Roma, a Tor bella Monaca roccambolesco inseguimento di una moto da parte dei Carabinieri e Polizia di Stato

  Erano da poco passate le 5 del mattino quando i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Frascati stavano eseguendo un posto di controllo nel noto quartiere della periferia capitolina di Tor Bella Monaca.

Erano da poco passate le 5 del mattino quando i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Frascati stavano eseguendo un posto di controllo nel noto quartiere della periferia capitolina di Tor Bella Monaca. All’improvviso, da lontano, i militari hanno visto arrivare di gran carriera un motociclo con due perone a bordo che, alla vista dei militari, dopo una brusca frenata hanno tentato di darsi alla fuga

I Carabinieri, dopo aver allertato la Centrale Operativa, si sono subito messi all’inseguimento dei fuggitivi, durante il quale è emerso che la moto su cui stavano viaggiando era oggetto di un furto messo a segno un mese fa circa sul litorale romano.

In ausilio alla pattuglia dei Carabinieri è sopraggiunta anche una volante del Commissariato Casilino Nuovo che si è unita all’inseguimento del mezzo lungo le strade del quartiere di Tor Bella Monaca. L’intesa tra Carabinieri e Poliziotti ha permesso di effettuare una manovra accerchiante che ha sbarrato la strada al motociclo. A quel punto, i malviventi sono saltati giù al volo dal sellino per proseguire la fuga a piedi e mandando il motociclo a schiantarsi contro la volante. Il loro secondo tentativo di fuga è stato reso vano dalla perseveranza dei militari che sono riusciti a raggiungere i malviventi e a bloccarli. Si tratta di un pregiudicato romano di 65 anni, conosciuto alle cronache cittadine poiché affiliato alla famigerata “Banda della Magliana”, e di un 34enne romano, anch’egli già conosciuto alle forze dell’ordine.

I due, che dovranno rispondere di ricettazione, resistenza, violenza a pubblico ufficiale e danneggiamento aggravato, sono stati trattenuti in caserma dove attenderanno di essere messi a disposizione dell’Autorità Giudiziaria per il rito direttissimo.

FIDENE – RUBANO 187 LITRI DI GASOLIO DA UNO SCALO FERROVIARIO.

SORPRESI ED ARRESTATI DAI CARABINIERI MENTRE CARICANO IN AUTO LE TANICHE. IN MANETTE DUE CITTADINI ROMENI.

I Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma hanno arrestato un 26enne ed un 30enne, entrambi cittadini romeni, scoperti dopo aver rubato 187 litri di gasolio. L’episodio è accaduto in via Cortona angolo via Radicofani, in zona Fidene, dove i due “vampiri” di carburante, dopo aver scavalcato la recinzione, si sono introdotti all’interno dello scalo ferroviario e hanno rubato da un grosso fusto di carburante 7 taniche di gasolio per complessivi 187 litri.

Sfortunatamente per loro, una pattuglia dei Carabinieri in transito li ha sorpresi proprio mentre stavano caricando le pesanti taniche in auto. Alla vista dei militari, i due hanno tentato la fuga ma sono stati bloccati ed ammanettati. Il gasolio recuperato dai Carabinieri è stato riconsegnato al responsabile dello scalo ferroviario, mentre l’auto dei due ladri è stata sequestrata. I “vampiri” sono stati accompagnati in caserma in attesa del processo per direttissima: dovranno rispondere di furto aggravato in concorso.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Alatri, tragedia a Tecchiena: scoppia bombola di gas e muore un anziano. Identificata la vittima

  • Coronavirus, bollettino 25 marzo: morto, purtroppo, il 62enne frusinate Gaetano Corvo, docente in pensione

  • Coronavirus, muore dopo essere guarito dal Covid-19

  • Perde il controllo del grosso tir e si intraversa su via Palianese (foto e video)

  • Coronavirus, scoppia il caso Città Bianca: ben 16 positivi nella Casa di Cura di Veroli

  • Sesso in strada durante la quarantena, ragazza ciociara beccata e denunciata

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento