Roma - Tor Tre Teste, va dai carabinieri in moto… senza patente: arrestato

I Carabinieri della Stazione Tor Tre Teste hanno arrestato un giovane romano di 37 anni per violazione degli obblighi inerenti la sorveglianza speciale e contestuale obbligo di soggiorno,

I Carabinieri della Stazione Tor Tre Teste hanno arrestato un giovane romano di 37 anni per violazione degli obblighi inerenti la sorveglianza speciale e contestuale obbligo di soggiorno, provvedimento al quale era sottoposto da gennaio scorso dopo aver scontato 11 anni di carcere. Ieri mattina, i militari dell’Arma, impegnati in uno dei quotidiani servizi di controllo del territorio, in largo Appio Chieregatti hanno visto il pregiudicato in sella ad un motociclo. Il 37enne, dopo aver parcheggiato la moto, si è recato a piedi nella caserma dei Carabinieri, che dista un centinaio di metri, per ottemperare all’obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria. I Carabinieri, insospettiti dall’insolito comportamento, hanno deciso di aspettarlo per procedere ad un controllo: gli accertamenti eseguiti hanno fatto emergere che il sorvegliato speciale non aveva mai conseguito la patente di guida e che il motociclo era sprovvisto della copertura assicurativa obbligatoria. Il 37enne, pertanto, è stato denunciato a piede libero per guida senza patente: tuttavia, trattandosi di un sorvegliato speciale con obbligo di soggiorno sul quale grava - tra le altre - la prescrizione di “non commettere reati”, i Carabinieri lo hanno anche arrestato per l’inosservanza della disposizione del provvedimento.

TOPO D’APPARTAMRENTO SCOPERTO DAL PROPRIETARIO DI CASA.

Ieri pomeriggio, un cittadino georgiano di 32 anni, ha tentato di introdursi all’interno di un’abitazione, di Viale Tirreno, scassinando la porta d’ingresso, nel tentativo di introdursi al suo interno. Il ladro è stato scoperto dal proprietario di casa che lo ha prima messo in fuga e poi inseguito e bloccato grazie all’intervento di un Carabiniere in borghese. Il militare notata la scena si è messo anche lui all’inseguimento del ladro raggiungendolo a bordo di un bus. Poi grazie all’intervento di una pattuglia dei Carabinieri della Stazione Roma Città Giardino giunta sul posto in ausilio il 32enne è stato ammanettato e portato in caserma. Il 32enne è ora a disposizione dell’Autorità Giudiziaria in attesa del rito direttissimo e dovrà rispondere di tentato furto in abitazione.

PIAZZA NAVONA – CHIEDEVA GIORNALMENTE IL “PIZZO” AL PROPRIETARIO DI UN BAR. ESTORSORE ARRESTATO DAI CARABINIERI.

Da più di un mese si presentava tutti i giorni per chiedere il “pizzo” al proprietario di un bar della zona di piazza Navona. La vittima, che era costretta a pagare ogni volta 150 euro per evitare che l’attività venisse danneggiata, sfinito dalle continue richieste di denaro, si è rivolta ai Carabinieri della Stazione Roma piazza Farnese. I militari, d’accordo con il commerciante, nel pomeriggio di ieri si sono appostati in posizione defilata in attesa dell’arrivo dell’aguzzino che, puntualmente, si è presentato per ritirare “l’obolo”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Quando il commerciante gli ha consegnato la busta con i soldi, I Carabinieri gli sono piombati addosso arrestandolo. A finire in manette è stato un pregiudicato romano di 37 anni. L’uomo è stato trattenuto in caserma in attesa di essere sottoposto al rito direttissimo. Dovrà rispondere dell’accusa di estorsione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Malore fatale lungo la strada per Montecassino, muore Enio Spirito

  • Pontecorvo, muore giovane finanziere, comunità sotto choc

  • Cassinate, terribile schianto nella notte: grave coppia di fidanzati

  • Cassino, coltello in pugno crea il panico all'ufficio postale (video)

  • Coronavirus, bollettino 27 maggio: risultato positivo un medico della provincia di Frosinone

  • Coronavirus in Ciociaria, bollettino 25 maggio: nessun contagio ma, dopo 8 giorni, un altro decesso

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento