Roma, al Pigneto ed a  San Lorenzo spacciatore tenta di vendere marijuana a due carabinieri in borghese. 5 pusher arrestati

Nelle ultime ore, i Carabinieri di Roma, al termine di un predisposto servizio di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti nel quartiere Pigneto e San Lorenzo,

Nelle ultime ore, i Carabinieri di Roma, al termine di un predisposto servizio di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti nel quartiere Pigneto e San Lorenzo, hanno arrestato 5 cittadini stranieri con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacente. Il primo a finire in manette è stato un cittadini del Senegal di 44 anni, già noto alle forze dell’ordine, sorpreso dai Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Piazza Dante in via Aquila, al Pigneto mentre cedeva 10 grammi di marijuana in cambio di 30 euro ad un acquirente che è stato segnalato. Il pusher a seguito di perquisizione è stato trovato in possesso di altri 50 grammi di stupefacente che è stato sequestrato.

Un cittadino del Gambia, di 34 anni, è stato fermato dai Carabinieri della Stazione Roma Casalbertone in piazza del Pigneto. L’uomo, ha avvicinato due Carabinieri in borghese tentando di vendergli dosi di marijuana. Perquisito il 34enne è stato trovato in possesso di 50 gr. di marijuana e 300 euro in contanti, sequestrati poiché ritenuti provento della sua attività illecita.

Un 20enne cittadino della Liberia invece è stato fermato dai Carabinieri, in piazza del Pigneto, in possesso di 40 grammi di marijuana. Sempre in piazza del Pigneto, i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Piazza Dante hanno arrestato un cittadino del Mali di 23 anni, trovato in possesso di 25 grammi di marijuana.

In via dei Volsci, nel quartiere San Lorenzo, i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Piazza Dante hanno arrestato un 35enne cittadino marocchino sorpreso a cedere 2 gr. di marijuana, in cambio di 20 euro, ad un giovane acquirente che è stato segnalato all’Ufficio Territoriale del Governo in qualità di assuntore di droghe. Il pusher aveva con sé anche altri 8 gr. di marijuana.

I pusher arrestati dai Carabinieri sono stati trattenuti in caserma, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, in attesa del rito direttissimo.

CONTROLLI ANTIBORSEGGIO DEI CARABINIERI 13 “MANOLESTA” ARRESTATI.

Proseguono senza sosta i quotidiani controlli antiborseggio, effettuati a bordo dei mezzi pubblici e nei luoghi maggiormente frequentati dai turisti dai Carabinieri del Comando Provinciale di Roma che hanno arrestato in poche ore ben 13 persone per “borseggio”. Il primo a finire in manette è stato un cittadino romeno, con precedenti, di 20 anni, sorpreso dai Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma San Pietro, all’interno del bus 40, all’altezza di piazza Venezia, subito dopo aver sfilato lo smartphone ad un turista italiano. Poco dopo, i Carabinieri della Stazione Roma Vittorio Veneto hanno fermato un cittadino cileno, di 24 anni, “pizzicato” all’interno della fermata metroTermini”, dopo aver alleggerito del portafogli con 50 euro un turista straniero. In via del Corso, invece i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Centro hanno rintracciato ed arrestato tre cittadini romeni, rispettivamente di 28, 43 e 44 anni, che in poco prima in piazza Venezia, avevano sfilato il portafogli ad una turista inglese. I Carabinieri della Stazione Roma San Pietro hanno arrestato due cittadini romeni, lui 23enne e lei 35enne, che all’interno di un treno della metropolitana linea “A”, all’altezza della fermata “Ottaviano”, hanno rubato fotocamera ad un turista belga. Nei pressi della Scalinata di Trinità dei Monti, i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma San Pietro, hanno arrestato tre cittadine romene, rispettivamente di 14, 33 e 34 anni, che hanno sfilato il portafogli con 550 euro ad un turista russo. Un altro cittadino romeno, di 40 anni, è stato sorpreso dai Carabinieri della Stazione Roma Vittorio Veneto, all’interno della fermata metro “Vittorio Emanuele”, dopo aver sfilato il portafogli con 100 euro ad un turista argentino. Due cittadini romeni, lui 34enne e lei 25enne, sono stati arrestati dai Carabinieri della Stazione Roma Trastevere. La “coppia” è stata sorpresa a bordo di un vagone della linea “A” della metropolitana, all’altezza della fermata “Spagna”, dopo aver il portafogli ad un turista inglese. Tutti i ladri sono stati trattenuti nelle varie caserme dell’Arma in attesa di essere sottoposti al rito direttissimo.

“SU DI GIRI” VA A CASA DELLA EX CONVIVENTE, LA MINACCIA CON UN TAGLIERINO E LA RAPINA.RINTRACCIATO ED ARRESTATO DAI CARABINIERI.

La scorsa notte, i Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma hanno arrestato, con l’accusa di rapina aggravata, un 50enne romano, già conosciuto alle forze dell’ordine. L’uomo, in evidente stato di ebbrezza alcolica, si è recato presso l’abitazione della ex convivente, una 50enne romana, in via Tor dè Schiavi, e, dopo averla minacciata con un taglierino, si è fatto consegnare 300 euro ed è fuggito.

I Carabinieri, intervenuti a seguito della chiamata al “112” fatta dalla vittima, hanno rintracciato il rapinatore poco dopo, mentre si trovava in strada ancora in possesso dei soldi appena rubati.

La refurtiva è stata interamente recuperata e restituita alla vittima mentre per il 50enne si sono aperte le porte del carcere di Regina Coeli, dove rimarrà a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

APPIA ANTICA – SI INTRODUCE IN UNA AZIENDA AGRICOLA E RUBA ATTREZZI PER 3 MILA EURO. STRANIERO BLOCCATO ED ARRESTATO DAI CARABINIERI.

Questa notte, i Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma hanno arrestato, con l’accusa di furto aggravato, un 24enne cittadino afgano, già conosciuto alle forze dell’ordine. Il giovane, in via Appia Antica, dopo aver scalcato il muro di cinta, si è introdotto all’interno di una tenuta agricola, e da un deposito di mezzi agricoli, ha rubato due motoseghe a scoppio ed una trivella a motore, per un valore complessivo di oltre tre mila euro. Sfortunatamente per lui, un passante lo ha notato scavalcare la recinsione ed ha allertato il 112. I Carabinieri, intervenuti sul posto hanno bloccato il 24enne proprio mentre usciva dalla azienda con la refurtiva che è stata interamente recuperata e restituita al proprietario. Il ladro arrestato dai Carabinieri è stato accompagnato in caserma, dove rimarrà a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, in attesa del direttissimo

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Arce, 42enne trovato privo di vita in un'auto. Ecco chi è la vittima

  • Cassino, è Guido Luciano il giovane trovato morto in un appartamento di via Garigliano

  • Bomba d’acqua nel nord della Ciociaria e tra Colleferro e Valmontone (video)

  • Mercoledì i funerali del camionista Francesco Spaziani, morto mentre si trovava in Francia

  • Mette due camionisti in cassa integrazione per assumerne altri in nero, imprenditore ciociaro sotto processo

  • Finti posti di lavoro per truffare lo Stato, nuovamente arrestati Marco e Marcello Perfili

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento