Finto metronotte, vero 'pistolero': i carabinieri trovano l'arsenale e lo denunciano

Un uomo residente in provincia di Latina, fermato per un normale controllo, ha provato a mentire sulla presenza delle armi in auto ma i militari di Pontecorvo non sono caduti nel tranello e in casa hanno trovato armi e munizioni

Le armi sequestrate

Viaggiava con armi e pistole in auto e quando è stato fermato dai carabinieri a San Giorgio a Liri, ha provato a far credere che fosse un metronotte. Ha mostrato una placca metallica che, però, non ha convinto i componenti dell'equipaggio dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Pontecorvo. Per questo motivo i militari del tenente Tamara Nicolai e del colonnello Fabio Cagnazzo, comandante provinciale, hanno deciso di approfondire gli accertamenti trattenendo l'uomo. Giusta l'intuizione visto che il 56enne di SS Cosma e Damiano in provincia di Latina è stato successivamente denunciato alla Procura di Cassino per porto e detenzione abusiva di armi, usurpazione di titoli o di oneri. 

I fatti

Il 'pistolero', fermato mentre era alla guida della sua auto, all'alt dei militari si era mostrato particolarmente nervoso. La perquisizione personale e veicolare ha consentito di ritrovato due pistole con il colpo in canna. Il pontino si è giustificato sostenendo di essere una guardia giurata, mostrando un portafoglio con placca metallica. Dagli immediati accertamenti è invece emerso che l'uomo non era una guardia giurata ma solo titolare di un porto d’armi per uso sportivo, che implica di poter portare le armi nel poligono di tiro e scariche. I carabinieri quindi, con il supporto dei colleghi della Stazione di Esperia, hanno perquisito anche la sua abitazione. Sono state rinvenute altre due carabine,  cinque pistole, 256 cartucce di vario calibro ed un proiettile di uso militare. Tutto l'arsenale è stato sequestrato mentre il 56enne è stato segnalato alla Prefettura di Frosinone.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bimba tolta alla madre, irruzione dei poliziotti nella casa famiglia

  • Arce, 42enne trovato privo di vita in un'auto. Ecco chi è la vittima

  • Suora indagata, un'altra mamma racconta: "faceva dormire mia figlia nel letto intriso di urine"

  • Marco Luccarelli è scomparso da una settimana. L'appello del padre: "aiutatemi a ritrovare mio figlio"

  • La moglie muore in ospedale, il marito indagato per maltrattamenti e lesioni

  • “Vivo con le volpi dentro casa”. Con i lavori al polo logistico colleferrino gli animali scappano in cerca di cibo (video)

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento