Roma, a Tor Pignattara,  tentano di sfondare la vetrina di un negozio di articoli sportivi con una grossa pietra. Arrestati in tre

 La scorsa notte, a seguito di una segnalazione giunta al pronto intervento 112, i Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma hanno arrestato, con l’accusa di tentato furto aggravato in concorso, 3 cittadini stranieri, di cui 2 romeni, di 27 e 40...

La scorsa notte, a seguito di una segnalazione giunta al pronto intervento 112, i Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma hanno arrestato, con l’accusa di tentato furto aggravato in concorso, 3 cittadini stranieri, di cui 2 romeni, di 27 e 40 anni, e un cittadino del Marocco di 30, tutti con precedenti penali.

I militari sono intervenuti in via Casilina all’altezza del civico 360, nei pressi di un negozio di articoli sportivi, dove i 3 armati di una grossa pietra stavano tentando di sfondare la vetrina del negozio per rubarne il contenuto. Molto probabilmente il rumore ha svegliato alcuni cittadini del quartiere che hanno dato subito l’allarme e l’immediato intervento della pattuglia del Nucleo Radiomobile ha reso possibile l’arresto di tutti e tre.

I ladri hanno tentato di fuggire a piedi ma, grazie all’ausilio di altre pattuglie, sono stati bloccati tutti ed ammanettati. Dopo l’arresto sono stati accompagnati in caserma e trattenuti in attesa di essere sottoposti al rito direttissimo.

CENTOCELLE – PUSHER SORPRESO DAI CARABINIERI CON 2,1 CHILI DI MARIJUANA.IN MANETTE 28ENNE CITTADINO NIGERIANO.

Un cittadino nigeriano di 28 anni, incensurato, è stato arrestato dai Carabinieri della Stazione Roma Centocelle con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

L’uomo, nel corso di un controllo è stato fermato dai militari nel quartiere Centocelle e trovato in possesso di due panetti di marijuana del peso complessivo di 2,1 chili, oltre a 255 euro in denaro contante probabile provento dell’attività di spaccio e sequestrato.

Arrestato dai Carabinieri, il 28enne straniero è stato poi accompagnato in caserma, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, in attesa del rito direttissimo.

Si tratta dell’ennesimo importante sequestro di droga effettuato dai Carabinieri di Roma: nella giornata di ieri, infatti, un cittadino nigeriano di 66 anni, già noto alle forze dell’ordine, è stato arrestato dai Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Piazza Dante, con l’accusa di detenzione di sostanze stupefacenti. Il pusher è stato fermato dai militari in via Principe Amedeo e trovato in possesso di alcune dosi di cocaina.

La successiva perquisizione all’interno della camera d’albergo, in uso all’uomo, ha permesso di rinvenire oltre 70 ovuli termosaldati di cocaina, per complessivi 900 g, 600 euro in denaro contante e 100 dollari. Dopo l’arresto, il pusher è stato associato presso il carcere di Regina Coeli, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto di lusso importate dall'estero, truffati politici e calciatori di caratura nazionale. 9 arresti in Ciociaria

  • Tre quintali di carne, pesce e salumi sequestrati al mercato. Ambulanti ciociari si scagliano contro i vigili urbani

  • Ecco il primo Burger King a Frosinone, apertura entro fine novembre

  • Omicidio Morganti, concessi i domiciliari a Paolo Palmisani. Tornerà a casa con il bracciale elettronico

  • Sora, poliziotti presi a pugni e feriti durante un posto di blocco

  • Dopo 36 anni, niente rinnovo del passaporto per una multa da 50 mila lire

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento