Roma, a San Lorenzo sigilli dei carabinieri ad associazione culturale

I Carabinieri della Stazione Roma San Lorenzo hanno notificato un decreto di cessazione immediata dell’attività, ai responsabili di un’associazione culturale di via dei Lucani, nel quartiere San Lorenzo.

I Carabinieri della Stazione Roma San Lorenzo hanno notificato un decreto di cessazione immediata dell’attività, ai responsabili di un’associazione culturale di via dei Lucani, nel quartiere San Lorenzo.

I militari lo scorso 19 luglio, a seguito di un mirato controllo, avevano accertato che gli avventori del locale non erano regolarmente iscritti nel registro dei soci ed inoltre erano state riscontrate precarie condizioni di sicurezza dei locali.

Su proposta dei militari, il Questore di Roma, ai sensi dell’articolo 100 del TULPS, ha emesso il decreto di sospensione immediata dell’attività commerciale, con la conseguente chiusura del locale

PIGNETO – PUSHER ARRESTATO DAI CARABINIERI. TROVATO IN POSSESSO DI QUASI 70 GRAMMI DI MARIJUANA.

I Carabinieri della Stazione di Tor Vergata, al termine di un articolato servizio di osservazione e pedinamento, hanno arrestato un 19enne cittadino egiziano con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacente e resistenza a Pubblico Ufficiale.

Il giovane straniero, nella Capitale senza fissa dimora e già noto alle forze dell’ordine, in via Casilina, è stato notato da una pattuglia dei Carabinieri, in atteggiamento sospetto. A questo punto i militari hanno deciso di pedinarlo, fino a quando 19enne è arrivato in via del Pigneto, dove ad attenderlo vi era un acquirente. Alla vista dello scambio di droga e soldi, i Carabinieri sono intervenuti bloccando il pusher che ha anche tentato di aggredirli nel tentativo di evitare le manette ma è stato subito bloccato ed ammanettato. Dopo l’arresto, il giovane pusher è stato accompagnato in caserma, in attesa di essere giudicato con rito direttissimo. TERMINI – EVADE DAI DOMICILIARI IN SICILIA PER VENIRE A ROMA.ALGERINO 41ENNE ARRESTATO DAI CARABINIERI ALLA STAZIONE TERMINI. I Carabinieri della Stazione Roma Piazza Dante, in servizio di Stazione Mobile in via Giovanni Giolitti, nell’ambito del “Patto Roma Sicura“, hanno arrestato un cittadino algerino di 41 anni, residente a Piazza Armerina, in provincia di Enna, già conosciuto alle forze dell’ordine, con l’accusa di evasione. Lo straniero è stato fermato per un controllo all’ingresso della Stazione ferroviaria di Roma Termini e dagli accertamenti è emerso che invece avrebbe dovuto trovarsi agli arresti domiciliari presso la propria abitazione in Sicilia. Per lui sono scattate le manette, è stato portato in caserma e trattenuto in attesa di essere processato. ARDEA/TOR SAN LORENZO, AL CULMINE DI UNA LITE AGGREDISCE IL FRATELLO 82ENNE E LO COLPISCE CON UNA MANNAIA.ARRESTATO PREGIUDICATO PER LESIONI PERSONALI I Carabinieri della Stazione di Marina Tor San Lorenzo hanno arrestato, nella notte, un pregiudicato 53 enne, di origini siciliane ma residente da tempo ad Ardea, responsabile di lesioni personali aggravate nei confronti del fratello 82enne. Nella tarda serata di ieri l’anziano si è presentato presso la Stazione Carabinieri di Tor San Lorenzo con un vistosa ferita da arma da taglio al braccio sinistro. Sul posto è stato immediatamente richiesto l’intervento del 118 che ha provveduto a trasportare l’uomo presso la clinica Sant’Anna di Pomezia; qui è stato sottoposto subito ad un intervento chirurgico in conseguenza della lacerazione di un tendine della mano e successivamente è stato ricoverato riportando una prognosi di 25 gg. Le indagini avviate dai militari hanno consentito di appurare che nella serata di ieri il più giovane dei due fratelli si era recato presso l’abitazione della vittima e qui, in seguito ad una discussione sorta per futili motivi, l’aggressore ha iniziato a scagliarsi contro l’82enne colpendolo più volte anche mediante l’utilizzo di una mannaia reperita sul posto. Dopo la violenta lite il più piccolo si è allontanato mentre l’anziano è riuscito, nonostante le ferite riportate, a raggiungere la vicina Caserma dei Carabinieri. I militari di Tor San Lorenzo coadiuvati dall’Aliquota Radiomobile di Anzio, hanno rintracciato poco dopo l’aggressore, nel frattempo rientrato a casa, mentre nel corso del sopralluogo effettuato presso il domicilio della vittima hanno ricostruito l’esatta dinamica dell’evento delittuoso, rinvenendo e sottoponendo a sequestro anche la mannaia ancora intrisa di sangue. L’arrestato sarà trattenuto presso le camere di sicurezza della Compagnia di Anzio in attesa di essere giudicato con rito direttissimo. CARABINIERI ARRESTANO STRANIERI CHE ESIBISCONO DOCUMENTI DI IDENTITA’ FALSI. La scorsa sera, nei pressi del Terminal Anagnina, i Carabinieri della Stazione Roma Appia e i Carabinieri della Compagnia Speciale, coadiuvati dai militari dell’Esercito, impiegati nell’ambito dell’operazione “strade sicure”, hanno arrestato due cittadini somali, di 20 e 26 anni , senza fissa dimora, per possesso e fabbricazione di documenti falsi. I due stranieri hanno esibito ai Carabinieri che stavano eseguendo dei normali controlli, due carte di identità e un titolo di viaggio, palesemente contraffatti. I documenti sono stati sequestrati mentre i due dopo l’arresto sono stati condotti in caserma e trattenuti in attesa di essere processati presso le aule di piazzale Clodio con il rito direttissimo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fiuggi, polemica social per la battuta infelice di Max Tortora ai “Soliti Ignoti”

  • Coronavirus, le prime ordinanze dei Sindaci ciociari: quarantena per chi arriva dal Nord

  • Cassino sotto choc, muore dopo un grave malore il professor Raffaele Di Mambro

  • Cassinate, muore a quarant'anni mentre guarda la tv

  • Comandante della Polizia Locale muore durante la sfilata dei carri del carnevale

  • Coronavirus a Colleferro, una giornata di allarmismi ingiustificati. Ecco cosa è successo

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento