Roma, arrestati due italiani dopo un rocambolesco inseguimento

Nel quartiere Prati, un 61enne originario de l’Aquila  e un 25enne romano sono stati arrestati dai Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma con l’accusa di tentata rapina aggravata, violenza e resistenza a Pubblico Ufficiale.

Nel quartiere Prati, un 61enne originario de l’Aquila e un 25enne romano sono stati arrestati dai Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma con l’accusa di tentata rapina aggravata, violenza e resistenza a Pubblico Ufficiale. L’episodio è accaduto a viale Mazzini in pieno giorno, alle 11 del mattino, quando la pattuglia ha notato uno scooter con a bordo i due che, con atteggiamento sospetto, guardavano attentamente le autovetture in sosta.

Quando i Carabinieri si sono avvicinati, i due sono fuggiti a forte velocità. Né è nato un inseguimento durante il quale lo scooter è risultato rubato. Giunti a Circonvallazione Clodia, i due si sono scontrati con una Nissan Micra, hanno abbandonato il motoveicolo ed hanno minacciato e tirato l’automobilista fuori dall’abitacolo, allo scopo di fuggire con la sua autovettura.

In quel momento è sopraggiunta la pattuglia che è riuscita a bloccarli ed arrestarli, dopo una breve colluttazione.

Effettuate le perquisizioni, il 25enne è stato anche denunciato per porto abusivo di armi poiché trovato in possesso di un coltello lungo 27 centimetri, che è stato sequestrato.

A seguito dell’impatto, i due hanno riportato lievi ferite guaribili in 5 e 7 giorni che sono state medicate presso l’Ospedale “Figlie di San Camillo”. Entrambi, già conosciuti alle forze dell’ordine, sono stati tradotti presso il carcere di Regina Coeli, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

CONTROLLI DEI CARABINIERI A COLLE OPPIO. ARRESTATO UN 28ENNE PER SPACCIO DI MARIJUANA.

Ieri sera, a Colle Oppio, i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Piazza Dante hanno arrestato un 28enne cittadino ivoriano per spaccio di sostanze stupefacenti. I Carabinieri, nel corso di un servizio al fine di arginare ogni forma di illegalità e di degrado, hanno notato l’uomo, fermo, guardarsi intorno. I Carabinieri, in borghese, si sono appostati e hanno atteso. Ad un certo punto, infatti, gli si è avvicinata una persona, riuscita poi a far perdere le tracce, a cui il pusher ha consegnato un involucro contenente marijuana ma che ha lanciato a terra durante la fuga. I militari sono riusciti a bloccare lo spacciatore e a recuperare la droga. L’arrestato, perquisito, è stato trovato in possesso di 470 euro, che sono stati sequestrati quale presunto provento dell’attività di spaccio ed è stato accompagnato in caserma in attesa del processo per direttissima.

PORTA DI ROMA – CARABINIERI ARRESTANO LADRO DI “MELAFONINI”. AVEVA CERCATO DI PORTARNE VIA 3.

I Carabinieri della Stazione Roma Nuovo Salario hanno arrestato un cittadino romeno di 23 anni, disoccupato e già noto alle forze dell’ordine, con l’accusa di rapina impropria. Ieri mattina, mentre si trovava all’interno del centro commerciale Porta di Roma, presso il negozio Apple, il giovane si è reso responsabile del furto di ben 3 smart-phone, ultimissima serie, per un valore di 2500 €. Nel tentativo di guadagnare la fuga il 23enne è stato affrontato dagli addetti alla sicurezza, che lo avevano già notato aggirarsi con fare sospetto.

Dopo la colluttazione è stato raggiunto anche dai militari che lo hanno bloccato definitivamente ed ammanettato. La merce rubata è stata recuperata e restituita al responsabile del punto vendita mentre il giovane è stato accompagnato in caserma e trattenuto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, in attesa del rito direttissimo.

EROINA KILLER - CONTROLLI DEI CARABINIERI, 2 PERSONE ARRESTATE ALLA STAZIONE FERROVIARIA “TIBURTINA”. NASCONDEVANO 2,2 KG DI EROINA IN UN TROLLEY.

I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Piazza Dante hanno arrestato una donna di 45 anni e una ragazzina di 14 anni, entrambe cittadine della Tanzania ed incensurate, con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Le due, ieri pomeriggio, sono state notate dai Carabinieri all’interno dello scalo ferroviario Roma Tiburtina, apparentemente in attesa di un treno. L’atteggiamento guardingo assunto dalle due, però, ha insospettito i militari dell’Arma che, a seguito di un controllo, hanno scoperto che all’interno di un trolley che portavano con loro avevano nascosto 2,2 Kg di eroina. La droga, pronta per essere immessa sul mercato della Capitale, è stata sequestrata mentre le due cittadine straniere sono state portate una nel carcere di Rebibbia, l’altra al Centro di Prima Accoglienza di via Virginia Agnelli. Entrambe rimarranno a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

L’eroina sequestrata verrà, ora, analizzata da un consulente tecnico nominato dalla Procura della Repubblica di Roma che ne controllerà la natura e la composizione. Continuano invece gli accertamenti dei Carabinieri per verificare se l’eroina sequestrata possa far parte di una partita che si sospetta possa aver provocato i recenti decessi avvenuti nella Capitale.

TERMINI SORVEGLIATA SPECIALE DAI CARABINIERI. 5 ARRESTI E 14 DENUNCE NELLE ULTIME 24 ORE.

Nelle ultime 24 ore, i Carabinieri della Compagnia Roma Centro hanno effettuato nella zona della Stazione Termini, dei servizi di controllo finalizzati a prevenire fenomeni di illegalità diffusa e di degrado. I militari hanno passato al setaccio la Stazione Termini, piazza dei Cinquecento, via Marsala, via Giolitti, e tutte le strade limitrofe. In manette sono finite 5 persone di cui, due cittadini romeni, di 33 e 26 anni, già vecchie conoscenze dei militari, entrambi nullafacenti, responsabili del furto di un cellulare, I-Phone, ai danni di una turista cinese ed altre 2 donne, di 24 e 20 anni, provenienti dal campo nomadi di Aprilia, per il borseggio del portafogli ai danni di un turista cinese, furti avvenuti all’interno della metro. Infine una cittadina romena di 32 anni, pregiudicata e senza fissa dimora, sorpresa a rubare 600 euro di profumi, dall’esercizio commerciale “Coin”, ubicato all’interno dello scalo ferroviario.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sono 14, invece, le persone denunciate di cui 10, romene, tutte provenienti dal comune di Aprilia, già conosciute alle forze dell’ordine, e altre due italiane provenienti da varie città dello “stivale”, responsabili di inosservanza del foglio di via obbligatorio dal comune di Roma, emesso nei loro confronti. Un cittadino romano, di 49 anni, già noto alle forze dell’ordine, residente a Guidonia Montecelio, è stato invece sorpreso mentre effettuava servizio di trasporto a pagamento di alcuni turisti stranieri con la propria autovettura, sprovvisto della prescritta licenza e quindi denunciato e sanzionato. I militari hanno provveduto anche al fermo amministrativo del mezzo. Infine, è stata la volta di un 19enne italiano, originario della provincia di Bergamo, nella Capitale per turismo, sorpreso dai Carabinieri, in piazza dei Cinquecento in possesso di un coltellino ed un tirapugni che sono stati sequestrati. Tutti gli arrestati sono stati condotti e trattenuti, nelle varie caserme, in attesa di essere sottoposti al rito direttissimo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le tolgono i figli, va in Comune e tenta di strangolare l'assistente sociale

  • Gratta un biglietto 'miliardario' e vince 500 mila euro

  • Tragico incidente nella notte, muore un 37 enne di Colleferro

  • Colpaccio della Polizia, imprenditore arrestato con un chilo di cocaina e una pistola

  • Dipendente comunale per dieci anni usufruisce della Legge 104 riservata agli invalidi ma era tutto falso

  • Coronavirus, chiusa un’azienda che lavora il ferro a Morolo

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento