Roma, il logo del bicentenario sui veicoli dei carabinieri.

Nell’ambito delle iniziative per la promozione del Bicentenario di Fondazione dell’Arma dei Carabinieri, da questi giorni e per tutto il 2014, sarà visibile il logo celebrativo del Bicentenario sui veicoli veloci,

Nell’ambito delle iniziative per la promozione del Bicentenario di Fondazione dell’Arma dei Carabinieri, da questi giorni e per tutto il 2014, sarà visibile il logo celebrativo del Bicentenario sui veicoli veloci, moto e auto, in configurazione Radiomobile dell’Arma dei Carabinieri nella Provincia di Roma come in tutta Italia.

Il logo è composto da alcuni segni distintivi dell’Arma.

La granata con collo ed orecchietta, che reca al centro il monogramma in rilievo formato dalle lettere RI (Repubblica Italiana) intrecciate, e sormontata da fiamma. Il fregio, oltre ad essere presente sul berretto di ogni Carabiniere dal 1833, è da sempre emblema di tutti gli appartenenti all'Arma dei Carabinieri e richiama i concetti di onorabilità cavalleresca e di forma militare.

Sotto la fiamma, su lista svolazzante color azzurro scuro, la frase - creata dall’allora Capitano Cenisio Fusi in occasione del Centenario dell’Arma e concesso quale motto araldico da Vittorio Emanuele III il 10 novembre 1933 - “NEI SECOLI FEDELE” a caratteri maiuscolo in lettere lapidarie romane colore oro spento.

Alla base del logo sono presenti l’anno di fondazione dell’Arma, 1814, e quello del Bicentenario, 2014, ed in mezzo un’altra lista con i colori nazionali.

SAN GIOVANNI IN LATERANO – LADRO TENTA DI RUBARE LE OFFERTE IN CHESA, SCOPERTO E MESSO IN FUGA DAI FEDELI, ARRESTATO DAI CARABINIERI.

Ieri sera, un 23enne cittadino bulgaro, già noto alle forze dell’ordine, è entrato nella Basilica di San Giovanni in Laterano e dopo aver scavalcato la balaustra posta a protezione dell’Altare Maggiore, ha tentato di rubare le offerte lasciate dai fedeli. Sono stati gli stessi fedeli che lo hanno notato, mettendolo in fuga a mani vuote per poi allertare il “112”. La pattuglia dei Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma, unitamente a quella della Compagnia Roma piazza Dante, hanno bloccato il ladro mentre stava correndo lungo piazza San Giovanni in Laterano nel tentativo di far perdere le proprie tracce. Arrestato dai Carabinieri, il ladro è stato accompagnato in caserma, dove rimarrà a disposizione dell’Autorità Giudiziaria in attesa del rito direttissimo. Dovrà rispondere di tentato furto aggravato.

GIANICOLENSE – CARABINIERI ARRESTANO STALKER CHE SI ERA APPOSTATO SOTTO CASA DELL’EX FIDANZATA, MINACCIANDOLA DI MORTE

I Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma hanno arrestato un cittadino romano di 47 anni, già noto alle forze dell’ordine, con l’accusa di stalking. L’uomo, ieri sera verso le 23, in via Francesco Cornaro, nel quartiere Gianicolense, si è appostato sotto l’abitazione della sua ex compagna, una 52enne romana, suonando con insistenza al citofono e tempestandola di telefonate durante le quali la minacciava ripetutamente di morte.

La vittima, terrorizzata, ha allertato il “112”: i Carabinieri giunti sul posto, hanno bloccato lo stalker a carico del quale, particolare emerso durante gli accertamenti, era già stata notificata la misura cautelare del divieto di avvicinamento all’abitazione della sua ex e di comunicare con lei, provvedimento emesso dal Tribunale di Roma a seguito di numerose denunce presentate in passato dalla vittima. Arrestato dai Carabinieri, il 47enne è stato associato al carcere di Regina Coeli, dove rimarrà a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bimba tolta alla madre, irruzione dei poliziotti nella casa famiglia

  • Arce, 42enne trovato privo di vita in un'auto. Ecco chi è la vittima

  • Suora indagata, un'altra mamma racconta: "faceva dormire mia figlia nel letto intriso di urine"

  • Marco Luccarelli è scomparso da una settimana. L'appello del padre: "aiutatemi a ritrovare mio figlio"

  • La moglie muore in ospedale, il marito indagato per maltrattamenti e lesioni

  • “Vivo con le volpi dentro casa”. Con i lavori al polo logistico colleferrino gli animali scappano in cerca di cibo (video)

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento