Roma, tenta di abusare di una ragazza a bordo del treno. Alla stazione Ostiense l’aggressore viene arrestato

Una donna di 29 anni, mentre si trovava a bordo di un treno regionale, in movimento diretto a Termini, è stata avvicinata da un uomo di 33 anni, cittadino eritreo, che ha iniziato a molestarla.

Una donna di 29 anni, mentre si trovava a bordo di un treno regionale, in movimento diretto a Termini, è stata avvicinata da un uomo di 33 anni, cittadino eritreo, che ha iniziato a molestarla. Nel frattempo il treno è giunto alla stazione Ostiense e la reazione della donna, che si è messa a urlare chiedendo aiuto, ha fatto desistere l’aggressore che è fuggito.

Un testimone ha segnalato l’accaduto ad un Carabiniere della Stazione Roma Garbatella che si trovava all’uscita della stazione Ostiense, unitamente ai militari del 136° Reggimento “Fanteria” di Barletta, per il servizio “Strade Sicure”, consentendo di individuare e bloccare il malintenzionato poco distante.

La vittima, assistita e tranquillizzata dai Carabinieri, non ha avuto bisogno di cure mediche. L’uomo, arrestato con l’accusa di violenza sessuale, è stato accompagnato in caserma in attesa del rito direttissimo.

TOR VERGATA – CARABINIERI BLOCCANO TRAFFICANTE DI DOCUMENTI FALSI.

I Carabinieri della Stazione di Roma Tor Vergata, durante un servizio di controllo alla periferia sud-est della Capitale, hanno arrestato, la scorsa notte, un cittadino nigeriano, 48enne, già conosciuto alle forze dell’ordine. I militari, incuriositi dal fatto che l’uomo fosse entrato immediatamente all’interno della sua autovettura cercando di occultare una ventiquattrore, hanno deciso di fermarlo. Nella disponibilità dell’uomo sono stati rinvenuti passaporti nigeriani contraffatti, numerosi visti di soggiorno italiani falsi, certificati di nazionalità e di cittadinanza nigeriana, nonché numerosi certificati di matrimoni nigeriani abilmente contraffatti. Successivi accertamenti dei militari dell’Arma hanno permesso di accertare che la documentazione sequestrata, in parte contraffatta, era già stata utilizzata per favorire l’immigrazione clandestina.

L’arrestato, accusato di possesso e fabbricazione di documenti di riconoscimento falsi, è stato tradotto presso il carcere di Regina Coeli a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pontecorvo, incidente di via Leuciana, perde la vita l'autotrasportatore Tommaso Pulcini

  • Due carabinieri investiti da una macchina che ha forzato il posto di blocco

  • Il Magicland pronto per la nuova stagione ma scompare la parola Valmontone, una sconfitta della classe politica locale

  • Pontecorvo, dopo lo schianto di ieri sera in via Leuciana muore anche Luca Forte

  • Cassino, cade in un tombino lasciato aperto e si rompe la faccia

  • Anagni, aperto il nuovo supermercato Conad all’Osteria della Fontana

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento