Valle del Sacco, Lupi (PD): "bene porre attenzione su questa zona come sta facendo la giunta Zingaretti"

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO: Il Consigliere regionale Simone Lupi, ieri, ha salutato con grande soddisfazione l'istituzione di un tavolo speciale di coordinamento sulla Valle Del Sacco, aperto a tutti i consiglieri di maggioranza e opposizione, cui...

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO: Il Consigliere regionale Simone Lupi, ieri, ha salutato con grande soddisfazione l'istituzione di un tavolo speciale di coordinamento sulla Valle Del Sacco, aperto a tutti i consiglieri di maggioranza e opposizione, cui parteciperà per assicurare il suo apporto. “La Regione targata Zingaretti e la sua maggioranza in Consiglio danno ulteriore prova di voler mantenere gli impegni presi con i cittadini in campagna elettorale. A Ceccano Zingaretti aveva presentato il Masterplan per la Valle del Sacco a pochi giorni dal voto ed ora con il tavolo potremo confrontarci all'interno del Consiglio e con i cittadini per trovare le risposte ad una delle principali domande del Lazio: come ridare occupazione unendo innovazione e recupero ambientale nella Valle del Sacco”.

“Le crisi industriali, le delocalizzazioni, l'emergenza ambientale hanno portato la Valle del Sacco al centro della cronaca passata”. - ha proseguito il consigliere Lupi - “Noi vogliamo che il futuro prossimo per questo territorio tra Provincia di Roma e di Frosinone sia un futuro di centralità nel Lazio come esperienza di sostenibilità e crescita economica.”

“Questo però significa che il masterplan non può e non deve fermarsi ai confini provinciali, ma coinvolgere anche l’area dell’Alta Valle del Sacco, che ha vissuto e vive le stesse dinamiche ambientali e socioeconomiche dei territori del resto contigui come Anagni. Al Presidente Zingaretti ed ai membri del tavolo chiederò, quindi, di estendere il campo di azione degli importanti strumenti ad oggi messi in campo”.

“Del resto le risorse non mancano: know how nella chimica, un territorio antichissimo e ricco d'arte e cultura, la presenza di un settore strategico come l'aereospazio a Colleferro, per non parlare dell'agricoltura e della qualità della sua montagna, con i Lepini per cui sto studiando proposte per la loro valorizzazione e tutela. Infine la presenza dell'unica azienda regionale di trasformazione della materia prima seconda, ovvero la capacità di produrre valorizzando i materiali riciclati, entrando in quel futuro in cui i rifiuti non si buttano o bruciano, ma sono una risorsa da saper usare per la collettività”.

“Per avere successo in questo intervento – ha aggiunto Simone Lupi - dobbiamo, però, innanzitutto ottenere la piena realizzazione dell'azione di bonifica dell'area interessata dall'emergenza ambientale della Valle del Sacco, ottenendo, come appena chiesto e approvato dalla Camera dei Deputati con un ordine del giorno presentato dal Pd con l'On. Renzo Carella, che il sito della Valle del Sacco torni ad essere di interesse nazionale e siano messe a disposizione dal Governo le risorse necessarie per un vero risanamento ambientale dell'area”.

“Riqualificazione ambientale, innovazione ed azioni integrate delle istituzioni sono le leve per risollevare dalla crisi la Valle del Sacco. Ora abbiamo un luogo dove confrontarci e far partecipare i cittadini per metterle subito in azione – ha concluso il Consigliere Lupi - e dare una speranza ad un territorio in sofferenza da fin troppo tempo!”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cassino, bus tampona compattatore dei rifiuti, grave l'autista (foto)

  • Weekend in Ciociaria, cosa fare sabato 16 e domenica 17 novembre

  • Piglio-Anagni, rifiuti e mazzette. Gare vinte grazie a soldi ed auto a noleggio al tecnico comunale

  • San Vittore, terribile schianto in A1: giovane autista perde una gamba

  • Cassino, 'movida' da panico tra grida, pugni e colpi di pistola in aria

  • Cassino, autista ferito e trasferito dopo ore: esposto dei familiari contro il pronto soccorso

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento