochiamata alla nonna

  • Omicidio Morganti, concessi i domiciliari a Paolo Palmisani. Tornerà a casa con il bracciale elettronico

  • Cassino, è Antonio Pecchia il disabile trovato morto in casa (foto e video)

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento