Regione, Buschini: “Un progetto da 500mila euro per promuovere l’educazione alimentare nelle scuole"

“Spesso tendiamo a sottovalutare il ruolo prioritario che l'alimentazione riveste nel determinare la nostra salute. La buona e sana alimentazione, lo sappiamo, è invece il caposaldo della prevenzione. Sensibili a questo tema, vogliamo che la...

buschini

“Spesso tendiamo a sottovalutare il ruolo prioritario che l'alimentazione riveste nel determinare la nostra salute. La buona e sana alimentazione, lo sappiamo, è invece il caposaldo della prevenzione. Sensibili a questo tema, vogliamo che la conoscenza sia trasmessa nelle scuole così da far comprendere ai nostri giovani la reale importanza del consumo corretto dei cibi: dalla Regione Lazio, dunque, con un investimento di circa 500mila euro ecco il Progetto di Comunicazione ed educazione alimentare “Sapere i Sapori”, già consultabile sul Burl. Ci proponiamo di far conoscere l’agricoltura e il sistema agroalimentare del Lazio; informare e favorire lo sviluppo di comportamenti alimentari e di stile di vita corretti sensibilizzando al consumo di prodotti agroalimentari biologici e legati al territorio; promuovere la trasversalità dell’educazione alimentare; promuovere un confronto tra il mondo della scuola e l’ambiente, l’agricoltura, il cibo e costruire le condizioni per una conoscenza diretta e proficua del mondo del lavoro e delle professioni che ruotano attorno al comparto agro-alimentare; favorire l’integrazione, nelle attività didattiche, di esperienze dirette di agricoltura (laboratori di cucina, orti biologici, ecc). Destinatari del progetto, come detto, sono gli studenti degli istituti scolastici della scuola primaria, media inferiore e del primo biennio degli istituti di istruzione superiore”.

Lo dichiara il Presidente della Commissione Bilancio Mauro Buschini.

“E’ importante – continua Buschini - favorire la partecipazione degli istituti scolastici per supportarli in attività formative ed educative che tengano conto anche dei cambiamenti sociali. Avviare i ragazzi a una corretta ed equilibrata alimentazione e, dunque, a una sempre maggiore conoscenza dell’ambiente con particolare riferimento a quello agricolo appare fondamentale. Peraltro, con i tanti investimenti che grazie al Presidente Nicola Zingaretti la Regione sta facendo per rilanciare il comparto agricolo, disporre di giovani formati già nei nostri istituti potrebbe avere ripercussioni positive sia sotto l’aspetto economico sia sotto quello occupazionale”.

SANTA LUCIA, COMMISSIONE SANITA’ LAZIO SCRIVE A GOVERNO

La commissione Politiche sociali e Salute, presieduta da Rodolfo Lena (Pd), ha indirizzato una nota sul "caso Fondazione Santa Lucia" al presidente della Giunta regionale Nicola Zingaretti, al ministro della Salute Beatrice Lorenzin e al ministro dell'Economia e Finanze Carlo Padoan.

Questo il testo integrale della missiva, sottoscritta da tutti i commissari: "La commissione Politiche sociali e salute del Consiglio regionale del Lazio sta contribuendo a portare a soluzione l’annosa questione che riguarda i rapporti tra Regione Lazio e Fondazione Santa Lucia, con la quale si è svolta già una prima audizione il giorno 17 aprile scorso. Il 19 giugno 2014 - prosegue la nota - la Commissione ha convocato in audizione la Cabina di regia del Servizio sanitario regionale e i rappresentanti della Fondazione Santa Lucia per essere informata dello stato della situazione, diventata ancora più complessa a seguito del parere non favorevole espresso dal Ministero della salute sulla remunerazione riconosciuta alle prestazioni rese nell’esercizio 2007 dalla Fondazione Santa Lucia con il DCA 75/2014.

Questa Commissione - si legge -, pur non intendendo entrare nel merito della quantificazione, determinata in base alla sentenza del Tar n. 7902 dell’8/08/2013, auspica tuttavia che si possa addivenire al più presto ad una rapida soluzione della questione che si protrae ormai da oltre sette anni.

Pertanto - si conclude - nel ribadire l’importanza dell’accreditamento istituzionale definitivo della Fondazione Santa Lucia quale centro di eccellenza per la riabilitazione neuromotoria e per la qualità della ricerca svolta, si richiede l’immediata attivazione di un tavolo per l’individuazione di una soluzione condivisa, che tenga conto della necessità di tenere sotto controllo la spesa sanitaria, così come imposto dal Piano di rientro, dell’obbligo di rispettare le sentenze della giustizia amministrativa, già intervenuta in materia, e dell’esigenza di salvaguardare migliaia di pazienti affetti da gravi patologie a carattere neurologico (post comatosi, malati di Parkinson, di Alzheimer, mielolesi etc.) che ogni anno si rivolgono al centro al fine di recuperare la miglior qualità di vita possibile".

La missiva si conclude con la richiesta di "tempestive comunicazioni" circa l'esito dei lavori del Tavolo di confronto e con "l'ampia disponibilità a fornire ogni utile contributo".

‘NDRANGHETA, CIOFFREDI: "GRAZIE AD ARMA DEI CARABINIERI E MAGISTRATURA"

“Esprimo le mie congratulazioni al Ros dei Carabinieri e alla Procura Distrettuale Antimafia di Reggio Calabria per l’importante inchiesta che ha inferto un colpo durissimo al clan Mole’ con le sue ramificazioni nel Lazio, in particolare a Roma e Civitavecchia”.

Lo dichiara in una nota il presidente dell’Osservatorio per la Sicurezza e la Legalità della Regione Lazio, Gianpiero Cioffredi.

“L’interesse di questa consorteria criminale per la gestione delle slot machine, video poker e video lottery – spiega Cioffredi - conferma la necessità da parte del legislatore nazionale di rivedere e regolamentare in maniera più rigida il settore del gioco d’azzardo legalizzato”.

“Una piaga sociale – conclude Cioffredi - che colpisce soprattutto le fasce più deboli, con una spesa nel Lazio di circa 7 miliardi che grava interamente sulla fragilità delle famiglie già colpite dalla crisi economica. In questo senso è di grande importanza l’azione del Presidente Zingaretti e dell’assessore alle Politiche Sociali Visini di finanziare l’apertura di 51 sportelli no slot in tutta la regione”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cassino, bus tampona compattatore dei rifiuti, grave l'autista (foto)

  • Weekend in Ciociaria, cosa fare sabato 16 e domenica 17 novembre

  • Piglio-Anagni, rifiuti e mazzette. Gare vinte grazie a soldi ed auto a noleggio al tecnico comunale

  • San Vittore, terribile schianto in A1: giovane autista perde una gamba

  • Cassino, autista ferito e trasferito dopo ore: esposto dei familiari contro il pronto soccorso

  • Colleferro, commozione e lacrime al funerale di Giuseppe Sinibaldi (foto)

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento