Roma, operazione “casa facile” vendevano appartamenti che non erano loro. 3 arresti dei carabinieri

I Carabinieri della Stazione Roma Città Giardino, con la collaborazione dei Carabinieri delle Compagnie Roma Eur, Roma Trastevere, Roma Cassia e Monterotondo,

I Carabinieri della Stazione Roma Città Giardino, con la collaborazione dei Carabinieri delle Compagnie Roma Eur, Roma Trastevere, Roma Cassia e Monterotondo, hanno arrestato tre persone, tutti romani di età compresa tra i 40 ed i 57 anni, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip del Tribunale di Roma su richiesta della Procura della Repubblica di Roma.

L’attività si inserisce nel filone d’indagine denominato “Casa facile” che già nell’ottobre del 2012 portò all’arresto di 6 persone e all’esecuzione di 12 perquisizioni delegate dall’Autorità Giudiziaria capitolina, ponendo fine alla condotta criminosa di un’organizzazione specializzata in truffe immobiliari. In sostanza gli indagati vendevano case che non erano le loro.

Nell’odierna operazione, in particolare, è emerso come i sodali, ognuno con precisi ruoli e responsabilità, dopo aver preso in affitto un appartamento, abbiano falsificato i documenti del legittimo proprietario, successivamente ponendo in vendita (ad un altro componente della banda), di fronte ad ignaro notaio, l’appartamento stesso, con ciò procurandosi il duplice indebito vantaggio della disponibilità dell’alloggio, e della somma erogata, a titolo di mutuo (circa 130.000 Euro), dalla Banca cui si erano rivolti. Somma poi evidentemente non utilizzata per la compravendita, ma spartita tra i componenti della cricca criminale. Uno degli arrestati è finito in carcere, gli altri due complici agli arresti domiciliari.

ARDEA – COPPIA PUSHER ED ACQUIRENTE ARRESTATI DAI CARABINIERI.

Spacciavano in auto nei pressi di un bar, sorpresi a cedere 500 grammi di marijuana. in casa dei conviventi trovati 1 kg di cocaina e altri 3 kg di marijuana,

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

oltre al materiale necessario al confezionamento.In manette un romano di 34 anni, una 21enne cittadina romena ed un cittadino marocchino di 24 anni. Questa la brillante operazione dei Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Pomezia che hanno arrestato una coppia, lui romano di 34 anni, con precedenti, mentre lei una cittadina romena di 21 anni, incensurata, e l’acquirente, un cittadino marocchino di 24 anni con precedenti, tutti dovranno rispondere di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. I Carabinieri, ieri pomeriggio, hanno notato il 34enne romano, a bordo della sua auto insieme alla compagna, nei pressi di un bar di lungomare degli Ardeatini, nel Comune di Ardea, mentre parlava animatamente con un ragazzo a bordo di uno scooter. I militari dell’Arma che già conoscono l’uomo, che da pochi giorni ha ultimato il regime degli arresti domiciliari a cui era ristretto, si sono insospettiti quando lo hanno visto consegnare una grossa busta nelle mani del giovane a bordo del motorino. A questo punto, sono immediatamente intervenuti, bloccando l’acquirente e recuperando anche la busta contenente 500 grammi di marijuana che è stata sequestrata. Nel frattempo la coppia che era a bordo a bordo dell’auto ha tentato la fuga ma è stata subito raggiunta e bloccata, da un’altra pattuglia dei Carabinieri giunta in soccorso. La successiva perquisizione in casa della coppia ha permesso di rinvenire all’interno del comò della camera da letto quasi un chilo di cocaina ed altri 3 chili di marijuana, oltre a 250 euro in denaro contante ad alcuni grammi di mannite ed al materiale necessario per il confezionamento e la pesatura dello stupefacente, tutto sequestrato dai Carabinieri. Dopo l’arresto i tre, sono stati accompagnati in caserma disposizione dell’Autorità Giudiziaria, in attesa del rito direttissimo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' morto Guglielmo Mollicone, il padre che non ha smesso mai di lottare per la verità

  • Scontro frontale tra due auto lungo la Cassino-Formia: muore l'89enne Silvana Pellecchia

  • Maxi blitz, ecco chi sono gli arrestati a capo della banda di spacciatori (foto)

  • Coronavirus, test sierologici. Ecco i 15 comuni della provincia di Frosinone scelti per l'indagine

  • Cassino, si barrica in un bar e ferisce al volto un carabiniere

  • Muore a 58 anni il carabiniere Vito Antonio De Vita. Lunedì i funerali

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento