Roma, controlli antiborseggio 11 “manolesta” arrestati in poche ore e Controlli al Pigneto e San Lorenzo

Proseguono senza sosta i quotidiani controlli antiborseggio, effettuati a bordo dei mezzi pubblici e nei luoghi maggiormente frequentati dai turisti dai Carabinieri del Gruppo di Roma

Proseguono senza sosta i quotidiani controlli antiborseggio, effettuati a bordo dei mezzi pubblici e nei luoghi maggiormente frequentati dai turisti dai Carabinieri del Gruppo di Roma che hanno arrestato in poche ore ben 11 persone per “borseggio”. I primi a finire in manette sono stati un uomo e due donne, tutti cittadini romeni e con precedenti, rispettivamente di 22 e 19 e 23 anni, sorpresi dai Carabinieri della Stazione Roma San Lorenzo in Lucina, all’interno della fermata metro “Flaminio”, subito dopo aver sfilato il portafogli dalla borsa di una turista italiana. Poco dopo, gli stessi Carabinieri, a bordo del bus 40, all’altezza della fermata di Largo Argentina, hanno fermato un 36enne cittadino romeno, “pizzicato” dopo aver alleggerito del portafogli con 400 euro un turista della Malesia. I Carabinieri della Stazione Roma Vittorio Veneto invece hanno arrestato due cittadini cubani, di 18 e 20 anni, che a bordo di un vagone della linea “A” della Metropolitana, all’altezza della fermata “Repubblica”, hanno rubato il portafogli con 80 euro ad un turista straniero. Gli stessi Carabinieri, poco dopo, hanno arrestato una 20enne nomade che all’interno della fermata metro “Barberini” ha sfilato il portafogli con 70 euro ad una turista italiana. Due nomadi di 24 e 30, in via Bocca di Leone, nei pressi di un albergo hanno rubato il trolley ad un turista argentino. Infine, a bordo di un vagone della linea “B” della metropolitana, due donne nomadi di 21 e 22 anni, sono state arrestate dai Carabinieri della Stazione Roma San Paolo che le hanno a sorprese mentre sfilavano degli oggetti all’interno di uno zainetto di un turista. Tutti i ladri sono stati trattenuti nelle varie caserme dell’Arma in attesa di essere sottoposti al rito direttissimo.

AL PIGNETO E SAN LORENZO, PROSEGUONO I CONTROLLI DEI CARABINIERI 7 PUSHER FINITI NELLA RETE DEI MILITARI

I Carabinieri di Roma non abbassano la guardia nei quartieri del Pigneto e di San Lorenzo, per garantire un divertimento sano ai tantissimi frequentatori della Movida. L’ennesima nottata di controlli ha portato all’arresto di 7 pusher. In particolare sono finiti in manette: un cittadino del Gambia, di 19 anni, nella Capitale senza fissa dimora e con precedenti, fermato dai Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Trastevere, in via Perugia, sorpreso a cedere 3 g di marijuana in cambio di 10 euro ad un cliente che è stato segnalato; sempre in via Perugia, i Carabinieri della Stazione di Roma Casalbertone hanno arrestato un cittadino della Guinea di 25 anni, trovato in possesso di 33 g di marijuana e 50 euro, probabile provento della sua attività illecita, tutto sequestrato; poco dopo, in via Macerata, i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Piazza Dante hanno arrestato un cittadino del Senegal, di 19 anni, sorpreso mentre spacciava dosi di marijuana a dei giovani clienti, identificati e segnalati alla Prefettura. Rinvenuti e sequestrati nella disponibilità del pusher, complessivamente 15 g di marijuana e 100 euro in contanti. In via Perugia, i militari della Stazione di Roma Tor Vergata hanno arrestato un cittadino del Gambia di 23 anni sorpreso a cedere dosi di stupefacente ad un giovane cliente, identificato e segnalato. Sequestrati 15 g di marijuana e 30 euro in denaro contanti. Infine, nel quartiere San Lorenzo, i Carabinieri della Stazione Roma San Lorenzo, in tre diversi episodi, hanno arrestato prima un cittadino algerino di 33 anni, sorpreso in via dei Latini, in possesso di 5 grammi di marijuana, sempre nella stessa via, un cittadino romano di 37 anni trovato in possesso di 5 grammi di marijuana ed infine in largo Degli Osci è finito in manette un 33enne romano trovato in possesso di 25 g di marijuana. Tutti i pusher arrestati sono stati portati in caserma in attesa di essere sottoposti al rito direttissimo.PRIMA PORTA – FINGE DI RIMUOVERE UN’AUTO IN SOSTA E LA RUBA CON UN CARRO ATTREZZI.CARABINIERI ARRESTANO LADRO IN TRASFERTA DA NAPOLI NELLA CAPITALE.

I Carabinieri della Stazione Roma Prima Porta, ieri sera, intorno alle 22, hanno notato più volte transitare, in via Inverigo, un carro attrezzi con a bordo un’auto. I militari dell’Arma incuriositi hanno deciso di controllarlo ed hanno scoperto che l’auto caricata sul grosso mezzo era stata appena denunciata rubata. Immediatamente sono scattate le manette per il conducente, un 35enne di origine napoletana, già noto alle forze dell’ordine. L’uomo, in trasferta nella Capitale, ha poi confessato ai militari che fingendosi un addetto alla rimozione delle auto in sosta, aveva “caricato” la macchina per poi trasportarla indisturbato a Napoli. Arrestato dai Carabinieri, il ladro è stato associato presso il carcere di Regina Coeli, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria e dovrà rispondere di ricettazione. Il carro attrezzi è stato sequestrato mentre l’auto recuperata dai Carabinieri, è stata riconsegnata al legittimo proprietario. Proseguono le indagini dei Carabinieri per accertare se l’uomo è responsabile anche altri furti d’auto avvenuti nella Capitale negli ultimi giorni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I dettagli del tentato omicidio. Dopo la discussione, lo sparo alla testa mentre era in auto

  • Piedimonte, in carcere per anni da innocente ottiene il risarcimento dei danni

  • Pensava di essere povero, invece era titolare di ben nove ditte di trasporti, disabile raggirato

  • Cassino, gli arriva una cartella da oltre 1000 euro dopo una firma di un corriere

  • Morolo, scontro tra auto e bus, Ivan De Santis di 27 anni non ce l'ha fatta

  • Omicidio Mollicone, Lavorino alle Iene: "Serena uccisa dal brigadiere Santino Tuzi"

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento