Roma, aggredisce il conducente del bus per costringerlo a fermarsi, poi si scaglia anche contro i carabinieri intervenuti

Una corsa movimentata quella di ieri mattina per il conducente di un autobus di linea dell’ATAC. Un passeggero senegalese di 33 anni, nella Capitale senza fissa dimora e già conosciuto alle forze dell’ordine,

Autobus Atac-2

Una corsa movimentata quella di ieri mattina per il conducente di un autobus di linea dell’ATAC. Un passeggero senegalese di 33 anni, nella Capitale senza fissa dimora e già conosciuto alle forze dell’ordine, forse dopo aver bevuto qualche bicchiere di troppo, mentre l’autobus stava percorrendo la via Tiburtina si è avventato contro il conducente per costringerlo a fermarsi fuori fermata.

La vittima, vista la situazione, per tutelare l’incolumità degli altri passeggeri, ha deciso di fermare il mezzo pubblico, ma nel frattempo alcune telefonate al “112” avevano già avvisato i Carabinieri di quanto stava accadendo a bordo. Così, quando il cittadino senegalese ha sceso le scalette del bus, è stato fermato dai militari della Stazione Roma Settecamini, nel frattempo intervenuti nel punto indicato dai numerosi testimoni. Alla loro vista, il 33enne è andato nuovamente su tutte le furie tentando di aggredirli, ma i Carabinieri lo hanno immobilizzato e portato in caserma. Dovrà rispondere delle accuse di resistenza e violenza a pubblico ufficiale e interruzione di pubblico servizio. PRENESTINA – FURIBONDA RISSA SEDATA DAI CARABINIERI. TRE PERSONE ARRESTATE. SEQUESTRATE MAZZE IN LEGNO E UN COLTELLO.

Nella tarda serata di ieri, una furibonda rissa in strada tra cittadini stranieri è stata segnalata al “112”da alcuni passanti su via Prenestina, nelle vicinanze di via Tor dé Schiavi. All’arrivo delle pattuglie dei Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma e della Compagnia Roma Casilina, i contendenti, due cittadini indiani di 27 e 36 anni, ed un cittadino nigeriano di 37 anni, si stavano ancora colpendo a vicenda con calci, pugni e con delle mazze di legno. I militari hanno dovuto faticare non poco per riportare la calma e bloccare gli esagitati che, secondo quanto ricostruito, dopo un’iniziale discussione nata, per futili motivi, avevano iniziato improvvisamente a darsele di santa ragione. A terra, i Carabinieri hanno trovato e sequestrato i bastoni in legno con cui i cittadini stranieri si stavano colpendo e, durante le perquisizioni personali, il cittadino nigeriano è stato trovato in possesso anche di un coltello di genere proibito. Dopo essere stati visitati nel pronto soccorso dell’ospedale Casilino, che ha emesso prognosi che variano dai 5 ai 7 giorni, i rissanti sono stati ammanettati e portati in caserma dove attenderanno di essere sottoposti al rito direttissimo. L’accusa per tutti è di rissa aggravata, mentre per il solo cittadino nigeriano è scattata anche la denuncia a piede libero per il possesso del coltello. AEROPORTO DI FIUMICINO – LADRI SCATENATI ALL’ASSALTO DEI DUTY FREE. IN SOLI DUE GIORNI 3 PERSONE ARRESTATE DAI CARABINIERI. RECUPERATA REFURTIVA PER OLTRE 6.000 EURO.

Un’ondata di furti ai negozi del Duty Free dell’aeroporto Intercontinentale “Leonardo Da Vinci” di Fiumicino è stata arginata dai Carabinieri dell’Aliquota Operativa della Compagnia Aeroporti di Roma che, in soli due giorni, hanno arrestato tre persone e recuperato un ingente quantitativo di refurtiva, perlopiù confezioni di profumi delle griffe del momento e costosi prodotti di cosmesi, prelevati dai “furbacchioni” dagli espositori delle aree commerciali interne allo scalo aeroportuale. A finire in manette sono state due cittadine polacche di 37 e 41 anni che si stavano appropriando di cosmetici e profumi per 4.020 euro nel Duty Free “Shop 5” ubicato al terminal 3 dello scalo aeroportuale. La merce è stata interamente recuperata e restituita al responsabile dell’esercizio commerciale mentre le due ladre sono state portate nel carcere di Civitavecchia a disposizione dell’Autorità Giudiziaria e in attesa del rito direttissimo. Il terzo personaggio a finire in manette è stato un cittadino armeno di 38 anni. L’uomo è stato fermato dai Carabinieri della Compagnia Aeroporti di Roma nel Duty Free denominato “Shop 4”, nel terminal “Satellite” partenze dell’aeroporto. In questo caso i militari hanno recuperato 2.137 euro in confezioni di profumi firmati. Per il ladro armeno è scattato l’arresto con l’accusa di furto aggravato. Ora si trova in attesa del rito direttissimo

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Anagni, 15enne muore durante l' elitrasporto al Bambino Gesù

  • Sora, muore a soli 35 anni l'autotrasportatore Gianluca Caschera

  • Anagni - Colleferro, brutto incidente in A1. Lunghe code in direzione nord

  • Villa Santa Lucia, va da un concessionario per acquistare una nuova auto e muore

  • Cassino, raccapricciante scritta nei confronti del segretario della Lega giovani

  • Incidente alla stazione di Ceccano, una persona finisce sotto al treno

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento