Valmontone, fans in delirio per Alessio Cerci. Tanto affetto e poche parole per il campione azzurro

Festa grande per Alessio  Cerci. Il calciatore azzurro sabato 19 luglio è venuto a Valmontone per gli ultimi giorni di vacanza prima di riprendere la preparazione con il Torino ed  ha trovato i ragazzi della scuola calcio di Valmontone e Artena ad...

Festa grande per Alessio Cerci. Il calciatore azzurro sabato 19 luglio è venuto a Valmontone per gli ultimi giorni di vacanza prima di riprendere la preparazione con il Torino ed ha trovato i ragazzi della scuola calcio di Valmontone e Artena ad accoglierlo in una festa nata dal web e dal gruppo di Facebook (nato durante i Mondiali brasiliani) Io sto con Alessio.

Presentato da Luciano Fontana Alessio Cerci non ha parlato molto, ma ha solamente ringraziato la città di Valmontone, per l’accoglienza che gli è stata riservata nonostante ai Campionati del Mondo in Brasile avesse giocato solamente 25 minuti. Comunque sia è un nostro campione che ha dato lustro alla città. Nel campo dello Sport nella città casilina ci sono stati importanti personaggi prima di lui a cominciare dal Presidente Gianni Petrucci, che è stato per svariati anni presidente del CONI, al massaggiatore della nazionale di Calcio Luciano Paolini.

Poiché è giovane sicuramente saprà farsi valere anche in futuro con il nuovo CT azzurro che deve essere ancora nominato. Intanto Cerci, giustamente si è preso il tributo della Sua Valmontone. Il Calciatore azzurro si è presentato con i suoi genitori e la sua bella fidanzata artenese a salutare i tanti che lo hanno atteso per circa un’ora in piazza. Poi la consegna di una targa dagli amministratori rappresentati dal Vice Sindaco Eleonora Mattia e della maglia del Valmontone che lo ha lanciato nel mondo del calcio. Non è mancata una sopresa per Cerci; gli è stato fatto trovare anche il suo primo allenatore valmontonese D’Arcangeli. Tanti abbracci, foto e saluti da parte della città, sotto un gazebo tricolore, dove i bambini presenti hanno potuto fotografarsi e farsi fare un autografo su cartoline che erano state preparate dall’organizzazione, che ha offerto panini e vino a iosa per tutti.

Oggi Cerci sarà a Brunico con il Torino con la speranza, non tanto segreta di tornare alla Roma dove magario vincere lo scudetto.

Fotoservizio di Giancarlo Flavi vietata la riproduzione senza previa autorizzazione

G. F.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente alla stazione di Ceccano, una persona finisce sotto al treno

  • Fiuggi, spaccio tra i vicoli del centro anche a minorenni. Ecco chi sono i quattro arrestati

  • Pensava di essere povero, invece era titolare di ben nove ditte di trasporti, disabile raggirato

  • Piedimonte, in carcere per anni da innocente ottiene il risarcimento dei danni

  • Weekend in Ciociaria, cosa fare sabato 7 e domenica 8 dicembre

  • Morolo, scontro tra auto e bus, Ivan De Santis di 27 anni non ce l'ha fatta

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento