Roma, a  Tor Sapienza, arrestate 7 persone per rissa scaturita forse per gelosia o per contendersi degli immobili in disuso

I Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma hanno arrestato sette persone, 5 cittadini romeni e 2 di Roma, di età compresa tra i 20 e i 48 anni, tra cui due donne di origini romene di 23 e 48 anni, con l’accusa di rissa.

Rissa-2

I Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma hanno arrestato sette persone, 5 cittadini romeni e 2 di Roma, di età compresa tra i 20 e i 48 anni, tra cui due donne di origini romene di 23 e 48 anni, con l’accusa di rissa.

L’episodio risale alla scorsa notte quando i 7, che si conoscevano tra loro perché abitanti tutti a via Giorgio Morandi, nel quartiere Tor Sapienza, si sono dati appuntamento davanti alle loro abitazioni per risolvere una faccenda che stava a cuore a entrambi gli “schieramenti”. Il nodo da sciogliere era chi doveva occupare, abusivamente, degli stabili in disuso, in passato adibiti a negozi. Questa è la versione più attendibile fornita dai rissosi, mentre secondo altri il movente era passionale perché la furibonda lite sarebbe scaturita per la 23enne, ex fidanzata di uno dei romani.

La lite da verbale è sfociata subito in una violenta rissa. I Carabinieri sono intervenuti dopo una chiamata giunta al 112 da parte di un passante.

Ad avere la peggio sono stati due cittadini romeni che, medicati presso il Policlinico Casilino, hanno avuto 30 giorni di prognosi per le varie ferite provocate al volto con calci e pugni. I due romani, invece se la sono cavata con 2 e 15 giorni di prognosi. Tutti gli arrestati sono stati accompagnati in caserma, in attesa del rito direttissimo.

GARBATELLA, TRE PITBULL A GUARDIA DELLA DROGA.CARABINIERI ARRESTANO PUSHER E SEQUESTRANO 4 KG DI HASHISH, 750 GRAMMI DI MARIJUANA E 73 SEMI DELLA STESSA SOSTANZA.

Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Eur hanno arrestato un cittadino romano di 40 anni, già noto alle forze dell’ordine, con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacente. L’uomo, questa notte, in via Giovanni Andrea Badoero, in zona Garbatella, è stato notato in strada da una pattuglia dei Carabinieri aggirarsi con fare sospetto. Immediatamente è scattato il controllo dei militari che a seguito della perquisizione personale lo hanno trovato in possesso di alcune dosi di marijuana. La successiva perquisizione estesa a casa del pusher ha permesso di scoprire in cantina un vero e proprio deposito con oltre 3,650 Kg di hashish, 750 grammi di marijuana e 73 semi della stessa sostanza, alla cui guardia vi erano posti tre grossi pitbull. Grazie anche alla collaborazione del pusher che ha tenuto a bada i tre cani aggressivi è stato possibile recuperare e sequestrare la droga. Arrestato dai Carabinieri il 40enne è stato poi associato al carcere di Regina Colei, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

TERMINI, NUOVI CONTROLLI DEI CARABINIERI NELL’AREA DELLA STAZIONE . DUE PERSONE ARRESTATE, ALTRE 13 DENUNCIATE MENTRE INFASTIDIVANO I PASSEGGERI ALLE BIGLIETTERIE.

I Carabinieri della Compagnia Roma Centro hanno effettuato nuovi controlli nell’area della stazione Termini per contrastare ogni forma di degrado. AL termine dei controlli sono stati arrestate 2 persone per furto e ne hanno denunciate a piede libero 13, per inosservanza del foglio di via obbligatorio. In particolare, i Carabinieri del Nucleo Scalo Termini, in due diversi episodi, hanno arrestato; un italiano, di 40 anni, originario della provincia di Napoli ma residente a Roma, disoccupato già conosciuto per i suoi precedenti, sorpreso all’interno di un esercizio commerciale del Forum Termini, subito dopo aver asportato dagli scafali alcuni flaconi di profumo, del valore di circa 100 euro; una cittadina romena, di 37 anni, senza fissa dimora, sorpresa ad asportare, dalla borsetta di una cittadina filippina, il telefono cellulare che è stato recuperato e restituito alla vittima. Le persone denunciate sono tutti cittadini romeni, tre uomini e dieci donne, di età compresa tra i 18 e i 44 anni, tutti domiciliati ad Aprilia, denunciati perché inosservanti del foglio di via obbligatorio con divieto di ritorno nel Comune di Roma e notati mentre infastidivano i passeggeri intenti a fare i biglietti alle erogatrici automatiche, chiedendo loro insistentemente denaro.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bimba tolta alla madre, irruzione dei poliziotti nella casa famiglia

  • Arce, 42enne trovato privo di vita in un'auto. Ecco chi è la vittima

  • Suora indagata, un'altra mamma racconta: "faceva dormire mia figlia nel letto intriso di urine"

  • Marco Luccarelli è scomparso da una settimana. L'appello del padre: "aiutatemi a ritrovare mio figlio"

  • La moglie muore in ospedale, il marito indagato per maltrattamenti e lesioni

  • “Vivo con le volpi dentro casa”. Con i lavori al polo logistico colleferrino gli animali scappano in cerca di cibo (video)

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento