Roma, a Tor Bella Monaca trovato deposito di cocaina. Arrestate madre e figlia. In manette anche il padre del minore accusato dell’omicidio Caranzetti

Due donne e un uomo arrestati, 1 kg. di cocaina, sostanza da taglio, un frullatore per “preparare” lo stupefacente ed un bilancino di precisione è il bilancio di un’operazione antidroga dei Carabinieri del Gruppo di Frascati che hanno eseguito...

Due donne e un uomo arrestati, 1 kg. di cocaina, sostanza da taglio, un frullatore per “preparare” lo stupefacente ed un bilancino di precisione è il bilancio di un’operazione antidroga dei Carabinieri del Gruppo di Frascati che hanno eseguito alcune perquisizioni negli edifici di via Scozza, a Tor Bella Monaca. Quella di via Scozza è una zona tristemente nota per l’omicidio di un sedicenne, lo scorso 6 gennaio. Le indagini, condotte dal Nucleo Investigativo dei Carabinieri di Frascati, portarono ad individuare l’autore del gesto, un altro minorenne, che è stato tratto in arresto su esecuzione di ordinanza di custodia cautelare, pochi mesi dopo. Furono proprio quelle indagini ad aprire uno “spaccato” su via Scozza formato di storie di piccolo spaccio, e di lì la necessità di sottoporre la zona a periodici controlli e perquisizioni.

Questa mattina, circa 30 carabinieri hanno circondato alcune palazzine ed eseguito perquisizioni a carico di soggetti ritenuti poter occultare sostanze stupefacenti. Nella cantina nella disponibilità di due donne, madre e figlia (M.U. cl. 61 e S.U. cl. 83) è stato rinvenuto circa 1 kg. di cocaina, suddivisa in due contenitori: uno con la scritta “SANA”, l’altro con la scritta “RIFATTA”, con evidente riferimento all’avvenuto “taglio” dello stupefacente. Nello stesso locale, infatti, è stato trovato anche un frullatore, un bilancino di precisione e sostanza da taglio. Nell’appartamento delle due nonne, invece, sono stati rinvenuti 9.900 euro in banconote, verosimile provento dell’attività di spaccio. Madre e figlia sono state tratte in arresto e portate nel carcere di Rebibbia.

Sempre a Tor Bella Monaca, i Carabinieri del Nucleo Investigativo di Frascati, poche ore prima avevano arrestato S.T., 44enne, padre del minorenne arrestato per l’omicidio di Caranzetti Federico, poiché ricercato per evasione. L’uomo, lo scorso 9 giugno, era uscito dal carcere beneficiando della “semilibertà” e non aveva più fatto rientro

ARDEA – ALLESTISCE UN MINIMARKET DELLO STUPEFACENTE IN UN MAGAZZINO DEL LOCALE IN CUI LAVORA. ARRESTATO DAI CARABINIERI CON OLTRE 2,5 KG DI DROGA.

A pochi giorni di distanza dall’ultima operazione antidroga i Carabinieri della Tenenza di Ardea, l’altra sera, a conclusione di un articolato servizio di osservazione che si è protratto per diversi giorni, hanno arrestato un barista 44enne del luogo, gravato da vari precedenti penali, resosi responsabile di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. I militari, avendo avuto il sentore delle attività illecite che l’uomo conduceva, da diversi giorni stavano monitorando gli spostamenti anomali dell’uomo che lavora in un bar/ristorante di Ardea come barista. L’altra sera, creatasi l’occasione giusta, i militari hanno deciso di far scattare il blitz procedendo ad un’accurata perquisizione personale e domiciliare. I Carabinieri, all’interno di un magazzino della struttura recettiva in cui l’uomo aveva nascosto la sostanza stupefacente di vario tipo all’insaputa dei gestori, hanno rinvenuto e sequestrato kg. 2,1 di Marijuana, conservati in due bustoni di cellophane, gr. 400 di hashish, suddivisi in 4 panetti di 100 gr. cadauno, gr. 41 di cocaina, nonché materiale vario per la pesatura ed il confezionamento dello stupefacente. L’uomo è stato così tratto in arresto ed associato presso la Casa Circondariale di Velletri in considerazione dei suoi precedenti e del quantitativo di sostanza rinvenuta.

PORTUENSE – ALZANO IL GOMITO E COMINCIANO A PICCHIARSI TRA DI LORO. AGGREDITI I CAMERIERI E IL CUOCO DI UN PUB CHE TENTANO DI FERMARLI.IN TRE, TRA CUI UN ASPIRANTE PUGILE, ARRESTATI DAI CARABINIERI

I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Trastevere hanno arrestato tre cittadini romani, rispettivamente di 27, 28 e 30 anni, tra cui un aspirante pugile, la scorsa notte, all’interno di un pub di via Portuense, che dopo aver bevuto qualche bicchiere di troppo hanno cominciato a picchiarsi tra loro per futili motivi e aggredito un uomo e una donna, camerieri del locale, e un cuoco, rispettivamente di 25, 24 e 28 anni che hanno provato a fermarli. Gli altri clienti all’interno del ristorante hanno allertato il 112 dei Carabinieri. I militari intervenuti sul posto hanno dovuto faticare non poco per ristabilire l’ordine, i tre avventori sono stati bloccati ed arrestati per rissa mentre le vittime sono state soccorse ed accompagnate al policlinico “Umberto I”, dove a causa delle lesioni riportate sono stati medicati con prognosi dai 21 ai 30 giorni. Gli arrestati invece sono stati accompagnati in caserma, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, in attesa del rito direttissimo.

VIA DEL TRITONE – CARABINIERI ARRESTANO STALKER CHE SI ERA APPOSTATO FUORI IL LOCALE DOVE LAVORA L’EX FIDANZATA, MINACCIANDOLA DI MORTE.

I Carabinieri del Comando Roma Piazza Venezia hanno arrestato un cittadino romeno di 32 anni, già noto alle forze dell’ordine, con l’accusa di stalking.

L’uomo, che non si rassegnava alla fine della relazione sentimentale con una 27enne connazionale, ieri, verso le 23, in via del Tritone, si è appostato nei pressi del locale dove lavora la donna, pedinandola e sorvegliandone ogni movimento.

La vittima, che già in passato aveva denunciato l’uomo, che l’aveva tempestata di sms e telefonate con minacce di morte, chiedendole di riprendere la relazione, terrorizzata ha allertato il “112”.

I Carabinieri giunti sul posto, hanno bloccato lo stalker mentre era ancora intento a sorvegliare la donna. Arrestato dai Carabinieri, il 32enne è stato ristretto agli arresti domiciliari, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Anagni, 15enne muore durante l' elitrasporto al Bambino Gesù

  • Sora, muore a soli 35 anni l'autotrasportatore Gianluca Caschera

  • Villa Santa Lucia, va da un concessionario per acquistare una nuova auto e muore

  • Cassino, raccapricciante scritta nei confronti del segretario della Lega giovani

  • Incidente alla stazione di Ceccano, una persona finisce sotto al treno

  • Fiuggi, spaccio tra i vicoli del centro anche a minorenni. Ecco chi sono i quattro arrestati

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento