San Donato Val di Comino, con l'auto contro un albero. Restano gravi le condizioni di un 35enne

Tragico incidente nella notte sulla strada provinciale 94. Feriti anche gli altri tre passeggeri presenti nella macchina

Sono ancora gravi le condizioni del trentacinquenne vittima di un incidente stradale avvenuto la scorsa notte sulla provinciale 94 in territorio di San Donato Val di Comino. I medici del nosocomio romano dove è stato trasportato in eliambulanza non disperano comunque di salvargli la vita. La prognosi resta riservata.

Il terribile incidente

Lo schianto si è verificato intorno alle 3.00 nella notte tra sabato e domenica quando una Mercedes Classe A, con a bordo quattro persone (tra queste due ragazzi molto giovani), per cause che sono al vaglio degli inquirenti, dopo essere uscita fuori strada si è ribaltata più volte finendo la sua corsa contro l'albero. 

Una scena assurda

La scena che è apparsa ai primi soccorritori ha fatto temere che si fosse consumata l'ennesima tragedia sull'asfalto. Ad avere la peggio il 35enne che incastrato tra le lamiere è stato estratto dai vigili del fuoco intervenuti prontamente sul posto. I medici del 118, data la gravità delle sue condizioni hanno disposto il suo trasferimento in eliambulanza presso un centro attrezzato della capitale. Gli altri tre feriti sono stati trasportati presso l'ospedale SS.Trinità di Sora. Non correrebbero pericolo di vita.

(foto di archivio)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I dettagli del tentato omicidio. Dopo la discussione, lo sparo alla testa mentre era in auto

  • Cassino, gli arriva una cartella da oltre 1000 euro dopo una firma di un corriere

  • Alatri, Giancarlo Straccamore trovato morto nella sua abitazione

  • Raid notturno a casa della fidanzata dell'albanese che ha sparato ad un suo connazionale

  • Omicidio Mollicone, Lavorino alle Iene: "Serena uccisa dal brigadiere Santino Tuzi"

  • Buone notizie per l’ospedale di Frosinone, ostetricia e ginecologia premiati con due bollini rosa

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento