Roma alla Stazione Termini, rubano un cellulare ad un cittadino marocchino.3 giovani incensurati denunciati dai carabinieri

Due 17enni italiani e un 19enne romeno, incensurati, sono stati denunciati a piede libero dai Carabinieri della Stazione Roma Macao per aver rubato un cellulare ad un 36enne marocchino.

Due 17enni italiani e un 19enne romeno, incensurati, sono stati denunciati a piede libero dai Carabinieri della Stazione Roma Macao per aver rubato un cellulare ad un 36enne marocchino. I tre, nei pressi dello scalo ferroviario Roma Termini, hanno avvicinato la vittima che si era appisolata sotto una pensilina in attesa di un bus e gli hanno sfilato il telefono.

Sfortunatamente per loro, sono stati notati dai Carabinieri di servizio, in borghese, che li hanno immediatamente bloccati. A seguito della perquisizione, i tre sono stati trovati anche in possesso di alcune dosi di hashish e quindi segnalati alla Prefettura in qualità di assuntori di sostanze stupefacenti. Denunciati dai Carabinieri con l’accusa di furto aggravato, i tre giovani sono stati accompagnati in caserma e poi rilasciati.

MARCELLINA (RM) - DUE SPACCIATORI “IN ERBA” ARRESTATI DAI CARABINIERI.

Tutto è cominciato con la segnalazione al 112 di movimenti poco chiari durante la notte nel piccolo comune di Marcellina; i Carabinieri della Stazione del posto hanno così intensificato i servizi di osservazione e controllo del territorio che hanno permesso di fermare nel corso della decorsa notte, due giovani italiani, di 21 e 22 anni, con addosso qualche dose di marijuana. In particolare entrambi i ragazzi avevano in tasca una confezione pronta per essere ceduta del peso di 3 grammi ciascuna e uno dei due aveva celato negli slip altri 50 grammi della stessa sostanza suddivisi in quattro dosi di peso diverso. Durante le successive perquisizioni domiciliari sono stati trovati altri 350 grammi di marijuana e 20 grammi di hashish, nonché bilancini di precisione e tutto l’occorrente per il confezionamento dello stupefacente.

In possesso dei due giovani pusher sono state trovate banconote di piccolo taglio per un valore complessivo di 150 euro, ritenute provento dell’illecita attività e, per questo, sequestrate insieme a tutto il restante materiale.

I due arrestati saranno giudicati con rito direttissimo per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

MAGLIANA, SVENTATO DAI CARABINIERI UN ALTRO FURTO DI RAME NELL’EX CENTRO DIREZIONALE ALITALIA.

Non si fermano, anche con il nuovo anno, le incursioni dei ladri di “oro rosso”, presso l’ex centro direzionale dell’Alitalia della Magliana. La prima del nuovo anno è stata sventata ieri dai Carabinieri della Stazione di Roma Torrino Nord. I militari sono riusciti ad arrestare 3 cittadini romeni, due ragazze di 26 e 24 anni ed uno di 25, tutti senza fissa dimora e nullafacenti, e a recuperare ben 300 chili di rame. I tre dopo aver tagliato la rete di recinzione, sono penetrati nello stabile in disuso, in via Alessandro Marchetti, ed hanno sfilato dall’impianto elettrico, numerosi metri di cavi in rame. Prima di riuscire ad allontanarsi dal sito, con il prezioso carico di materiale, che avevano riposto all’interno di 3 grossi borsoni, sono stati intercettati e bloccarli dai militari. Dopo l’arresto i 3 sono stati portati in caserma e trattenuti a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, in attesa di essere sottoposti, al rito direttissimo, per rispondere di furto aggravato in concorso mentre, la refurtiva è stata riconsegnata al legittimo proprietario.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Roccasecca, la sua moto si scontra con un'auto e muore a ventotto anni

  • Weekend in Ciociaria, cosa fare sabato 12 e domenica 13 ottobre

  • Giovane vola giù dal balcone in piena notte e muore sul colpo

  • Scappa di casa con la figlioletta. Torna, la lascia con il padre e se va dal suo nuovo amore conosciuto in rete

  • Incidente sul lavoro, falegname si amputa tre dita di una mano, è grave

  • Anagni, prima la pedina e poi la costringe a manovre pericolose con la sua auto. Arrestato stalker

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento