Roma, due turisti olandesi e tedeschi incidono il loro nome sul Colosseo e finiscono nei guai

Incidono il loro nome su un pilastro del Colosseo. Denunciati dai carabinieri. Con una moneta, stavano incidendo il loro nome su uno dei pilastri del Colosseo per rendere “eterna” la loro visita nella Capitale.

colosseo notte

Incidono il loro nome su un pilastro del Colosseo. Denunciati dai carabinieri. Con una moneta, stavano incidendo il loro nome su uno dei pilastri del Colosseo per rendere “eterna” la loro visita nella Capitale.

Sono finiti nei guai così due giovani turisti, lui olandese di 25 anni, lei tedesca di 26 anni, scoperti dal personale di vigilanza dell’Anfiteatro Flavio mentre stavano cesellando il graffito. E’ scattata immediata la telefonata al “112” e i Carabinieri della Stazione Roma piazza Dante hanno provveduto a denunciare a piede libero i due vandali con l’accusa di deturpamento e imbrattamento su cose di interesse artistico in concorso.

ROMA, “TACCHEGGIATORI” IN AZIONE, DUE IN MANETTE.

Nel corso di due distinte operazioni, i Carabinieri di Roma hanno arrestato altrettanti ladri sorpresi in azione, rispettivamente, in un centro commerciale e in un grande magazzino della Capitale.

Il primo a finire in manette è stato un cittadino romeno di 19 anni, in Italia senza fissa dimora e incensurato, sorpreso dal responsabile di un negozio di abbigliamento del centro commerciale “Euroma2” mentre stava tentando di nascondere in una borsa numerosi capi di marca. Alla vista dei Carabinieri della Stazione Roma Torrino Nord, intervenuti per bloccarlo, il giovane si è dato alla fuga tra gli sguardi attoniti dei numerosi presenti, ingaggiando con i militari un inseguimento terminato, poco dopo, col suo arresto. L’intera refurtiva, del valore di 1.400 euro, è stata recuperata e restituita al responsabile dell’esercizio commerciale “visitato”.

Poco dopo, in un grande magazzino di via Appia Nuova, i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma piazza Dante hanno arrestato una donna romana di 59 anni, con precedenti, sorpresa mentre stava danneggiando le placche antitaccheggio di alcuni prodotti cosmetici e capi di abbigliamento, tentando di occultarle.

Il personale di vigilanza interna ha notato gli strani movimenti della donna e ha subito contattato i Carabinieri che, dopo averla fermata, hanno riconsegnato il maltolto, del valore di oltre 400 euro, al direttore dell’esercizio commerciale.

Entrambi i ladri sono, ora, in attesa id essere sottoposti al rito direttissimo.

CENTOCELLE – IN STATO DI EBBREZZA STRINGE AL COLLO DEL SUO CANE UNA CORDA. ARRESTATO DAI CARABINIERI. IL CANE E’ STATO DATO IN AFFIDO TEMPORANEO AD UNA RAGAZZA.

I Carabinieri della Stazione Roma Centocelle hanno arrestato un romano di 61 anni, già conosciuto alle forze dell’ordine, con le accuse di violenza, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale e maltrattamento di animali.

L’uomo, in evidente stato di ebbrezza, stava camminando lungo viale della Primavera quando, ad un tratto, senza apparente motivo, ha stretto una corda al collo del cane che portava con sé iniziando a strattonarlo fortemente e procurargli dei maltrattamenti.

Un passante, notata la scena, ha avvisato il “112”: l’uomo, all’arrivo della pattuglia, per tentare di sottrarsi all’identificazione, ha opposto una ferma resistenza tentando più volte di colpirli con calci e pugni.

Dopo averlo immobilizzato, i Carabinieri hanno portato il 61enne in caserma, dove attenderà di essere sottoposto al rito direttissimo.

Il cane, che non ha riportato conseguenze, è stato affidato temporaneamente ad una ragazza che si è offerta di accudirlo volontariamente, sottoscrivendo tale l’impegno, a norma di legge, con il personale veterinario della A.s.l.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cassino, 'piove' un chilo di droga dal controsoffitto del centro commerciale

  • Si innamora di una donna, lei lo incastra con delle foto intime e si fa dare quasi 20 mila euro

  • E' morto Tonino Cianfarani, l'assassino di Samanta Fava

  • Cassinate, scontro mortale lungo la superstrada, muore una donna di 46 anni

  • Ceccano, proprietaria e dipendente di un noto centro medico ancora sotto il torchio dell’Arma

  • Weekend in Ciociaria, cosa fare sabato 25 e domenica 26 gennaio

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento