Roma, fermato anche il secondo gemello che ferì Casimiro Nori a Centocelle

I Carabinieri del Nucleo Investigativo di Roma hanno arrestato anche il secondo uomo, ritenuto responsabile del ferimento a colpi di pistola in danno di Casimiro Nori, avvenuto la sera del 9 giugno scorso in via delle Mandragore, nel quartiere...

I Carabinieri del Nucleo Investigativo di Roma hanno arrestato anche il secondo uomo, ritenuto responsabile del ferimento a colpi di pistola in danno di Casimiro Nori, avvenuto la sera del 9 giugno scorso in via delle Mandragore, nel quartiere romano di Centocelle. Si tratta di A.F., cl. 77 romano, con precedenti di polizia, fratello gemello del soggetto già fermato il 10 giugno dagli stessi militari, che comunque risultava già indagato a piede libero per il coinvolgimento nel fatto di sangue. I Carabinieri gli hanno notificato un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal Gip del Tribunale di Roma, in quanto ritenuto responsabile del tentato omicidio, in concorso con il fratello gemello, e lo hanno condotto a Regina Coeli.

Dalle testimonianze sin qui acquisite, il ferimento del Nori sarebbe avvenuto al culmine di una violenta lite per motivi non ancora chiariti che è degenerata in un conflitto a fuoco.

CAMPO MARZIO – SORVEGLIATA E PEDINATA DALL’EX FIDANZATO, 30ENNE SI RIFUGIA IN UN BAR E ALLERTA I CARABINIERI.STALKER DENUNCIATO A PIEDE LIBERO.

I Carabinieri della Stazione Roma Quirinale hanno denunciato a piede libero un 34enne di origini calabresi con l’accusa di stalking. L’uomo, che non si rassegnava alla fine della relazione con una 30enne, sua corregionale, le ha inviato per mesi numerosi SMS, seguendo i suoi spostamenti e chiedendole con insistenza di riallacciare il rapporto. Nel pomeriggio di ieri, all’ennesimo pedinamento subìto, la donna, fortemente intimorita dal comportamento del suo ex, si è rifugiata in un bar di via Campo Marzio da dove ha chiesto aiuto al “112”.

I Carabinieri, giunti sul posto, hanno fermato il 34enne mentre si trovava ancora nei pressi del bar, intento a “sorvegliare” la donna. Nei suoi confronti è scattata la denuncia a piede libero. I Carabinieri hanno, successivamente, accertato che già in passato l’uomo aveva dato vita ad episodi analoghi che la vittima, nonostante l’intervento delle forze dell’ordine, non aveva mai avuto il coraggio di denunciare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colleferro, al via le assunzioni a Leroy Merlin. Ecco come fare a candidarsi

  • Cassino, 'piove' un chilo di droga dal controsoffitto del centro commerciale

  • Scopre il marito con l'amante e con l'auto sfonda parte di un'attività commerciale

  • Bimba di dieci mesi rischia di soffocare al centro commerciale, salvata da un infermiere

  • E' morto Tonino Cianfarani, l'assassino di Samanta Fava

  • Scontro tra tir in A1 tra Arezzo e Valdarno, ferito un 39enne di Frosinone

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento