Roma, a Centocelle arrestare due donne ladre di  bicicletta. Nove manolesta fermate

 I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Casilina hanno arrestato due italiane, una 19enne già note alle forze dell’ordine, e una studentessa appena 18enne, per aver rubato una bicicletta nel quartiere di Centocelle.

Ladri di Bicicletta

I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Casilina hanno arrestato due italiane, una 19enne già note alle forze dell’ordine, e una studentessa appena 18enne, per aver rubato una bicicletta nel quartiere di Centocelle.

I militari, nel corso di un servizio di controllo del territorio, sono stati fermati da un 68enne, romano, il quale gli riferiva di aver visto da lontano due ragazze mentre fuggivano con la sua bicicletta, che aveva momentaneamente parcheggiato a Piazza dei Mirti. In possesso della descrizione sia della bici che delle ladruncole, i militari, dopo una battuta in zona, le hanno intercettate e fermate a via dei Pioppi, a circa 700 metri di distanza dal luogo del furto. La bicicletta, una mountain bike “Atala” del valore di circa 500 euro, è stata recuperata e restituita al proprietario mentre, le due ladre, dopo l’arresto sono state condotte presso le proprie abitazioni, agli arresti domiciliari, in attesa del rito direttissimo per rispondere del reato di furto aggravato. ROMA ALTRI NOVE MANOLESTA ARRESTATI DAI CARABINIERI NELLE ULTIME ORE A BORDO DEI MEZZI PUBBLICI DELLA CAPITALE. Nelle ultime ore i Carabinieri del Gruppo di Roma hanno arrestato, nel corso della quotidiana attività antiborseggio a bordo dei mezzi pubblici e nei luoghi maggiormente frequentati dai turisti, ben 9 borseggiatori. Il primo arresto è stato effettuato dai Carabinieri della Stazione San Lorenzo in Lucina all’interno della fermata della metro Termini. In manette è finita una cittadina romena, minorenne, senza fissa dimora, ma già conosciuta alle forze dell’ordine, bloccata subito dopo aver alleggerito del portafogli un romano di 49 anni. La minorenne è stata condotta presso il centro di prima accoglienza di Roma Virginia Agnelli mentre, il portafogli, è stato riconsegnato alla vittima. Altre due borseggiatrici bosniache, di 18 e 22 anni, domiciliate al campo nomadi di via Pontina, già note alle forze dell’ordine, sono state arrestate dai Carabinieri della Stazione di Roma Vittorio Veneto. I militari le hanno bloccate all’interno dei vagoni della metropolitana all’altezza della fermata Barberini, subito dopo aver asportato il portafogli ad un turista italiano. Refurtiva restituita alla vittima mentre, le arrestate sono state accompagnate in caserma e trattenute. All’interno di Villa Borghese, a bordo dell’autobus urbano della linea 495, un Carabiniere del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Centro, libero dal servizio, ha arrestato due borseggiatori, nord-africani di 47 e 58 anni, entrambi disoccupati, senza fissa dimora e pregiudicati, che avevano appena alleggerito del portafogli ad un turista italiano. Il 47enne nel tentativo di guadagnarsi la fuga ha opposto resistenza al militare che dopo una breve colluttazione è riuscito ad immobilizzarlo in attesa dell’arrivo di una pattuglia. Per questo motivo dovrà rispondere anche del reato di resistenza e lesioni a pubblico ufficiale. Poco dopo, a bordo dell’autobus urbano numero 64, questa volta all’altezza della fermata di via del Plebiscito, un 35enne, cittadino romeno, con diversi precedenti, è stato bloccato dai Carabinieri della Stazione Roma San Pietro, subito dopo aver sfilato il portafogli, ad un turista tedesco. Refurtiva recuperata e restituita alla vittima mentre il 35enne è stato portato in caserma. Sempre sulla stessa linea, questa volta nella rete dei militari è finito un 32enne, romeno che, all’altezza della fermata di piazza Venezia, ha sfilato il portafogli ad un turista israeliano. Anche in questo caso la refurtiva è stata recuperata e riconsegnata alla vittime mentre l’arrestato è stato accompagnato in caserma. Infine, nuovamente all’interno della metropolitana, all’altezza della fermata Barberini, i Carabinieri della Stazione di Roma Aventino hanno arrestato due cittadini cileni, di 26 e 27 anni, senza fissa dimora e già noti alle forze dell’ordine, sorpresi dopo aver borseggiato il portafogli ad un turista peruviano. Anche in questo caso la refurtiva è stata recuperata e riconsegnata alla vittima. Tutte le persone arrestate ed accompagnate in caserma sono state trattenute a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, in attesa di essere giudicate presso le aule del Tribunale di Roma con il rito direttissimo, per rispondere del reato di borseggio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cassino, fiumi di droga dagli appartamenti Ater al resto della città. Ecco chi sono i sei arrestati (foto e video)

  • Morte di Simone Maini, indagati un ingegnere e i due agricoltori. Oggi l'ultimo saluto

  • Bimbo di tre anni precipita dal secondo piano mentre gioca con una sedia (video)

  • Omicidio Mollicone, le struggenti parole del militare-poeta

  • Arpino, i genitori 'alzano la voce' sulle scelte della dirigente scolastica: "Vogliamo tutelare i diritti dei nostri figli"

  • Simone Maini esce di strada con l’auto e muore tra le lamiere

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento