Santa Severa, omicidio  Luigi Solano arrestate tre persone. Termini, tassista abusivo privo di assicurazione

I Carabinieri della Compagnia di Civitavecchia hanno sottoposto a fermo di indiziato di delitto, su decreto della Procura della Repubblica c/o il Tribunale di Civitavecchia, 

I Carabinieri della Compagnia di Civitavecchia hanno sottoposto a fermo di indiziato di delitto, su decreto della Procura della Repubblica c/o il Tribunale di Civitavecchia, due uomini ed una donna, italiani, D.B.M 34enne, D.S.S. 34enne e M.L. 33enne, ritenuti responsabili dell’omicidio e dell’occultamento del cadavere di Solano Luigi 31enne, siciliano, commesso in data 06/06/2014, nella frazione balneare di Santa Severa Nord del Comune di Tolfa (RM).

L’8/6/2014, i Carabinieri, allertati sul 112 Pronto Intervento, da due cittadini rumeni dimoranti nei pressi dello scalo ferroviario di Santa Severa, sono immediatamente confluiti sul luogo ed hanno rinvenuto il corpo senza vita dell’uomo, irriconoscibile, occultato tra alte erbacce e sotto una pesante lastra metallica.

Effettuati i rilievi tecnico scientifici a cura di Carabinieri del Nucleo Investigativo del Gruppo di Ostia e del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Civitavecchia, è stato “congelato” il luogo del delitto e sono stati raccolti significativi oggetti e tracce per la ricostruzione dell’evento.

L’attività di indagine immediatamente attivata, si è rilevata particolarmente complessa, ed ha visto impegnati i militari senza soluzione di continuità per oltre 72 ore.

Determinanti sono stati i numerosi riscontri effettuati dai Carabinieri nell’immediatezza dell’evento, attraverso l’acquisizione di testimonianze da parte di persone in grado di riferire circostanza utili che hanno consentito, anche con la collaborazione della Sezione della Polizia Ferroviaria di Civitavecchia, di identificare la vittima e di ricostruirne gli ultimi momenti in vita della vittima.

Proprio in base agli elementi raccolti, gli investigatori hanno indirizzato gli sforzi alla ricerca di alcuni soggetti, notati dai testimoni in compagnia della vittima, solita frequentare la zona della Stazione FFSS Roma Termini.

Estese le ricerche, grazie alla proficua collaborazione instaurata con personale del Compartimento Ferroviario di Roma Termini, nella serata del 10.06.2014, i 3 sospettati sono stati sottoposti a controllo e trattenuti.

Di fondamentale importanza si sono rilevate le immagini di una lite ripresa dal sistema di video sorveglianza installato presso la Stazione FFSS di Roma Termini, del 04.06.2014, che ha visto coinvolti il Solano e due degli indagati, con l’intervento di Carabinieri del Nucleo Scalo Termini.

Atteso l’esito delle ricognizioni fotografiche dei 3, riconosciuti dai testimoni come presenti in Santa Severa Nord, presso la vittima in data 06.06.2014, sono state dagli stessi acquisite informazioni, dimostratesi poi contradditorie.

Le indagini, condotte dai Carabinieri di Civitavecchia, anche attraverso l’utilizzo di attività tecniche, hanno consentito di giungere alla ammissione di colpevolezza da parte di uno dei 3, che ha ampiamente descritto e chiarito le modalità dell’evento, in piena rispondenza con gli accertamenti scientifici effettuati sul luogo del delitto.

Al termine di tutta l’attività è stato possibile ricostruire non soltanto l’evento delittuoso, ma altresì che lo stesso era scaturito dalla gelosia provata dal D.B.M. per le avances del Solano nei confronti della sua compagna D.S.S..

Gli indagati, come disposto con decreto di fermo del Sost. Procuratore della Procura della Repubblica di Civitavecchia – D.ssa Valentina Zavatto, che ha coordinato e diretto le indagini, sono stati, al termine delle formalità di rito, associati alla Casa Circondariale di Civitavecchia, a disposizione dell’A.G..

TERMINI, CONTROLLI DEI CARABINIERI CONTRO ABUSIVISMO E DEGRADO.SCOPERTO UN TASSISTA ABUSIVO E SENZA ASSICURAZIONE.

Proseguono i servizi antidegrado e antiabusivismo dei Carabinieri di Roma nell’area della Stazione Termini, quotidiano varco di accesso alla Capitale per migliaia di turisti italiani e stranieri. Questa volta è finito nei guai un tassista abusivo oltre che sprovveduto. Si tratta di un 53enne della provincia di Roma, sorpreso in via Giolitti, adiacente lo scalo ferroviario, mentre avvicinava alcuni turisti stranieri proponendo loro un servizio di trasporto a pagamento.

I Carabinieri del Nucleo Scalo Termini hanno notato il suo comportamento equivoco perché quando si proponeva alla gente, lo faceva in modo guardingo e pertanto si sono appostati e al momento giusto lo hanno fermato. Dopo averlo identificato, i militari hanno ispezionato il veicolo adibito a taxi ma quando gli hanno chiesto i documenti di circolazione, hanno scoperto che il 53enne oltre era privo di licenza per esercitare il servizio di taxi e l’autovettura era sprovvista di copertura assicurativa per responsabilità civile.

Al tassista abusivo è stata ritirata la patente, contestata una contravvenzione ed il veicolo è stato sequestrato.

PIGNETO E SAN LORENZO- CONTROLLI ANTIDROGA DEI CARABINIERI, 7 PUSHER ARRESTATI.SIGILLI AD UN LOCALE DI VIA DEGLI OSCI, ABITUALE LUOGO DI INCONTRO DI PREGIUDICATI.

Nelle ultime 48 ore, i Carabinieri di Roma, al termine di un predisposto servizio di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti nel quartiere Pigneto e San Lorenzo, hanno arrestato 7 cittadini stranieri con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacente e chiuso un locale frequentato da pregiudicati a San Lorenzo.

I primi a finire in manette sono stati due cittadini del Senegal di 18 e 20 anni ed un cittadino del Gambia di 21 anni, tutti già noti alle forze dell’ordine, sorpresi dai Carabinieri della Stazione Roma Piazza Dante in via Macerata, mentre tentavano di nascondere 12 gr. di marijuana occultandoli nel passaruota di un’autovettura parcheggiata in strada.

Un cittadino del Gambia, di 18 anni, è stato fermato dai Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Piazza Dante in piazza del Pigneto. Il ragazzo è stato trovato in possesso di 27 gr. di marijuana e 300 euro in contanti, sequestrati poiché ritenuti provento della sua attività illecita.

Poco dopo, i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Trastevere, in via del Pigneto, hanno fermato un cittadino del Senegal di 27 anni, vecchia conoscenza delle forze dell’ordine, che alla loro vista ha tentato di nascondere negli slip una bustina contenente 23 gr. di marijuana.

In via Macerata, i Carabinieri della Stazione Roma Tuscolana hanno arrestato un 19enne cittadino del Gambia sorpreso a cedere 2 gr. di marijuana, in cambio di 35 euro, ad un giovane acquirente che è stato segnalato all’Ufficio Territoriale del Governo in qualità di assuntore di droghe. Il pusheraveva con sé anche altri 8 gr. di marijuana.

In via dei Sabelli, i Carabinieri della Stazione Roma San Lorenzo hanno arrestato un cittadino tunisino di 26 anni, trovato in possesso di 25 gr. di marijuana e 200 euro in contanti. Tutti i pusherarrestati dai Carabinieri sono stati trattenuti in caserma, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, in attesa del rito direttissimo.

Nell’ambito delle attività per contrastare il degrado nel quartiere, i Carabinieri della Stazione di Roma San Lorenzo hanno notificato un decreto di chiusura ai sensi dell’art. 100 del T.U.L.P.S., della durata di 7 giorni, al titolare di un esercizio commerciale di via degli Osci. Il locale, gestito da una cittadina cinese, hanno dimostrato i Carabinieri, è abituale ritrovo di persone pregiudicate e ritenute pericolose.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bomba d’acqua nel nord della Ciociaria e tra Colleferro e Valmontone (video)

  • Cassino, è Guido Luciano il giovane trovato morto in un appartamento di via Garigliano

  • Ceccano, riprende la moglie con una telecamera mentre fa sesso con un altro, incriminato per stalking

  • Cassino, il video virale del rapper nigeriano che 'vola' mentre canta le bellezze della città

  • Mercoledì i funerali del camionista Francesco Spaziani, morto mentre si trovava in Francia

  • Serrone, drammatico frontale su Via Prenestina. Tre persone ferite (foto)

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento