Roma, al Quadraro e Castel Giubileo picchiano le mogli e aggrediscono i carabinieri intervenuti in loro aiuto

Sabato sera al Quadraro e ieri pomeriggio a Castel Giubileo, i Carabinieri intervenuti per sedare liti in famiglia hanno dovuto fare i conti con mariti violenti che alla loro vista gli si sono scagliati contro.

Sabato sera al Quadraro e ieri pomeriggio a Castel Giubileo, i Carabinieri intervenuti per sedare liti in famiglia hanno dovuto fare i conti con mariti violenti che alla loro vista gli si sono scagliati contro.

Il primo episodio, sabato notte, in vicolo di Torre del Fiscale, i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Eur, intervenuti per una violenta lite in atto tra marito e moglie, sono stati travolti da insulti, minacce di morte, oggetti, calci, pugni dall’un uomo, di 36 anni, di Roma, con precedenti, che dopo la moglie, aveva preso di mira i militari.

Al termine di una breve colluttazione, il marito violento è stato bloccato e arrestato. Nel pomeriggio di ieri un analogo episodio, in via Bolognola, zona Castel Giubileo.

I Carabinieri della Stazione Roma Fidene, intervenuti per maltrattamenti in famiglia, sono stati aggrediti da un uomo di 37 anni, marito violento, che aveva picchiato la moglie e la figlia 18 enne. L’uomo è stato arrestato e condotto in caserma in attesa del rito direttissimo.

COLLATINO, TOPI D’AUTO MINORENNI ARRESTATI DAI CARABINIERI GRAZIE AD UNA SEGNALAZIONE AL 112.

Grazie ad una segnalazione giunta al pronto intervento 112, i Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma, sono riusciti ad arrestare con l’accusa di furto aggravato in concorso, due nomadi minorenni, di 16 anni, entrambi domiciliati in via Dandolo. I due, già con diversi precedenti, sono stati bloccati in serata, in piazza Balsamo Crivelli, mentre stavano per rubare un’utilitaria, dopo aver forzato la portiera lato guida e dopo aver rotto il blocchetto d’accensione. A seguito della perquisizione, personale e veicolare, i militari hanno rinvenuto e sequestrato diversi attrezzi da scasso. Dopo l’arresto i due sono stati condotti in caserma e successivamente affidati al centro di prima accoglienza di Roma “Virginia Agnelli”, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria competente.

CASAL DEL MARMO, DANNEGGIA CITOFONO E MINACCIA DI MORTE LA EX. ARRESTATO DA CARABINIERI E POLIZIA.

Grazie all’intervento congiunto degli agenti del Commissariato di Primavalle e dei Carabinieri del Nucleo Radiomobile, l’altra sera, è stato bloccato un uomo violento di 32 anni con l’accusa di minaccia e atti persecutori.

L’uomo, di origini romene, in evidente stato di alterazione da assunzione di alcool era giunto sotto casa dell’ex convivente in via Inzago e dopo averle danneggiato il citofono, con l’intento di entrare in casa, l’ha ingiuriata e minacciata di morte.

La donna, 47 anni, anche lei di origini romene, lo aveva già denunciato per stalking, due volte, ai Carabinieri della Stazione Roma Ottavia. Ieri la richiesta di aiuto al 112 ha consentito l’intervento congiunto di Carabinieri e Polizia che lo hanno sorpreso in flagranza di reato, arrestato e condotto in carcere.

PRENESTINA, RUBANO ATTREZZATURA DA UN BOX E VENGONO BLOCCATI DAI CARABINIERI. IN MANETTE 3 STRANIERI.

I Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma, questa notte, nel corso di un normale controllo alla circolazione stradale, hanno arrestato 3 cittadini romeni, di 21, 33 e 34 anni, tutti già conosciuti alle forze dell’ordine e senza fissa dimora, con l’accusa di furto aggravato in concorso. I tre sono stati bloccati dai militari in via Prenestina all’angolo con via Colle della Mentuccia mentre viaggiavano a bordo di un furgone. Nel corso dell’ispezione del mezzo, i militari, hanno rinvenuto all’interno del cassone diversa attrezzatura da giardinaggio, due tagliaerba e una motozappa oltre ad un mini quad e una idropulitrice, che da immediati accertamenti sono risultati essere stati rubati poco prima da un box di via Colle della Mentuccia.

La merce recuperata è stata riconsegnata al proprietario. Il furgone è stato sequestrato e affidato ad un deposito giudiziario. I tre ladri sono stati condotti in caserma e trattenuti, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, in attesa del rito direttissimo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fiuggi, polemica social per la battuta infelice di Max Tortora ai “Soliti Ignoti”

  • Coronavirus, le prime ordinanze dei Sindaci ciociari: quarantena per chi arriva dal Nord

  • Cassino sotto choc, muore dopo un grave malore il professor Raffaele Di Mambro

  • Cassinate, muore a quarant'anni mentre guarda la tv

  • Comandante della Polizia Locale muore durante la sfilata dei carri del carnevale

  • Maltempo, in arrivo vento forte e neve sulle colline della Ciociaria

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento