San Vittore, operazione 'Galaxy', arresti domiciliari per Luigi Matrunola

A carico dell'uomo, difeso dagli avvocati Massimo Galasso ed Umberto Pappadia la grave accusa di essere promotore della maxi evasione fiscale. Nel corso dell'interrogatorio ha chiarito al Gip diversi e importanti aspetti della vicenda

Arresti domiciliari per Luigi Matrunola, l'imprenditore di San Vittore arrestato la scorsa settimana dalla Guardia di Finanza di Isernia con l'accusa di essere uno dei promotori di una presunta associazione a delinquere finalizzata alla truffa ed all'evasione dell'Iva. L'uomo è stato interrogato dal Gip di Isernia che ha poi disposto la sostituzione della misura carceraria con gli arresti domiciliari "ritenendo fortemente affievolite le esigenze cautelari - hanno commentato gli avvocati di fiducia Massimo Galasso ed Umberto Pappadia - anche in considerazione del contributo offerto dal Matrunola eloquente segno di resipiscenza".

L'indagine

L'arresto con custodia cautelare in carcere per Matrunola era scattato la scorsa settimana quando, la Guardia di Finanza di Isernia, su disposizione della Procura e del Gip, ha eseguito ventitré misure cautelari per i reati di associazione a delinquere, truffa ed evasione dell'Iva. Nove le persone residenti in provincia di Frosinone coinvolto nella maxi indagine. Tra queste oltre che Matrunola anche quattro componenti di una famiglia di imprenditori sorani. A finire in carcere A.S. che per cinque giorni è stato latitante. Ai domiciliari la sorella L.S ed il fratello M.S mentre indagato a piede libero resta il padre H.S.. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cassino, bus tampona compattatore dei rifiuti, grave l'autista (foto)

  • Weekend in Ciociaria, cosa fare sabato 16 e domenica 17 novembre

  • Colleferro, commozione e lacrime al funerale di Giuseppe Sinibaldi (foto)

  • San Vittore, terribile schianto in A1: giovane autista perde una gamba

  • Cassino, autista ferito e trasferito dopo ore: esposto dei familiari contro il pronto soccorso

  • Fuori in permesso, non fa ritorno al carcere di Frosinone. Ricercato un pericoloso detenuto

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento