Roma, preso sulla Casilina con 2 kg di marijuana. Martedì 4 al Verano il riconoscimento oggetti trafugati

I Carabinieri della Stazione Roma Tor Tre Teste hanno arrestato un cittadino nigeriano di 25 anni con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

I Carabinieri della Stazione Roma Tor Tre Teste hanno arrestato un cittadino nigeriano di 25 anni con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Il giovane era alla guida di un’auto su via Casilina quando, giunto all’altezza di via di Torrenova, è stato fermato dai Carabinieri impegnati in un normale posto di controllo alla circolazione stradale.

Il nigeriano, apparso subito molto agitato, è stato trovato in possesso di un involucro contenente oltre 2 Kg di marijuana. Per il pusher sono scattate le manette ai polsi ed è stato successivamente portato in caserma, dove attenderà di essere sottoposto al rito direttissimo che si terrà questa mattina nelle aule di piazzale Clodio.

AL VERANO IL RICONOSCIMENTO DEGLI OGGETTI TRAFUGATI AL CIMITERO MARTEDÌ 4 FEBBRAIO

Martedi 4 febbraio p.v., alle ore 11, in via del Verano nr. 68, presso gli uffici della Direzione Cimiteriale del Verano, verranno esposti al pubblico gli ornamenti funerari rubati, recentemente recuperati dai Carabinieri.

I concessionari di tombe depredate potranno intervenire per visionare i numerosi reperti. Per ulteriori informazioni è possibile contattare i Carabinieri della Stazione Roma San Lorenzo 06. 4456785

CINQUE PREDONI DI VEICOLI ARRESTATI DAI CARABINIERI.

Continuano a dare frutti i servizi di prevenzione messi in campo dai Carabinieri del Comando Provinciale di Roma. Solo questa notte, infatti, i militari hanno arrestato ben 5 predoni di autoveicoli accusati, a vario titolo, di furto aggravato (tentato o consumato) e ricettazione.

I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Centro hanno arrestato un cittadino romeno di 28 anni, nella Capitale senza fissa dimora e con precedenti, sorpreso in piazza Manfredo Fanti, zona Esquilino, in possesso di un computer portatile, documentazione bancaria e altro materiale risultato provento di un furto su autovettura commesso poco prima al Tiburtino. Dovrà rispondere di ricettazione.

Poco dopo, i Carabinieri della Stazione Roma Centocelle hanno arrestato un altro cittadino romeno di 20 anni, “pizzicato” in via Bernieri mentre stava smontando i pneumatici da un’auto parcheggiata in strada. Arrestato con l’accusa di furto aggravato, il giovane è stato anche denunciato a piede libero per ricettazione, poiché, nella sua disponibilità, è stata trovata una Fiat Idea denunciata rubata il 29 gennaio scorso alla Stazione Carabinieri di Oriolo Romano (RM). Nell’auto, i Carabinieri hanno rinvenuto e sequestrato numerosi arnesi per lo scasso.

Un 47enne romano, nella Capitale senza fissa dimora e con precedenti, è stato arrestato dai Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma San Pietro dopo essere stato notato in via Baldo degli Ubaldi mentre stava tentando di forzare il blocchetto di accensione di un motociclo parcheggiato in strada. Anche in questo caso, il ladro è stato anche denunciato a piede libero poiché sorpreso in possesso di un motociclo denunciato rubato il 30 gennaio scorso presso la Stazione Carabinieri Roma piazza Farnese.

Infine, i Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma hanno arrestato due cittadini romeni dopo essere stati sorpresi in flagrante, in piazza Roberto Balsamo Crivelli, subito dopo aver rubato un’autovettura.

Tutti i malviventi sono stati portati in caserma, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, dinanzi alla quale compariranno per la celebrazione del rito direttissimo.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Roccasecca, la sua moto si scontra con un'auto e muore a ventotto anni

  • Auto di lusso importate dall'estero, truffati politici e calciatori di caratura nazionale. 9 arresti in Ciociaria

  • Tre quintali di carne, pesce e salumi sequestrati al mercato. Ambulanti ciociari si scagliano contro i vigili urbani

  • Fiuggi, botte alla mamma. Due sorelline la salvano con una videochiamata alla nonna

  • Omicidio Morganti, concessi i domiciliari a Paolo Palmisani. Tornerà a casa con il bracciale elettronico

  • Ecco il primo Burger King a Frosinone, apertura entro fine novembre

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento