Roma, marijuana per la movida  sequestrati 26 kg di sostanza dopante e 10 arresti

Numerosi sequestri di marijuana, 26 kg in totale, destinata ad alimentare lo spaccio di droga per i giovani frequentatori della Movida capitolina, con 10 arresti, sono stati compiuti dai Carabinieri del Comando Provinciale di Roma nelle ultime 24...

Numerosi sequestri di marijuana, 26 kg in totale, destinata ad alimentare lo spaccio di droga per i giovani frequentatori della Movida capitolina, con 10 arresti, sono stati compiuti dai Carabinieri del Comando Provinciale di Roma nelle ultime 24 ore.

In particolare, i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Roma San Pietro hanno arrestato due ragazzi di 27 e 30 anni e due ragazze di 27 e 28 anni per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Indagando nel mondo degli stupefacenti, e seguendo gli spostamenti della ragazza di 27 anni, unica con precedenti dei quattro, i Carabinieri sono giunti ad un appartamento di via Quintiliano trovando i quattro all’interno che custodivano oltre 11 kg di marijuana suddivisa in 18 involucri termosaldati. Tutti e quattro sono stati arrestati per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente in concorso e associati presso il carcere di Regina Coeli e Rebibbia femminile.

Altri 10 kg di marijuana e 250 g di cocaina sono stati invece sequestrati dai Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Roma Centro che hanno anche arrestato 4 cittadini albanesi tra i 19 e i 28 anni. Anche in questo caso, i Carabinieri sono giunti a loro indagando negli ambienti dello spaccio degli stupefacenti, individuando la loro base operativa in un appartamento di via Achemenide a Tor Bella Monaca. La notte scorsa i Carabinieri hanno eseguito il blitz trovando i quattro uomini in possesso di 9 involucri termosaldati, per un totale di 10 kg di marijuana, 250 g di cocaina, un bilancino di precisione e vario materiale per il confezionamento delle dosi. Nel corso della perquisizione in abitazione, i militari hanno anche rinvenuto una pistola calibro 9, rubata in un’abitazione a Capalbio nel maggio scorso. Tutti e quattro gli arrestati sono stati reclusi a Regina Coeli.

I Carabinieri della Stazione Roma Tor Tre Teste, in due distinte fasi, hanno poi bloccato due cittadini nigeriani di 34 e 25 anni. Il primo in largo Preneste, trovato in possesso di 3 involucri contenenti complessivi 2,7 kg di marijuana e il secondo in via Prenestina con via Alberto da Giussano, trovato in possesso, in strada, durante un controllo, di due involucri contenenti 2,1 kg di marijuana. Entrambi sono sati trattenuti in caserma per essere giudicati con rito direttissimo.

CARABINIERI ARRESTANO 2 BORSEGGIATORI AL TERMINAL ANAGNINA. AVEVANO SOTTRATTO IL PORTAFOGLI A DUE CITTADINE ROMENE.

Ieri sera, nei pressi del Terminal Anagnina, i Carabinieri della Stazione Roma Appia e i Carabinieri della Compagnia Speciale, coadiuvati dai militari dell’8° Reggimento Bersaglieri dell’Esercito, impiegati nell’ambito dell’operazione “strade sicure”, hanno arrestato due cittadini stranieri, un 38enne del Togo ed un 25enne del Pakistan , entrambi incensurati, con l’accusa borseggio. I due, poco prima, a bordo dell’autobus urbano numero 515, avevano borseggiato due cittadine romene. Giunte al capolinea del Terminal Anagnina si sono accorte del furto ed hanno così fornito ai militari la descrizione dei due presunti ladri. A seguito del controllo in tutta l’area dell’Anagnina, i militari, sono riusciti a rintracciarli poco distante dal terminal, in via Tuscolana. La coppia di borseggiatori quando si è resa conto dei Carabinieri si è data subito alla fuga ma è stata raggiunta ed ammanettata. A seguito della perquisizione personale i militari hanno rinvenuto nelle tasche dei due la refurtiva rubata alle donne, che è stata riconsegnata. I due dopo l’arresto sono stati condotti in caserma e trattenuti in attesa di essere processati presso le aule di piazzale Clodio con il rito direttissimo

PORTUENSE – CARABINIERI ARRESTANO QUATTRO LADRI MENTRE TENTANO DI ENTRARE IN UN’ABITAZIONE. AD ALLERTARE I MILITARI IL VICINO DI CASA.

I Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma hanno arrestato quattro cittadini georgiani, di età compresa tra i 29 ed i 37 anni, tutti nella Capitale senza fissa dimora ed irregolari sul territorio nazionale, con l’accusa di tentato furto aggravato in concorso. I quattro stranieri, questa notte, in via Portuense, hanno cercato di aprire la porta di un appartamento, approfittando anche dell’assenza dei padroni di casa. Il vicino, allertato dagli strani rumori, li ha scoperti ed ha immediatamente chiamato il 112. All’arrivo della pattuglia dei Carabinieri, i ladri sono stati sorpresi in flagranza, ancora intenti a “lavorare” sulla serratura. Bloccati ed arrestati dai militari, i quattro sono stati poi accompagnati in caserma, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, in attesa del rito direttissimo. Recuperata e sequestrata l’attrezzatura utilizzata dai ladri

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto di lusso importate dall'estero, truffati politici e calciatori di caratura nazionale. 9 arresti in Ciociaria

  • Tre quintali di carne, pesce e salumi sequestrati al mercato. Ambulanti ciociari si scagliano contro i vigili urbani

  • Ecco il primo Burger King a Frosinone, apertura entro fine novembre

  • Fiuggi, botte alla mamma. Due sorelline la salvano con una videochiamata alla nonna

  • Omicidio Morganti, concessi i domiciliari a Paolo Palmisani. Tornerà a casa con il bracciale elettronico

  • Cassino, è Antonio Pecchia il disabile trovato morto in casa (foto e video)

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento